LES ENFANTS DU PARADIS IN EDIZIONE RESTAURATA – dal 22 luglio al 3 agosto SPAZIO OBERDAN

LES ENFANTS DU PARADIS

Sala Alda Merini – Spazio Oberdan –
Provincia di Milano

Viale
Vittorio Veneto 2, Milano

                           
LES ENFANTS DU PARADIS

EDIZIONE RESTAURATA

DAL
22 LUGLIO AL 3 AGOSTO

Presso la Sala Alda Merini –
Spazio Oberdan della Provincia di Milano, dal
22 luglio al 3 agosto
, Fondazione Cineteca Italiana in collaborazione con
Institut français Milano propone, nella versione recentemente restaurata dalla Pathé, Les Enfants du Paradis, il
capolavoro di Marcel Carné
.

Già
salutato da Georges Sadoul alla sua uscita come “uno dei più importanti film
che siano mai stati girati al mondo negli ultimi dieci anni”, Les Enfants du Paradis non ha cessato di
alimentare nel tempo il proprio mito, tanto che all’inizio degli anni Novanta i
francesi lo ritenevano ancora il film più bello della loro cinematografia. Le
ragioni sono molteplici e attengono, oltre alla straordinaria felicità formale
del film, alle particolari condizioni che ne presiedettero la produzione.
Presentato poco dopo la liberazione di Parigi, il film (uno dei più costosi
della storia del cinema francese) fu subito un trionfo. Carné e Prévert avevano
messo in scena le grandi figure dell’Ottocento francese (Baptiste Debureau è
stato il più grande mimo della storia francese, Frédérick Lemaître un attore
tanto immenso da meritarsi l’elogio funebre di Victor Hugo, mentre il
bandito-poeta Lacenaire aveva giù eccitato le fantasie di Théophile Gautier)
immergendole in un contesto popolare sviluppato in chiave surrealista e
facendole interpretare dai più grandi nomi del cinema e del teatro francese.
Era l’indicazione della continuità tra storia e contemporaneità, tra grandi
figure del passato e quelle del presente (Barrault, Brasseur, Prévert e il
surrealismo, Guitry, che aveva già messo in scena Debureau, ecc.). E finiva per
essere la rivendicazione della cultura e della civiltà francese,
orgogliosamente gettata in faccia alla barbarie dell’invasore tedesco. Ma tutto
questo fu possibile solo grazie alla straordinaria fusione tra la sceneggiatura
di Prévert e la regia di Carné, che riuscirono a governare fin nei dettagli una
struttura estremamente complessa e ricca di sfumature narrative e psicologiche.
Jean-Louis Barrault, Pierre Brasseur e Arletty diedero in questo film la più
grande interpretazione della loro carriera, tanto che nell’immaginario popolare
rimasero per sempre legati a quei personaggi così intensamente tesi verso un
amore che la società, o il destino, gli sottrae. La sequenza conclusiva del
film è in questo senso talmente intensa che se ne ricorderà Rossellini per il
finale di Viaggio in Italia.

Scheda del film e Calendario

Les
Enfants du paradis

R.: Marcel Carné. Sc. e dialoghi: Jacques Prévert. Int.: Arletty, jean-Louis Barrault, Pierre Brasseur, Maria Casarès,
, Marcel Herrand, Pierre Renoir, Jane Marken. Francia, 1943-45,
b/n, 182’, v.o. sott. it.

Diviso in due parti,Le
Boulevard du crime e L’Homme blanc, il film è ambientato negli anni ’40
dell’Ottocento. Al teatri dei Funambules una compagnia di artisti otiiene un
grande successo per merito del giovane mimo Baptiste, innamorato della bella
Garance, legata al bandito-dandy Lacenaire Garance ricambia i sentimenti di
Bapiste, ma è una donna equivoca incline a legarsi a uomini potenti per averne
la protezione. Uno di questi, il ricco conte di Mantry, la porta via da Parigi
e così Baptiste finisce per sposarsi, senza amarla, con Nathalie, dalla quale
ha un figlio. Ma dopo sette anni Garance ritorna, va a teatro, rivede Baptiste
e finalmente i due trascorrono insieme la loro prima notte d’amore. Sopresi da
Nathalie, sopraggiunta con il bambino, Garance fugge per le vie di Parigi,
mentre impazza il carnevale, invano inseguita dal disperato Baptiste.

PROIEZIONI:

Lunedì
22 luglio (h 20.30)

Giovedì
25 luglio (h 17.30)

Domenica
28 luglio (h 17.30)

Venerdì
2 agosto (h 20.30)

Sabato
3 agosto (h 17.30)

INFO

T
0287242114

info@cinetecamilano.it

http://mic.cinetecamilano.it/

MODALITÀ
D’INGRESSO:

Biglietto d’ingresso: intero € 7,00

Biglietto d’ingresso ridotto per possessori di
Cinetessera: € 5,50

Cinetessera annuale: € 5,00, valida anche per le proiezioni all’ Area Metropolis 2.0 –
Paderno Dugnano.

I biglietti possono essere acquistati in prevendita
alla cassa di Spazio Oberdan da una settimana prima dell’evento nei giorni e
negli orari di apertura della biglietteria.

Uncategorized

La storia ed il futuro di Crespi d’Adda #cameradeideputati @Crespidadda

L’esperienza di Crespi d’Adda sarà uno degli argomenti del convegno “Il Patrimonio industriale in Italia. Da spazi vuoti a risorsa per il territorio”, che si svolgerà il prossimo 7 ottobre 2016, a Roma, presso la Camera dei Deputati a Palazzo Montecitorio. L’evento, promosso dalla Senatrice Michela Montevecchi, e organizzato da Simona Politini, sarà un’occasione unica […]

Read More
Uncategorized

EVENTI CULTURALI E STREET-ART, PASSA DA QUI IL RILANCIO DEL MERCATO COPERTO DI LORENTEGGIO #eventiculturalimilanesi

COMMERCIO. EVENTI CULTURALI E STREET-ART, PASSA DA QUI IL RILANCIO DEL MERCATO COPERTO DI LORENTEGGIO Tajani: ”Il percorso fatto di commistione tra vendita, socializzazione, arte e cultura rappresenta un modello di riferimento per il futuro di molte strutture simili, contribuendo a riportare i mercati coperti al centro della vita dei quartieri” Milano, 7 ottobre 2016 […]

Read More
Uncategorized

Museo Van Gogh @ MuseoVanGogh

Vincent van Gogh (1853-1890), nato nel Brabante, è attualmente uno degli artisti più famosi di tutti i tempi. Se desideri ammirare i capolavori di Van Gogh, una visita al Museo di Van Gogh di Amsterdam è d’obbligo. Ma per gli ammiratori del pittore, i posti da visitare non finiscono certo qui. Situato nel meraviglioso Parco […]

Read More