Festival di Bellagio – Rassegna Varenna Musica e Teatro in Villa – Mercoledì 15 Luglio – Varenna (POST EVENTO)

Mercoledì 15
luglio, ore 21

Varenna, Giardini di Villa
Cipressi

STORIE DI SOLDATI

Ingresso libero

Luca Micheletti – 3200

Musica
e teatro a Varenna con Luca Micheletti e l’Orchestra Cantelli di Milano diretta
da Alessandro Calcagnile. Mercoledì 15 luglio, alle ore 21 presso i suggestivi
Giardini di Villa Cipressi, in scena uno speciale progetto per il Centenario
della Grande Guerra, con le musiche da Histoire du Soldat di Igor Stravinsky e
il testo teatrale di Micheletti.

Le
musiche di Histoire du Soldat sono state scritte da Stravinsky nel 1918 su
libretto dello svizzero Charles-Ferdinand Ramuz originariamente nella forma di
opera da camera (storia da leggere, recitare e danzare in 2 parti), poi pensata
come suite da concerto e trio. Racconta il compositore “La musica mi si è
qualche volta presentata in sogno (…). Fu durante la composizione
dell’Histoire du soldat, e fui sorpreso e felice del risultato. Non solo la
musica mi apparve ma anche la persona che la suonava era presente nel sogno.
Una giovane zingara seduta sul ciglio della strada. Aveva in grembo un bambino
e per intrattenerlo suonava il violino. (…) Il bambino era molto entusiasta
di quella musica e l’applaudiva con le manine.” A partire dagli appunti di
Stravinsky e dal testo di Ramuz, Luca Micheletti ne realizza una propria
versione che restituisce la trama dell’opera con un testo ancora più intenso e
diretto.

La
serata prevederà anche l’esecuzione in prima assoluta di una composizione di
Rossella Spinosa dal titolo “Storie di Soldati – quattro brevi quadri per
violoncello e orchestra da camera”, con la partecipazione del violoncellista
Duccio Ceccanti in veste solistica.

L’evento
si colloca nell’ambito della Rassegna Varenna Musica e Teatro in Villa promossa
dal Festival di Bellagio e del Lago di Como insieme al Comune di Varenna –
Assessorato al Turismo.

Per
informazioni: www.varennamusicaeteatro.it
www.bellagiofestival.com


LUCA MICHELETTI, regista,
attore e drammaturgo, è nato a Brescia. “Figlio d’arte” da quattro generazioni,
fin da giovanissimo si divide fra la ricerca teatrale e quella scientifica. Ha
un dottorato di ricerca in Italianistica conseguito alla Sapienza Università di
Roma dove si è dedicato all’indagine del teatro proibito rinascimentale. Nel
2011 vince il Premio UBU per il suo lavoro nella Resistibile ascesa di Arturo
Ui di Brecht (prod. ERT / Teatro di Roma, Premio della Critica 2011), dove è
Dramaturg e attore al fianco di Umberto Orsini. Lo spettacolo gli vale inoltre
una nomination al Premio Le Maschere del Teatro Italiano. Nel 2014 firma regia
e drammaturgia della Metamorfosi di Kafka per il CTB Teatro Stabile di Brescia
ed ERT, con Laura Curino e Dario Cantarelli. Nel 2013 dirige Umberto Orsini
nelle  Memorie di Ivan Karamazov dal
romanzo di Dostoevskij. Nel 2012 Luca Ronconi lo chiama al suo Laboratorio per
la Biennale di Venezia Teatro per dirigere uno studio su Questa sera si recita
a soggetto di Pirandello. Recita nella Solitudine dei campi di cotone, in Voci
sorde e Sallinger di Koltès (Teatro di Roma), con la regia di Claudio Longhi.
Per il Teatro Stabile di Napoli è Amleto nel progetto di Hubert Westkemper
Giorno di morte nella storia di Amleto ancora di Koltès, ed è inoltre al Festival
dei Due Mondi di Spoleto come protagonista di A piedi nudi nel parco di Simon.
Regista stabile della Compagnia teatrale I Guitti, negli ultimi anni ha diretto
decine di spettacoli di autori classici e contemporanei, oltre a diversi
copioni suoi. Fra questi, Ritorno a Deepwater è finalista al Premio Riccione
Pier Vittorio Tondelli 2011. Al cinema è diretto da Marco Bellocchio e Renato
De Maria. Si occupa anche di didattica teatrale in ambito scolastico,
accademico e carcerario. Svariate le sue traduzioni per la scena e non solo,
fra gli altri: Molière, Marivaux, Hugo, Cocteau, Valéry, Vian (ed. GAM 2008),
Ramuz (ed. GAM 2012), Koltès (Diabasis 2013), Kafka (Sedizioni 2014). Tutta la
felicità (Sedizioni 2015) è il suo primo romanzo.

