Stagione estiva Orchestra I Pomeriggi Musicali – 1, 2, 3, 4, 5 e 6 agosto

Battistini

STAGIONE ESTIVA

ORCHESTRA I POMERIGGI MUSICALI

Verdi
e non solo…

Direttore:Paolo Belolli

Soprano: Raffaella Battistini

Tenore: Diego Cavazzin

Orchestra I
Pomeriggi Musicali

Rossini, Sinfonia de Il barbiere di Siviglia

Verdi, Tacea la notte placida, da Il trovatore        

Verdi, Ah si, ben mio, da Il
trovatore

Verdi, Di quella pira, da Il trovatore

Verdi, Preludio da La traviata 

Verdi, Brindisi, da La traviata

Puccini, Intermezzo dell’atto
III da Manon Lescaut

Verdi, Celeste Aida, da Aida

Verdi, Ritorna vincitor! da Aida

Rossini, Sinfonia da Il signor Bruschino

Puccini, Mario! Mario! Mario! da Tosca

Puccini,Vissi
d’arte,
da Tosca

Puccini, E
lucevan le stelle,
da Tosca



1 agosto, Gallarate (Va) – ore 21:00

Teatro del
popolo – Via Palestro, 5

2 agosto, Sesto San Giovanni (Mi) – ore 21:00

Villa Visconti
d’Aragona – Via Dante, 6

3 agosto, Como – ore 21:00

Villa Olmo

4 agosto, Gravedona (Co) – ore 21:00

Sagrato della
Chiesa di Santa Maria del tiglio – Via Roma

5 agosto, Monza – ore 21:00

Parco di Villa
reale nel Cortile dell’Istituto statale d’arte – V.le Regina Margherita

6 agosto, Varenna (Lc) – ore 21:00

Sagrato della
Chiesa di San Giorgio – P.zza San Giorgio, 25

L’Orchestra I Pomeriggi
Musicali dedica le ultime date della sua stagione estiva al bicentenario della
nascita di Giuseppe Verdi con il concerto Verdi
e non solo.

Infatti, le pagine delle
opere più belle del maestro di Busseto vengono affiancate a capolavori
operistici di altri due grandi compositori nazionali, quali Rossini e Puccini,
per dare vita a un concerto indimenticabile.

A interpretare i brani
proposti, insieme all’orchestra, sono la soprano Raffaella Battistini e il
tenore Diego Cavazzin.

PAOLO BELOLLI, direttore

Allievo
del M° Donato Renzetti, si è diplomato brillantemente in Direzione d’orchestra
presso la Scuola di alto perfezionamento di Pescara. Ha studiato composizione
e, nel 2005, si è laureato a pieni voti in Direzione e Composizione per
orchestra di fiati presso il Conservatorio G. Verdi di Milano. Dopo aver svolto
intensa attività concertistica nel ruolo di trombettista con le più prestigiose
orchestre nazionali, si è dedicato alla direzione d’orchestra imponendosi
all’attenzione del pubblico e della critica. Ha al suo attivo la direzione di
numerose formazioni orchestrali tra cui l’Orchestra da Camera Milano Classica
l’Orchestra Guido Cantelli, l’Orchestra Sinfonica di Pescara, l’Orchestra da
Camera Filarmonia, l’Orchestra da Camera Collegium Tiberinum e l’Orchestra
Filarmonica Italiana. Il suo repertorio spazia dal Barocco fino al primo
Novecento. Nel 2006 ha debuttato al Teatro Donizetti di Bergamo in occasione
dei festeggiamenti per il decennale della morte del M° Gianandrea Gavazzeni. Ha
debuttato nella lirica con Boheme di
Puccini e ha al suo attivo le produzioni di La
traviata
e Rigoletto all’Opera
National Theatre di Stara Zagora (Bulgaria) e de Il trovatore di Verdi, Carmina
Burana
di Orff, Le Nozze di Figaro
di Mozart a Osaka (Giappone). A Luglio 2011 ha debuttato nel ruolo di direttore
con l’Orchestra de I Pomeriggi Musicali di Milano, collaborazione che si è
protratta anche per il 2013. Dal Novembre 2011 è direttore principale
dell’Orchestra Under 13, formazione giovanile scelta dal M° Claudio Abbado come
orchestra pilota per realizzare anche in Italia il Sistema Abreu, che ha
consentito in Venezuela di costituire una rete di scuole organizzata a favore
della divulgazione e della pratica musicale tra i giovani – il 16 dicembre 2012
presso la Sala Verdi del Conservatorio di Milano ha tenuto un concerto
eseguendo in prima assoluta il brano Miró
di Giorgio Gaslini. Si occupa anche di didattica e viene spesso chiamato come
docente per la formazione dei giovani nell’ambito dell’attività orchestrale per
la realizzazione di progetti e concerti a livello regionale e nazionale. Tiene
regolarmente seminari di interpretazione e tecnica della direzione e, da alcuni
anni, tiene campus e corsi estivi per la formazione orchestrale. Dal 2003 è
direttore artistico della Stagione di musica presso il Teatro Filodrammatici
promossa dall’Assessorato alla cultura del comune di Treviglio (BG).

