Maison Signore a Milano al Four Seasons con le linee Isabella, Victoria e Sofia in occasione della Bridal Week

Il Made in Italy e l’artigianalità saranno protagonisti della tre giorni di presentazione  a Milano al Four Seasons (Via Gesù, 6-8) da venerdì 14 a domenica 16 aprile delle linee Isabella, Victoria e Sofia di Maison Signore (https://www.maisonsignore.it)  in occasione della Bridal Week.
Nel corso della tre giorni sarà presentato anche il sistema di certificazione che dal 2024 vedrà tutti gli abiti della storica azienda di abiti da sposa corredati da un certificato di garanzia  personalizzato che racconterà la storia dell’abito acquistato, le caratteristiche e le ore di lavorazione, lo stile e ne garantirà l’originalità.
“Continuiamo- dichiara il ceo del Gruppo Signore Gino Signore-  a proteggere il Made in Italy, evitando le contraffazioni con un progetto che tutela la sposa e la pone al centro dell’attenzione del brand”.

Maison Signore è più di quaranta anni riconosciuta per l’artigianalità made in Italy dei suoi capi, in Italia e nel mondo.
“La grande richiesta che abbiamo avuto negli anni precedenti al Covid- spiega Signore- ci ha spinto a rafforzare la produzione in Campania ed acquisire  in Puglia sia di laboratori di alta sartoria che il personale qualificato fatto di sarte, ricamatrici e modelliste. Un patrimonio ormai raro nel settore”.

La Maison, oltre a presentare una collezione di capi unici, lancia un progetto di affiliazione  per gli atelier che desiderano crescere puntando sul Made in Italy.
“Vogliamo supportare sempre di più- spiega Signore- i nostri rivenditori sia con un format di uno spazio espositivo indipendente che potranno inserire nei negozi che con eventi e trunk show dedicati. Il settore esce da anni molto complessi ed è tra quelli che più ha subito l’emergenza legata al Covid. Oggi stiamo assistendo ad una grande vitalità. In questi anni di crisi il mercato è cambiato e si è evoluto con una consumatrice sempre più esigente e noi vogliamo aiutare i nostri partner nell’affrontare le nuove sfide. Il nostro format prende ispirazione da come si è evoluto il settore nel mondo”.
Una presenza a livello mondiale che vede Maison Signore distribuita da oltre cinquanta rivenditori in Italia nel mondo, tra cui il tempio del bridal mondiale: Kleinfeld a New York.“Il programma di presentazione delle collezioni- continua Signore-  prevede: tableau vivant e laboratori creativi durante i quali i designer della maison daranno vita a nuove creazioni ispirati dalla ninfa vitale di questo lavoro, l’attenzione per i clienti e la passione per l’artigianalità della tradizione made in Italy.
Presenteremo collezioni nelle quali, come sempre, ogni abito è per la Maison un’opera d’arte da curare in ogni dettaglio: dalle linee, ai tessuti, ad ogni materiale, finanche nella sua versatilità e capacità di modellare ogni forma e vestire ogni donna nei diversi momenti che caratterizzano il giorno più bello.
Tutti i nostri abiti sono interamente prodotti in Italia, rigorosamente realizzati a mano dalle nostre esperte première e minuziosamente ricamati dalle nostre ricamatrici, gli abiti non sono soltanto preziosi esempi di alta sartorialità, ma veri e propri esempi di ricerca e innovazione, tanto nello styling quanto nelle materie prime e nelle tecnologie di realizzazione”.

Maison Signore

Da un piccolo laboratorio di sartoria Haute Couture a servizio delle spose a Maison Signore: quarant’anni nel mondo del bridal, hanno dato vita ad una realtà oggi marcatamente italiana e, anche per questa forte connotazione, internazionalmente riconosciuta.
Maison Signore è oggi simbolo di qualità e ricercatezza nel mondo, emblema indiscusso del made in Italy. Tre flagship store in Campania, più di cinquanta rivenditori in Italia e altrettanti nel mondo, tra cui il tempio del bridal mondiale: Kleinfeld a New York.

Iaphet Elli

Iaphet Elli, blogger, ho partecipato come editor a ExpoMilano2015.
Collaboro con diversi uffici stampa di città Italiane ,Stati Europei e Mondiali.