L’Orchestra CANTELLI è stata
fondata a Milano dal M° Alberto Veronesi nel 1992 e porta il nome del famoso
direttore novarese Guido Cantelli, studente del Conservatorio di Milano, erede
di Toscanini e grande maestro per i giovani. Il M° Alberto Veronesi ha assunto
la direzione artistica e musicale dell’Orchestra nel suo primo decennio di
attività. Dal febbraio 2006 all’aprile 2008 l’Orchestra ha affidato l’incarico
di direttore musicale al M° Romolo Gessi, il quale conserva tuttora la
qualifica di principale direttore ospite. A partire da maggio 2008, e fino
all’autunno 2009, il direttore musicale dell’Orchestra è stato il M° Ezio
Rojatti. A partire dall’estate 2014, la direzione musicale è affidata al M°
Alessandro Calcagnile.

Fin dal suo debutto al
Teatro Regio di Parma, oltre a sostenere regolarmente le proprie stagioni
sinfoniche presso la Sala Verdi del Conservatorio di Milano e il Teatro Dal
Verme (cui si aggiungono annuali rassegne cameristiche in Sala Puccini), ha
partecipato ad importanti Festival nazionali e internazionali. È stata invitata
nel 1996 dal Maestro Claudio Abbado, quale unica orchestra italiana ad
affiancare i Berliner Philarmoniker, al Festival di Pasqua di Salisburgo (sede
in cui l’OC ha eseguito un nuovo lavoro di Luciano Berio commissionato per l’occasione)
ed ha compiuto una tournée negli Stati Uniti per la Società dell’Opera Buffa
rappresentando al BAM di New York il “Falstaff” di Antonio Salieri.
Ha tenuto numerosi concerti in sedi prestigiose come il Teatro dell’Opera e
l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma, il Teatro Bibiena di Mantova,
la Basilica di San Marco a Venezia, il Teatro Filarmonico di Verona, la
“Sala del Dolder” a Zurigo, il Teatro Carignano di Torino, la
Galleria dell’Accademia a Firenze, il “Maggio Musicale Fiorentino”,
il Festival di Musica Contemporanea “RomaEuropa” e il Festival
“Musica in Europa” del Teatro Alla Scala di Milano. L’Orchestra
Cantelli ha effettuato Tournée in Europa suonando nelle Sale più importanti in
Belgio, Germania, Austria, Francia e Turchia. L’OC ha collaborato con solisti
quali: Salvatore Accardo, Katia Ricciarelli, Dmitri Ashkenazy, Piere Amoyal,
Aldo Ciccolini, Michele Campanella, Massimo Quarta, Luisa Castellani, Bruno
Giuranna, François Joël Thiollier, Antony Pay, Bruno Canino, Jeffrey Swann, Domenico
Nordio, Carlo Chiarappa, Radovan Vlatkovic, Bruno Leonardo Gelber, Stefan
Milenkovic, Gabor Ötvös, Piero Toso, Anatol Ugorsky, Manuel Barrueco, Emanuele
Segre, Francesco Manara, Dejan Bogdanovic, Paolo Restani, Michele Di Toro,
Fabrizio Meloni, Gabriele Screpis, Francesco Di Rosa, Luisa Prandina, Francesco
Tamiati, Michael Guttman e molti altri. Molti sono i compositori che,
nell’ambito di NovecentoMusica, hanno dedicato le loro composizioni
all’Orchestra: tra loro ricordiamo Giacomo Manzoni, Ennio Morricone, Ivan
Fedele, Mauro Cardi, Aldo Clementi, Adriano Guarnieri e Gabriele Manca.
L’orchestra ha anche inciso svariati CD spaziando in un repertorio che dalla
Sinfonia “Italiana” ed al Concerto per violino di Mendelssohn
(solista Salvatore Accardo) giunge a Verkrlärte Nacht di Schönberg e Apollon
Musagete di Stravinskij, passando attraverso le Serenate di Čajkovskij e
Dvořák. Molto apprezzata, inoltre, è stata la registrazione del Falstaff di
Antonio Salieri effettuata per la Chandos che, nel 1999, ha vinto il secondo
premio al Festival discografico di Cannes nella categoria “opera
preromantica”. Il repertorio dell’Orchestra Cantelli spazia dai
compositori classici ai contemporanei con un organico che varia dai 15 ai 60
elementi. I musicisti che la costituiscono sono tutti solisti provenienti da
diverse nazioni: Italia, Russia, Moldavia, Giappone, Brasile… e le loro
esibizioni, avvenute anche più volte con l’OC hanno sempre riscosso grande
successo di pubblico e di critica. Dal febbraio 2006 si è costituita nella
forma di associazione di musicisti. Nel luglio 2008 ha registrato un CD, in
collaborazione con le prime parti del Teatro “Alla Scala”, con
musiche inedite di F. S. Mercadante. Tale CD è stato distribuito in abbinamento
al numero di dicembre 2008 della rivista “Amadeus”. Nel settembre
2008 è stata invitata a partecipare alla seconda edizione del festival MiTo
Settembre Musica, tenendo un concerto su musiche di George Gershwin; ha
partecipato anche alla terza edizione nel settembre 2009. Nel dicembre 2009 ha
partecipato allo spettacolo “Ice Christmas Gala”, presso il
Mediolanum Forum di Assago, accompagnando l’esibizione dei più grandi
pattinatori su ghiaccio. Lo spettacolo è stato trasmesso il giorno di Natale
2009 sulla rete Mediaset Italia1. Nel settembre 2010 ha partecipato alla quarta
edizione del festival MiTo Settembremusica, tenendo tre concerti intitolati
“La stagione delle turcherie” (a Milano, Venaria Reale e Como) su
musiche di J. Lully, F. J. Haydn, W. A. Mozart, G. Rossini, L. van Beethoven e
Giuseppe Donizetti. Ha partecipato allo spettacolo “Capodanno on
Ice”, tenuto la sera di capodanno 2012 presso il Palavela di Torino,
accompagnando musicalmente le esibizioni dei più grandi campioni mondiali di
pattinaggio artistico su ghiaccio; lo spettacolo è stato trasmesso in differita
televisiva nella stessa serata sulla rete Mediaset Italia1. Nel settembre 2012
ha partecipato alla sesta edizione del festival MiTo Settembremusica, tenendo
un concerto su musiche di W. A. Mozart. Nell’ottobre 2012 l’Orchestra Cantelli
è stata insignita del premio nazionale biennale città di Novara  “Umberto Barozzi” Sport e Arte –
nona edizione, per la sezione nazionale cultura. Nel settembre 2013 ha
partecipato alla settima edizione del festival MiTo Settembremusica, tenendo
due concerti (a Milano ed a Torino) su musiche di P. Hindemith. Nel novembre
2014 ha partecipato al prestigioso Festival Guido Cantelli, tenendo un concerto
su musiche di Jean Sibelius, Richard Strauss e Felix Mendelssohn-Bartoldy
presso il teatro Coccia di Novara.

