La grande festa al Gilda per il compleanno Deborah Bettega.

Una serata
d’eccezione tra pizza, vino e mozzarella campana con una botta
spumante vesuviano, confetti e coccole che conquistano invitati Vip e
movida romana.

E’ stato un tripudio di
consensi di gusti e di applausi per i festeggiamenti della notaDeborah Bettega,dottore in Scienze Politiche Sociologia e Scienze della
Comunicazione, organizzatrice di eventi nel noto locale romano“Gilda”, (in via
Mario de’ Fiori 97, a pochi passi da piazza di Spagna), del quale
cura anche l’ufficio stampa, e che ancora molti ricordano come
show-girl nei programmi Rai quotidiani come “Casa Rai Uno” e poi
“Piazza Grande” per citarne alcuni. Bettega, ha accolto oltre 150
invitati, per vivere insieme la gioia della festa dedicata al suo
compleanno. All’insegna diRELAX, BELLEZZA E
BENESSERE
oltre ad una cena con prodotti dai
sapori antichi e musica dal vivo, è stato possibile immergersi in un
percorso inusuale, all’insegna dei tre elementi anzi citati, per
rilassarsi e incuriosirsi… Poco dopo l’orario fissato per
accogliere i tanti personaggi Vip romani e non, professionisti di
varie categorie, nomi noti della vita artistica, ma anche politica ed
istituzionale che non hanno voluto mancare ad essere presenti ad un
momento annuale di vita così importante per Deborah. Aprendo il
ricco buffet sono partiti anche gli apprezzamenti che tutti hanno
necessariamente fatto a”La pizza della
Nonna”
che l’inventoreCarmine
Ragno
ha personalmente portato da Avellino.
In tanti hanno letteralmente accerchiato Ragno per chiedergli e
scoprire i segreti di tanta bontà culinaria da lui creata con
questo nuovo tipo di pizza. Felice del successo che sempre più
continua a riscuotere ovunque, il noto maestro pizzaiolo di Avellino,
rispondendo alle varie domande che gli venivano rivolte, ha affermato
anche che questa pizza dal marchio da lui fatto registrare,
appartiene ad un ampio ed ambizioso progetto che intende sviluppare
sul territorio nazionale. Ad accompagnare la pizza, anche altri
prodotti campani di eccellenza, come ilvino
Aglianico in purezza
della zona avellinese di
Sorbo Serpico dell’Azienda agricola“A casa
di Susanna”
ed ancora i bocconcini di
mozzarella di bufala, prodotti tipici del Monte Taburno, realizzati
con latte di pascoli di bufale della Valle Caudina, offerti
dall’azienda agricola Marco Ciaramelladi Airola in provincia di Benevento. A queste delizie si è unita la
degustazione di olii aromatici e bruschette dell’azienda“Oliotto”
di Giovanni D’Antoni,
risotto al radicchio
e pasta al forno, Presente anche ilvino
Mulsum dell’antica Roma
e loyogurt
speziato
grazie all’esperto di spezieFranco Calafatti del “Genovino d’Oro” di
Roma
per scoprire gli antichi sapori. Tanta
bontà di prodotti ernogastronomici, sino a giungere al momento
mitico del taglio della torta, che ha riunito tutti attorno a
Bettega, affiancata dal filosofoAngelo Ciccio
Nizzo
che, non solo a Roma, non ha bisogno di
presentazioni per la sua grande notorietà di organizzatore e
trascinatore di momenti e notti all’insegna della spensieratezza e
del divertimento oltre che alla trasmissione di alti valori di
socializzazione. Alla torta si sono aggiunti i pasticcini diElio
Donatone
della pasticceria“Arte
del Dolce” di Velletri
ed i cioccolatini
artigianali fondenti e al latte dell’azienda“Collefiorito”
di Andrea Cacciotti
in via del Gambero.
Bettega ha poi ringraziato tutti i presenti passando al brindisi
finale con il botto delle bottiglie il vino spumantizzato“Chrysti”ultimo nato della casa vinicolaVigna Pironti
di San Giuseppe Vesuviano.
Uno spumante
metodo Charmat, ottenuto con uve Falanghina prodotte alle falde del
Vesuvio, con la sua particolarità di <sapere
veramente di vino
> cosa voluta
espressamente dall’enologoClaudio Goriche non ne ha corretto i gusti per fare riscoprire i veri sentori e
piaceri del bere: “uno spumante che si sente l’uvaggio” come lui
afferma. L’alzata di flûte al grido di Viva Daborah! Buon
Compleanno! E’ stato il momento che all’incirca verso le ore 24 ha
dato il via all’intrattenimento musicale che curato nella prima parte
della serata come per il prosieguo ha portato dapprima ad ascoltare e
successivamente ad accompagnare con il ballo i momenti di gioia che
la festeggiata ha vissuto fino alle prime ore del mattino quando è
cominciato il momento di saluti finali degli ospiti che lasciavano
felicemente la kermesse.

