Santa Catalina – a Royal Hideaway Hotel | Charme, arte e tradizione a Gran Canaria

Santa Catalina, a Royal Hideaway Hotel ©Barceló Hotels & Resorts
Santa Catalina, a Royal Hideaway Hotel ©Barceló Hotels & Resorts

Una buona idea potrebbero essere le Isole Canarie e, in particolare, un soggiorno presso il Santa Catalina – a Royal Hideaway Hotel – firmato Barceló (Las Palmas de Gran Canaria); un albergo unico nel suo genere, dove è possibile ammirare l’arte locale immergendosi in un’esperienza a cinque stelle, per vari motivi.
L’hotel si trova nel cuore del Parco Doramas, tra fontane, sculture, numerosi fiori e piante endemiche. La posizione privilegiata, con collegamento al centro storico e vicino alla spiaggia di sabbia dorata di Las Canteras, lo ha reso un’icona della città dove trascorrere pomeriggi al sole sul lungomare o praticare sport sul molo, con una temperatura media di 22°, tutto l’anno.
Il Santa Catalina, a Royal Hideaway Hotel, ha iniziato la sua attività nel 1890, ospitando negli anni grandi celebrità e personaggi illustri, come la famiglia reale o attori del calibro di Brad Pitt.
L’hotel è stato un palcoscenico sociale e culturale di Las Palmas de Gran Canaria per più di un secolo, diventando un vero e proprio emblema della città.

Architettura e arte
Il Santa Catalina, a Royal Hideaway Hotel, è il più antico albergo in attività nelle Isole Canarie e rappresenta un punto di riferimento per l’eleganza classica e il lusso. Si distingue come uno degli esempi più significativi del movimento regionalista d’architettura della città del XX secolo, grazie alla conservazione e alla riabilitazione delle strutture e degli spazi storici e alle numerose opere d’arte ospitate, la maggior parte delle quali appartiene all’eredità dell’artista canario Jesús Arencibia.

Un santuario del relax
La spa del Santa Catalina, a Royal Hideaway Hotel, si distingue, tra l’altro, per la sua meravigliosa posizione a cielo aperto, che garantisce un continuo ricambio di aria fresca, luogo ideale per rilassarsi e allo stesso tempo godere del clima privilegiato dell’isola.
Iniziamo dalla piscina idroterapica riscaldata a 30°C i cui diversi getti pressurizzati alleviano le tensioni muscolari. Terminata questa fase, si può fare un tuffo nella vasca idromassaggio che, oltre a liberare dalle tossine e a prevenire ansia, stress e insonnia, regala una sensazione di benessere generale.
Il circuito offre poi tre diversi tipi di saune dove rilassarsi: la sauna finlandese a 80°C, la biosauna a 60°C e il bagno turco a 45°C, fedeli alleati quando si tratta di espellere le impurità dopo il bagno nell’acqua del mare durante l’estate.
Infine, il circuito di docce che comprende una doccia aromatica, una doccia con un secchio di acqua ghiacciata, una doccia bitermica e una finale con effetto pioggia tropicale e fontane di ghiaccio. Le sue piscine a contrasto, con un frigidarium a 13°C e un caladrium a 35°C, sono senza dubbio le preferite dagli ospiti.

Gastronomia stellata
Al Santa Catalina, un Royal Hideaway Hotel, l’alta cucina è uno dei temi centrali del soggiorno, tanto che il suo ristorante Poemas by Hermanos Padrón ha rinnovato anche quest’anno la Stella MICHELIN (ricevuta per la prima volta nella scorsa edizione, nella Guida MICHELIN Spagna & Portogallo). Si tratta della prima “stella” nella città di Las Palmas de Gran Canaria. Il ristorante si ispira al progetto Poema de los Elementos dell’artista locale Néstor Martín-Fernández de la Torre, una premessa che ha portato gli chef Juan Carlos e Jonathan Padrón a trasferire l’essenza di quest’opera pittorica nei piatti che si distinguono, non solo per il loro sapore, ma anche per la loro presentazione.
Il ristorante offre una cucina d’avanguardia, con una fusione di ingredienti internazionali e canari in cui il prodotto KM0 è protagonista, creando autentiche opere d’arte per il palato. I clienti possono vivere un’esperienza gastronomica coinvolgente attraverso un menu degustazione o piatti “à la carte”. Una cucina d’autore, locale e cosmopolita, dove semplicità, tecnica e innovazione sono protagonisti nei piatti.

Per maggiori informazioni: www.barcelo.com

Iaphet Elli

Iaphet Elli, blogger, ho partecipato come editor a ExpoMilano2015.
Collaboro con diversi uffici stampa di città Italiane ,Stati Europei e Mondiali.