RAFFAELLA BATTISTINI, soprano

Nata a Cesena (FC), dopo il
conseguimento della Laurea in Economia e commercio presso l’Università di
Bologna ha iniziato lo studio di canto sotto la guida del soprano Maria Parazzini,
rilevando da subito grandi potenzialità e una vocalità dalle caratteristiche
assai interessanti, che le permette di spaziare da Verdi, Puccini, Leoncavallo,
Boito e Cilea con grande facilità. Si è perfezionata con il
Luciano Pavarotti e il M° Leone Magiera
, approfondendo
principalmente lo studio delle opere di Verdi e Puccini. Il suo primo debutto
avviene il 15 Giugno del 2004, a Modena, al Music Village nella Boheme di Giacomo Puccini nel ruolo di Mimì,
sotto la direzione del M° Magiera e la regia di Luciano Pavarotti. La sua
carriera si amplifica dando voce a Liù (Turandot), Nedda (Pagliacci),
Tosca, Leonora (Trovatore), Eleonora
(Forza del Destino), Aida, Traviata,
Maria di Rohan, Butterfly, Manon, Amelia (Ballo
in Maschera
), Maddalena (Mefistofele),
Margherita (Andrea Chenier),
Abigaille (Nabucco), Elvira (Ernani) e Santuzza (Cavalleria)
,
nei teatri: Bellini di Catania, Rossini di Pesaro, Comunale di Bologna, Abbazia
Calamari (Frosinone), Pala Fiera di Forlì, Carisport di Cesena, Regio di Torino,
Ivrea, Verdi di Pisa, Verdi di Busseto, Teatro Municipale di Bucarest, Teatro
Municipale di Constanza, Opera House del Cairo, Carnegie Hall New York. Ha
cantato sotto la direzione dei Maestri: Leone Magiera, Claudio Micheli, Ivan
Filev, Christian Sandu, Paolo Olmi, Hirofumi Yoshida, Massimo De Bernard,
Roberto Polastri, Giampaolo Mazzoli, Maurizio Arena, Bruno Bartoletti, Laurence
Gilgore; ha lavorato con registi quali: Massimo Pezzuti, Paolo Bosisio,
Maurizio di Mattia, Habdalla Saad, Massimiliano Scaglione, Haracio Ballint,
Maestrini, Beppe de Tommasi… Nel 2006 è vincitrice assoluta di due concorsi
internazionali Porana Lirica e Tita Ruffo. Intensa è la sua attività
concertistica nei vari teatri del mondo, per la quale è stata ed è affiancata
da grandi cantanti quali: Luciano Pavarotti, Andrea Boccelli, Nicola
Martinucci, Lando Bartolini, Franco Cecchele, Pietro Ballo, Kristian Johansson,
Giuseppe Giacomini, Michele Pertusi, Carlo Colombara, Alberto Gazale, Leo
Nucci, Ruggiero Raimondi.

