NATURA IN AUVERGNE, VULCANI E LAGHI

Vulcani della Catena dei Puys (Puy de Dôme)

Appena arrivati, i rilievi di questa regione vulcanica vi offriranno paesaggi mozzafiato. Vi troverete nel Parco Naturale Regionale dei Vulcani d’Auvergne. Davanti a voi, valli e cime verdi si estenderanno all’orizzonte, e tra loro riconoscerete il Puy de Dôme, il punto più alto della Catena dei Puys a 1465 metri, e il Puy Mary a forma piramidale nel Massiccio del Cantal. Questi due sono stati riconosciuti come Grands Sites de France rispettivamente nel 2008 e nel 2012.

Il Massiccio del Cantal è il più vasto strato vulcanico d’Europa, superando di poco l’Etna! Il Plomb du Cantal domina a 1855 metri.

La Catena dei Puys forma una parata di circa 80 vulcani in fila da Nord a Sud. Le eruzioni hanno formato dei coni, cime arrotondate e maar, cioè crateri in cui si sono creati numerosi laghi naturali.

Il Parco Naturale Regionale dei Vulcani d’Auvergne si estende fino al Massiccio del Sancy da un lato (con il Puy de Sancy a 1886 metri) e i Monti del Velay (il Mézenc) dall’altro.

I vulcani d’Auvergne rappresentano una ricchezza naturale unica in Europa e questa è la vera attrazione della regione. Sui pendii dei vulcani si sviluppa una vegetazione incredibile, sinonimo di purezza, seguita poi da villaggi e, infine, stazioni sciistiche.

Nel 2002, vicino a Clermont Ferrand, è nato un piccolo vulcano, chiamato Vulcania (http://www.vulcania.com), dove si spiega la storia della creazione dei rilievi d’Auvergne. In realtà, è un parco di divertimento dedicato al vulcanismo, e inoltre siete invitati a scoprire la Terra e i suoi fenomeni naturali attraverso una grande varietà di avventure.

Un’altra attrazione accanto a Vulcania è il vulcano di Lemptégy (http://www.auvergne-volcan.com). Questo sito naturale a cielo aperto si può percorrere a piedi o in trenino e, attraverso colate laviche, faglie e fumarole, si scoprirà l’anatomia di un vulcano.

Dall’incontro della lava in fusione con le falde freatiche si formano i laghi. La regione abbonda di questi laghi naturali, come il Pavin, che sono l’eredità del passato vulcanico. In Auvergne, i laghi sono tranquille riserve naturali dalla varietà incredibile!

Troverete i laghi sui vulcani, laghi perfettamente rotondi che occupano lo spazio scavato nei crateri da millenni, come il lago Pavin e il lago du Bouchet, dal libero accesso.

Un altro tipo sono i laghi creati da dighe vulcaniche, che si sono formati nel mezzo di una vallata creata da una diga naturale di lava, come il lago d’Aydat, il più grande lago naturale d’Auvergne (65 ettari!). Qui vengono proposte varie attività naturali.

Esistono anche laghi glaciali, nordici e indipendenti ma relativamente rari come il lago Chambon.

http://www.auvergne-tourisme.info

www.rendezvousenfrance.com

www.france.fr

Iaphet Elli

Iaphet Elli, blogger, ho partecipato come editor a ExpoMilano2015.
Collaboro con diversi uffici stampa di città Italiane ,Stati Europei e Mondiali.