Tutto ha funzionato
perfettamente bene e non poteva essere diversamente in una serata
gildiana a con il tocco di Bettega che ha persino invitato come
sponsor la casa di confetti ai vari gusti che hanno ulteriormente
addolcito i palati nel dopo cena con le deliziose specialità
provenienti dalla“Confetteria” di
Patrizia Sfamurri e Eugenio Mingione di Agepa
fatti
aSulmona, in effetti
queste mandorle ricoperte di zucchero erano utilizzate già nel 1400
dallo Stato Pontificio come regalo di buon auspicio agli attori.
Durante la serata molto apprezzata è stata anche la degustazione di
vari tipi di grappa“Zanin”nel parterre e infine non è mancato, richiamandosi al tema
conduttore della kermesse, un caffè biologico e mocaccino della“Organo Gold”,
senza caffeina, contenente 150 tipi di antiossidanti e oligoelementi.
Agli ospiti è stata offerta anche la possibilità di farsi disegnare
dei particolari tatuaggi all’henné grazie aSerena
De Vita della “Vivi Makeup” Academy di Viviana Ramassotto,
di
usufruire di un massaggio ai piedi e alla schiena grazie a dei
macchinari presenti proposti dalla“Osim
Italia”
e la possibilità di una
misurazione gratuita della composizione corporea e dell’età
biologica recandosi pressoLuxury Gym
Margutta”
un’ elegante life style zone
dedicata alla cura del proprio corpo. Tutte queste note sono state di
grande gradimento per i tanti amici di Betttega che sono accorsi
all’invito per la sua festa allietata dal sax diTonino
Tiberi
e dalla chitarra diTiziano
Tombolato
con musica stile pop jazz e bossa
nova. Affiancata dal p.r, Nizzo, Bettega ha ringraziato tutti gli
intervenuti ed in primis i titolari della strutturaGiancarlo
Bornigia, con la signora Lucia e figlio
che
hanno voluto mettergliela a disposizione e sono rimasti fino a tardi
al “Gilda” per un <tutti in pista> sulle note degli ultimi
successi canori.

Tra
gli intervenuti, tanti gli amici, l’ambasciatore d’AustriaChristian B. M. Berlakovits, Orso Maria
Guerrini
con la moglieCristina
Sebastianelli, Enrico Mutti, Raffaello Balzo, Rodolfo Corsato, Giucas
Casella, Adriana Russo, Eleonora Vallone, Amedeo Goria, Tony
Santagata, Leopoldo Mastelloni, Mohamed Zouaoui,
le principesseBarbara Massimo, Irma Capece
Minutolo
, i principiOliver
Doria Pignatelli, Carlo Giovanelli, Fulvio Rocco e Scipione Borghese,
la duchessaMaria Marigliano Caracciolo,
il baroneFabrizio Tortorici arrivato
con il segretario pontificio polacco, poi
Vincenzo Bocciarelli,
il professor e
scrittoreLuciano Costa,
il conduttore radiofonicoStefano Piccirillo
conBibi Gismondi,
il cuoco RaiAlessandro Circiello,Massimiliano Martoriati, Roberto Onofri, Rocco
il Gigolò, Enio Drovandi
, i politiciLuca
Aubert e Antonello De Pierro,
gli artistiElvino Echeoni e Massimiliano Kornmuller, la
psicologaIrene Bozzi,l’anshorwomanCristina Guerra, Stefania
Barca
, lo stilista e ducaAntonio
Ventura De Gnon,
l’inviata RaiDaniela
Minuicchi
, il giornalista enogastronomicoGiuseppe De Girolamoprefetto per la Campania dell’A.I.G.S.,Sandro
Torella, Sabrina Crocco, Carla Solaro, Vincenzo Monti e Angelo
D’Amelio.
Tocco finale è stato in ricordo
della serata, una piccola scultura in terracotta dall’artistaRaffaello Maggiche
con la festeggiata, dirigente dell’A.n.s. (Associazione nazionale
sociologi) Lazio, tutti i partecipanti hanno ricevuto consegnato
nell’arrivederci.

Giuseppe De Girolamo

Uncategorized

HENRI CARTIER-BRESSON FOTOGRAFO Villa Reale di Monza Secondo Piano Nobile 20 ottobre 2016 – 26 febbraio 2017 @Villarealemonza @HENRICARTIERBRESSON

140 scatti di Henri Cartier Bresson, in mostra alla Villa Reale di Monza dal 20 ottobre, dedicati al grande maestro, per immergerci nel suo mondo,  per scoprire il carico di ricchezza di ogni sua immagine, testimonianza di un uomo consapevole, dal lucido pensiero, verso la realtà storica e sociologica.     Prostitute. Calle Cuauhtemoctzin, Città del […]

Read More
Uncategorized

La storia ed il futuro di Crespi d’Adda #cameradeideputati @Crespidadda

L’esperienza di Crespi d’Adda sarà uno degli argomenti del convegno “Il Patrimonio industriale in Italia. Da spazi vuoti a risorsa per il territorio”, che si svolgerà il prossimo 7 ottobre 2016, a Roma, presso la Camera dei Deputati a Palazzo Montecitorio. L’evento, promosso dalla Senatrice Michela Montevecchi, e organizzato da Simona Politini, sarà un’occasione unica […]

Read More
Uncategorized

EVENTI CULTURALI E STREET-ART, PASSA DA QUI IL RILANCIO DEL MERCATO COPERTO DI LORENTEGGIO #eventiculturalimilanesi

COMMERCIO. EVENTI CULTURALI E STREET-ART, PASSA DA QUI IL RILANCIO DEL MERCATO COPERTO DI LORENTEGGIO Tajani: ”Il percorso fatto di commistione tra vendita, socializzazione, arte e cultura rappresenta un modello di riferimento per il futuro di molte strutture simili, contribuendo a riportare i mercati coperti al centro della vita dei quartieri” Milano, 7 ottobre 2016 […]

Read More