Uncategorized

RAI STORIA: A.C.D.C. – Luigi XVI, l’uomo che non voleva essere Re

Gli ultimi giorni della dinastia Borbone di Francia e la sanguinosa morte del re Luigi XVI e della regina, Maria Antonietta, ghigliottinati dai rivoluzionari: li racconta “a.C.d.C.”, in onda giovedì 15 settembre alle 21.10 su Rai Storia, con l’introduzione di Alessandro Barbero. A differenza dei suoi predecessori, Luigi XVI non si distingue per i suoi […]

Read More
Uncategorized

Gourmet Dinner Show della FIC-Federazione Italiana Cuochi – 22-25 ottobre 2016

19 settembre 2016 – In vista delle Olimpiadi di Cucina di Erfurt (22-25 ottobre), la Federazione Italiana Cuochi con il suo presidente Rocco Pozzulo presenterà a Roma in un Gourmet Dinner Show, che si terrà lunedì 19 settembre 2016 alle 21 all’Hotel Exedra Boscolo, la squadra azzurra che rappresenterà il nostro Paese alla competizione internazionale […]

Read More
Uncategorized

Sicily Tibet Festival dell’Amicizia 2016 – Catania dal 30 Settembre al 2 Ottobre 2016 #Sicilytibetfestival

Grazie alla lungimiranza ed alla fiducia di Jampa Lama Phurba e dei monaci tibetani si svolgerà a Catania dal 30 Settembre al 2 Ottobre il “Sicily Tibet Festival dell’Amicizia 2016 – Festival per la Pace e l’Umanità”. L’evento è organizzato dall’Associazione culturale e sociale Al’Nair, di Pina Basile, con la collaborazione di Marie Claire Ocera; […]

Read More