DIEGO CAVAZZIN, tenore

Diego Cavazzin
nasce ad Angera (Va). Inizia lo studio del canto nel 2000. Prima di dedicarsi
allo studio del canto lirico, è significativa un’esperienza nel settore della
musica leggera, che lo vede vincitore del concorso Festival d’autore, indetto
dalla casa editrice 4ELLE di Genova, con il brano Ancora musica composto per lui dal M° Bacchini. È con il soprano
Rita Antoniazzi che inizia lo studio della tecnica vocale e, successivamente,
con il M° Ravazzani. Il 2011 è l’anno del suo debutto, nel ruolo del Duca di Mantova al Festival Pergine
spettacolo aperto e all’Auditorium Pedrotti di Pesaro, accompagnato
dall’Orchestra Rossini sotto la direzione del M° Daniele Agiman. Ha partecipato
alla masterclass del soprano Donata D’Annunzio Lombardi presso il Teatro Carlo
Felice di Genova e, sempre nello stesso anno, è in Nord Europa in tournée con Madame
Butterfly.
Nel 2012 inizia un Corso di Perfezionamento presso la Società
dell’accademia di Voghera sotto la guida di Angiolina Sensale. A luglio
partecipa al XVII Concorso internazionale per cantanti lirici Spazio musica di
Orvieto dove si aggiudica il primo premio, il premio del pubblico ed il premio
speciale. A settembre debuttain  Cavalleria
Rusticana
nel Castello di Galliate (No) sotto la direzione del M° Gioele
Muglialdo e, a fine novembre, interpreta per la prima volta il ruolo di Calaf in Turandot a
Bergamo sotto la direzione del il M° Damiano Carissoni. Il 2013 inizia con il
debutto in Bohème nel ruolo di Rodolfo,
sotto la direzione del M° Diego Crovetti; a febbraio porta in scena Canio di Pagliacci diretto
dal M° Damiano Cerutti. A marzo è in Kazakhstan per debuttare in La traviata
sotto la direzione del M° Cristian Sandu; ad aprile è di nuovo a
Bergamo con il M° Damiano Carissoni per il debutto de Il trovatore. Intensa è l’attività concertistica in Italia e
all’estero, tra cui hanno particolare rilevanza un concerto al Teatro Coccia di
Novara ed un concerto tenuto all’Auditorium Ranieri III a Montecarlo, alla
presenza del Principe Alberto II di Monaco.

Ufficio Stampa

Teatro
Dal Verme – Orchestra I Pomeriggi Musicali

Alessio
Ramerino         

Tel. 02/87.905.251

E-mail a.ramerino@ipomeriggi.it           

BIGLIETTI:

Teatro del popolo – Gallarate: euro
5,00, ridotto euro 3,50

Villa Visconti d’Aragona – Sesto San Giovanni: euro 5,00

Villa Olmo – Como: euro 5,00,
ridotto euro 3,50

Chiesa di Santa Maria del tiglio – Gravedona: euro 5,00

Parco di Villa reale – Monza: euro
5,00

Chiesa di San Giorgio – Varenna: euro
1,00

ORCHESTRA
I POMERIGGI MUSICALI

www.ipomeriggi.it

www.ipomeriggi.it/facebook

www.ipomeriggi.it/youtube

Uncategorized

HUMAN, “odissea ribaltata” – Lella Costa e Marco Baliani – Dal 7 al 14 ottobre al Piccolo Teatro Strehler #Lellacosta

1474464761_Human-®Zani-CasadioZANI2632 Uno spettacolo di e con Lella Costa e Marco Baliani, musiche originali di Paolo Fresu, scene e costumi di Antonio Marras Cos’è l’Europa? Cosa hanno significato, nel corso dei millenni e dei secoli, le migrazioni? Uno spettacolo in forma di oratorio, tra negazione e affermazione del concetto di umanità, in scena dal 7 al […]

Read More
Uncategorized

Eroica e Renana in un unico programma sinfonico con laVerdi diretta da Claus Peter Flor

Venerdì 7 e Domenica 9 Ottobre Auditorium di Milano, largo Mahler il M° Claus Peter Flor dirige l’orchestra e il coro de laVerdi nel ricordo del M° Romano Gandolfi 18 feb 2016 – foto Paolo Dalprato (2) Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi Direttore Claus Peter Flor Una “doppia Terza” per laVerdi in questo 29° […]

Read More
Uncategorized

Brueghel. Capolavori dell’arte fiamminga – Reggia di Venaria, Torino – dal 21 settembre 2016 al 19 febbraio 2017 #Brueghel

Pieter Brueghel il Giovane, Danza nuziale allʼaperto, 1610 ca., olio su tavola, 74,2 x 94 cm. U.S.A. Collezione privata Dopo l’importante successo della tappa bolognese, l’esposizione interamente dedicata alla dinastia dei Brueghel – inventori di un modo di dipingere che ben presto divenne “il marchio” di eccellenza nell’arte pittorica di una dinastia attiva per oltre […]

Read More