Orchestra I Pomeriggi Musicali – Gran Concerto di San Silvestro – Teatro Dal Verme di Milano #Teatro Dal Verme

  

Martedì 31 dicembre ore 22.00

Teatro Dal Verme
Via San Giovanni sul Muro 2 – Milano

Direttore: Daniele Agiman
Tenore: Takuya Fujita
Soprano: Gabriëlle Mouhlen
Orchestra I Pomeriggi Musicali

Brindisi di mezzanotte con gli artisti

Martedì 31 dicembre 2013, dalle ore 22:00, la Fondazione I Pomeriggi Musicali è felice di invitarvi alla grande festa di Capodanno che animerà il Teatro Dal Verme di Milano. Per il secondo anno il M° Daniele Agiman guiderà l’Orchestra I Pomeriggi Musicali, che accompagnerà il tenore Takuya Fujita e la soprano Gabriëlle Mouhlen in un programma dedicato a Giuseppe Verdi. In questo che è stato l’anno del bicentenario dalla nascita del “Giuseppe nazionale”, appare giusto, per chiudere il 2013, omaggiarne la memoria artistica con un concerto di San Silvestro alle sue opere quasi interamente dedicato: dalla possente sinfonia da Oberto Conte di San Bonifacio a Libiamo ne’ lieti calici; dai lirici brani de Il trovatore, come Tacea la notte placida, a La donna è mobile. Ci saranno le romantiche arie di Violetta, di certo la più indipendente e forte fra le eroine verdiane, fino ad arrivare allo splendido duetto Teco io sto tratto da Un ballo in maschera.

A impreziosire questo programma saranno poi i classici gioielli del repertorio di Capodanno. Sarebbe infatti imperdonabile non salutare l’avvento del 2014 senza le musiche di Offenbach, senza le polke di Strauss, così come rinunciando alla sua Marcia di Radetzky, durante la quale, come da tradizione, il pubblico sarà chiamato ad aiutare il direttore nel guidare gli orchestrali, tenendo il tempo con un festoso e contagioso battimani. Forte del successo ottenuto l’anno passato, la Fondazione I Pomeriggi Musicali decide dunque di riproporre il Gran Concerto di San Silvestro al pubblico milanese, per di più a un costo senza dubbio contenuto: 60,00 € (più diritti di prevendita). Inoltre, per chi è già abbonato alla 69ª Stagione sinfonica dell’orchestra, il costo del biglietto scende a 50,00 € (più diritti di prevendita).

Una serata festosa che I Pomeriggi Musicali hanno deciso di dedicare ai propri abbonati e a tutti quelli che hanno voglia di festeggiare con allegria l’inizio del 2014, ascoltando dell’ottima musica. Poco prima di mezzanotte, l’orchestra, il direttore e i solisti si fermeranno per il conto alla rovescia verso l’anno nuovo e, allo scoccare dell’ora, brinderanno con la platea per salutarne l’inizio. Con I Pomeriggi Musicali, al Teatro Dal Verme si vivrà una notte di San Silvestro indimenticabile, insieme all’Orchestra al gran completo e a un programma emozionante come non mai.

