Press "Enter" to skip to content

IL 9 OTTOBRE SI INAUGURA LA NUOVA STAGIONE DEL TEATRO ARVALIA

Luca Milesi

AL VIA IL 9 OTTOBRE LA STAGIONE 2014-15 DELL’ ARVALIA: IN CARTELLONE,  TRA LE TANTE PROPOSTE, SHAKESPEARE E PIRANDELLO, I TESTI DI PIERRE LOUKI E DENNIS CANAN PRESENTATI DALLA COMPAGNIA ENTER SUL CENTENARIO DELLA PRIMA GUERRA MONDIALE IL PROGETTO CHE PORTA IN TEATRO I 7000 ALUNNI DELLE  SCUOLE COMUNALI DEL MUNICIPIO

Quindici spettacoli in cartellone, ventitré settimane di programmazione, tre concerti di musica classica, sei serate dedicate alle arti performative, novantaquattro spettacoli mattutini riservati a tutte le Scuole Primarie e Secondarie di Primo Grado del Municipio Roma XI. Questi sono i numeri con i quali si presenta la stagione 2014/2015 del Teatro Arvalia di Roma, voluto dal Municipio XI e considerato da questo come “Teatro di interesse territoriale.”
”Il cartellone degli Eventi – ricorda il Direttore Artistico Emanuele Faina – è stato costruito con l’obiettivo di garantire una scelta variegata e il più possibile completa per i 155.000 abitanti del territorio municipale e dell’intera città. Lo scopo è quello di offrire un ciclo di spettacoli, poliedrico e adatto a ogni gusto, con tematiche che spazino dall’attualità alla storia e stili realizzativi dal drammatico al comico”.
Nonostante i suoi novantaquattro posti comodamente seduti, la programmazione spazia dai Classici, al teatro contemporaneo, dalla musica classica alle arti performative.
Tra le novità di quest’anno il Progetto congiunto tra il Gruppo Eleusis Teatro (da quasi un ventennio operativo nell’ambito della pedagogia teatrale), il Municipio e le Scuole del territorio, che mira a portare a teatro ogni anno i circa 7.000 alunni delle scuole comunali del Municipio attraverso un ciclo di spettacoli didattico-pedagogici.
Si parte il 9 ottobre (fino al 19) con “Epì–démia”, drammaturgia e regia di Emanuele Faina, con Marco Bellizi, Memo Dini  e il Gruppo Eleusis per proseguire poi a novembre (dal 6 al 9)  con “Piacere Antonio”, di Emanuele Di Luca, con Cristina Mugnaini, Piero Piccinin e  Arcangelo Zaccaria,  con  (dal 14 al 16) “No Tav”, di Memo Dini mentre a chiudere il mese (dal 20 al 23)  sarà il divertente testo di Claudio “Greg” Gregori “La baita degli spettri”, per la regia di Eugenio Banella e Federico Capponi. Dicembre sarà all’insegna dei Classici con  l’ “Otello”  di Shakespeare per la regia di Corrado Scalia (dal 4 al 14), e il 2015 si aprirà  (dal 15 al 18) con “Il berretto a sonagli” di Pirandello per la regia di Carlo Fiocchi, per proseguire poi con “Piccoli crimini coniugali” di E. Schmitt con la regia di Marco De Riso e “Il secchio” di Fabio Salvati con la regia di Daniela Coppola. Per la musica invece i concerti a cura di Musica e Arte propongono  l’11 gennaio “Due chitarre e un gatto mammone” con Luca Ferrara e Maurizio Parri, il 14 febbraio il concerto per San Valentino “Music in love” con Francesco Internullo e Alessandro Avallone e il 15 febbraio con l’Omaggio a Burt Bacharach  “L’amore è un’altra cosa” con Nuna Shoesmith. Dal 19 al 22 febbraio torna in scena il pirandelliano “Giuoco delle parti” per la regia di Corrado Scalia mentre dal 12 al 22 marzo andrà in scena “L’ammalata…immaginaria?” di F. Nahas. Ad aprile il palcoscenico si tinge di giallo con il testo di Fabio Salviati “Profumo per ambienti” per la regia di Daniela Coppola  per poi proseguire con “E’ colpa mia se piaccio alle donne?” di Salvatore Sottile, regia di Salvatore Panico.
Interamente dedicato al Centenario della prima guerra mondiale il mese di maggio propone due testi  presentati dalla Compagnia Enter. Si comincia dal 7 al 10 maggio 2015 con “La guerra degli asparagi” di Pierre Louki con Valeriano Solfiti e Luca Milesi, regia di Maria Concetta Liotta, assistente alla regia Marco Fioravante. Un generale ed un soldato in preda ad una crisi di inconsolabile voyeurismo spiano il mondo che li circonda da dietro un binocolo, trovandolo terribilmente impreparato per il gioco che loro amano di più, la guerra. Il progetto per il “Centenario” a cura della Compagnia Enter prosegue poi con “Gerani per la guerra” di Denis Cannan, dal 14 al 17 maggio, regia di Luca Milesi, con Fabrizio Bordignon, Maria Concetta Liotta, Alberto Albertino, Lorenzo Guerrieri, Marco Fioravante, Massimo Folgori, Marica Malgarini, assistente alla regia Roberto Avolio.
Ultima nota per gli incontri con la letteratura e le arti visive: grazie all’intervento delle compagnie “Teatro da Viaggio” e “Sipari d’Oriente” avranno luogo sei performances, in altrettanti martedì sera, dedicate alla fotografia, alla pittura, alla danza.

 “Una nuova sfida inizia! Dal 9 ottobre 2014 al 12 luglio 2015 il Teatro Arvalia riapre le sue porte e un nuova stagione comincia. Gli spettacoli sono molti e credo potranno davvero rispondere ad ogni gusto e preferenza del pubblico. L’obiettivo che mi sono dato, e che cerco di perseguire con tutte le forze perché ci credo davvero, è di offrire al Territorio un luogo d’Arte dove potersi incontrare, scambiare idee, sperimentazioni… Per emozionare ed emozionarsi.”
Emanuele Faina-Direttore Artistico Teatro Arvalia

————————————————————————————————————————

“Teatro Arvalia. Il nome ci parla di un luogo del nostro Municipio che nasce per avvicinare i Cittadini alTeatro, allla Musica, alleArti performative…Oggi, più che mai, credo sia fondamentale mantenerlo vivo e sostenerlo: per i bambini, per le famiglie, per gli anziani. Per continuare ad offrire loro un luogo di formazione, di svago e di riflessione.Il Teatro Arvalia nasce e vive nel il nostro Municipio, ma raggiunge il pubblico di ogni parte di Roma, e questo ci piace e ci rende orgogliosi. L’arte e la cultura ci regalano un respiro diverso. Migliore.”
Maurizio Veloccia- Presidente Municipio Roma XI

Mission News Theme by Compete Themes.