DANIELE AGIMAN, direttore
Daniele Agiman è tra i direttori d’orchestra italiani più attivi a livello internazionale. In Corea del Sud e Giappone è ospite regolare delle più prestigiose istituzioni, in particolare in campo operistico; tra le produzioni più significative si ricordano: Gianni Schicchi e Cavalleria Rusticana al Teatro di Stato di Taegu (Corea del Sud) in occasione del gemellaggio tra le città di Milano e Taegu; Lucia di Lammermoor a Seoul presso il Sejong Opera Festival in occasione dell’A.S.E.M. (incontro internazionale dei capi di stato asiatici ed europei); La traviata presso il Centennial Hall di Nara (Giappone). Ha inoltre diretto in Argentina, Sud Africa, Francia, Germania, Romania, Svizzera, Georgia, Russia; nel dicembre 1992 ha debuttato al Konzerthaus di Vienna e al Brucknerhaus di Linz, su invito della Wiener Kammerorchester. In seguito all’affermazione al 1° Concorso Mario Gusella (primo classificato assoluto, Pescara 1991), Agiman viene invitato da tutte le più importanti orchestre italiane (Orchestra della Toscana, Orchestra I Pomeriggi Musicali, Filarmonica Marchigiana, Sinfonica Abruzzese, Solisti Aquilani) e nei più prestigiosi teatri (Teatro Regio di Torino, Teatro delle Muse di Ancona, Comunale di Modena, Lauro Rossi di Macerata, Teatro Lirico di Cagliari, Pergolesi di Jesi; Teatri Comunali di Belluno, Corridonia, e Taranto in occasione delle rispettive riaperture) e stagioni concertistiche (dirige Tosca per la Stagione Lirica di Como, Messa di Gloria di Puccini per la stagione estiva di Macerata, Madama Butterfly per il Festival della Valle dei Templi di Agrigento). Si è particolarmente impegnato nella diffusione e valorizzazione della produzione di autori contemporanei, dirigendo tra l’altro molte prime esecuzioni di compositori italiani. Molteplici  gli incarichi ufficiali ricoperti: Direttore Artistico e Musicale de I Madrigalisti Ambrosiani negli anni 1995/1996 (Recupero del repertorio musicale barocco, in particolare lombardo); Direttore Musicale della Stagione Lirica autunnale del Palazzo dei Congressi di Lugano negli anni 1995/1998 (Boheme, Barbiere di Siviglia, Traviata, Rigoletto); Direttore Artistico del Laboratorio Lirico del Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano negli anni 2000/2002 (Produzione di Opere Liriche in particolare del Settecento e del Novecento); Direttore Principale dell’Orchestra Benedetto Marcello di Teramo dal 2000 al 2005 (Recupero e valorizzazione del repertorio strumentale italiano); Direttore Ospite Principale della Shizuoka Symphony Orchestra, dal 2006 al 2009. Agiman viene frequentemente invitato da Università (Bologna, Ancona, Teramo, Roma Tre, Università degli Studi di Milano, Università Coreana dell’Arte e Università Chung Ang di Seoul), associazioni culturali e centri di studio e ricerca (Rete Stresa, Società Gruppo-Analitica Italiana, I.S.M.O) con l’intento di riportare la riflessione sulla storia della musica occidentale e sull’ermeneutica musicale all’interno del più vasto orizzonte epistemologico e filosofico contemporaneo. Avendo vinto il Concorso Nazionale del Ministero della Pubblica Istruzione, dal 1999 è titolare della cattedra di Direzione d’Orchestra presso il Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano e dal marzo 2007 è Professore Onorario di Direzione d’Orchestra presso l’Università Kurashiki Sakuyo in Giappone.

TAKUYA FUJITA, tenore
È laureato presso la Shimane University, dove ha conseguito anche il Master in Pedagogia musicale; Vincitore del primo premio al VI Concorso internazionale di canto lirico KOBE (Giappone) e del secondo premio al XL Concorso internazionale di canto lirico Dvořák (Repubblica Ceca). Dal 2002 al 2005 studia in Europa e oltre a salire sul palco nel ruolo di protagonista de La traviata e Bohème al Teatro Lirico Nazionale Slovacco, partecipa anche a rappresentazioni presso il Wiener Kammeroper, il Teatro Lirico del Castello di Schönbrunn e a festival internazionali nella Repubblica Ceca e in Polonia. Dal 2006 inizia l’attività in Giappone, dove si esibisce come solista davanti all’erede al trono imperiale cantando l’inno nazionale alla cerimonia di inaugurazione del XXI Festival della cultura Yamaguchi 2006. Si esibisce inoltre in spettacoli in tutto il paese, tra cui Yuzuru (nel ruolo di Yohyo), Così fan tutte (Ferrando), Il flauto magico (Tamino), Il barbiere di Siviglia (conte d’Almaviva), L’elisir d’amore (Nemorino), Lucia di Lammermoor (Edgardo e Arturo), La favorita (Fernando), Carmen (Don José), I pagliacci (Canio), La traviata (Alfredo), Un ballo in maschera (Riccardo), Rigoletto (duca di Mantova), Aida (Radames), Otello (Cassio), Madama Butterfly (Pinkerton), La bohème (Rodolfo), Il tabarro (Luigi), Turandot (Calaf), Chopin (Chopin), I dialoghi delle carmelitane (cavaliere De la Force), Hänsel e Gretel (la strega). All’attività operistica affianca anche quella di solista corale e, in qualità di professore a tempo definito presso la Kurashiki Sakuyo University, è impegnato nella formazione di giovani talenti.

GABRIËLLE MOUHLEN, soprano lirico spinto
Nata in Olanda, ha cominciato gli studi del flauto traverso, e ha poi proseguito con lo studio del canto lirico presso il Conservatorio Reale di Den Haag, frequentando la New Opera Academy e diplomandosi con il massimo dei voti e con lode. Ha proseguito lo studio del canto in Italia per il perfezionamento del repertorio italiano. Nel 2005, ha debuttato il ruolo di Violetta in La traviata al Teatro d’Opera di Timisoara diretto dal M° Soliman. Nello stesso ruolo ha cantato nel Teatro Priamar di Savona con l’Opera Giocosa sotto la guida di Julian Kovachev, poi ad Imperia, a Mantova e a Piacenza con Marco Beretta. Al Teatro Reggio di Torino, Antonello Allemandi ha diretto il soprano nel ruolo di Giannetta in L’elisir d’amore con Juan Diego Florez. Altri ruolo che ha cantato sono Musetta in Bohème, Regina della Notte ne Il flauto magico, Elettra in Idomeneo e la Contessa in Le nozze di Figaro. Applauditissima al suo debutto nel repertorio spinto, con il ruolo di Leonora ne Il trovatore, nell’estate del 2010, con l’Orchestra Rossini di Pesaro sotto la guida del M° Daniele Agiman, al Schloss Ulmerfeld di Amstätten (Austria) e a Rocca Costanza di Pesaro. Successivamente un altro debutto: nel ruolo di Aida nel Teatro Cavour di Imperia, sotto la guida del M° Stefano Giaroli. Nello stesso anno ha cantato i Carmina burana nel Concertgebouw di Amsterdam. Nel 2012 il suo debutto nel ruolo di Giovanna d’Arco nel Stadsschouwburg di Velsen, Olanda, sotto direzione di Marco Bons, seguito da altri debutti nel ruolo di Nedda ne I pagliacci a Loano e nel ruolo di Elvira in Ernani a Mantova. Ha poi cantato una selezione di highlights di Aida al Concerto di Capodanno nel Schouwburg De Doelen a Rotterdam. A Febbraio 2013, è stata invitata negli USA per suo debutto nel ruolo di Turandot con il Florida Central Opera diretto da Bill Doherty, un ruolo che le è valso il premio Inspiring artist reward. Il pubblico di maggio ha rivisto il soprano nel Concertgebouw di Amsterdam nella Messa di requiem di Verdi , sotto la direzione di Martin van der Brugge. Nell’estate dello stesso anno ha debuttato il ruolo di Amelia in Un ballo in maschera a Mantova, seguito dal suo debutto nel ruolo di Abigaille in Nabucco ad Avenza con M° Stefano Giaroli. Ha cantato nuovamente il ruolo di Nedda ne I pagliacci a Cengio e il ruolo di Aida nel Teatro Ariston di Sanremo. A ottobre ha cantato il ruolo di Leonora ne Il trovatore, nel Teatro dei Marsi, Avezzano con M° Stefano Giaroli. Gabrielle eccelle, inoltre, anche nel repertorio concertistica.

BIGLIETTI:

Posto platea:
€ 60,00 (+ prevendita)

Ridotto speciale riservato agli abbonati alla 69ª Stagione Sinfonica de I Pomeriggi Musicali:
€ 50,00 (+ prevendita)

Biglietteria TicketOne
Teatro Dal Verme
Via San Giovanni Sul Muro, 2 – 20121 Milano
Tel. 02 87.905.201
dal martedì al sabato dalle 10.00 alle 18.00

www.ipomeriggi.it
www.ipomeriggi.it/facebook
www.ipomeriggi.it/youtube

Biglietteria on-line: www.ticketone.it

You may also like...