DOLOMITES Val Gardena: la valle delle Dolomiti per eccellenza

Sul Seceda ©DOLOMITES_ValGardena
Sul Seceda ©DOLOMITES_ValGardena

La Val Gardena si trova nel cuore delle Dolomiti, in Alto Adige, tra le montagne più maestose del mon- do. Con i suoi 25 chilometri di lunghezza e le tre lingue parlate, sa entusiasmare allo stesso modo chi ama la natura, gli sport invernali, il relax estivo e la cultura. Immersa nell’incontaminato Parco naturale Puez-Odle, area delle Dolomiti Patrimonio mondia- le UNESCO, la Val Gardena promette incomparabili esperienze di montagna, in ogni momento dell’an- no. Ciò che rende unica una vacanza in questa valle è il panorama straordinario degli spettacolari gruppi delle Odle, del Cir, del Sella e dell’incomparabile Sas- solungo.

Queste cime un tempo furono atolli, quando tutto era sommerso dagli oceani. Ciò che rende unica la Val Gardena è proprio questa sua antica storia ge- ologica, dove una volta c’erano gli abissi, adesso ci sono le montagne più belle delle Dolomiti.

Con oltre 300 giorni di sole all’anno, gli ospiti pos- sono godere dello spettacolare scenario delle Dolo- miti ma anche osservare il connubio fra artigianato e tradizione, e partecipare a divertenti attività spor- tive outdoor, nello scenario alpino. La Val Gardena è nota non solo come una delle regioni montane più ricche di tradizione al mondo ma convince anche per la modernità della popolazione ladina, che ama lo sport e la natura e parla quattro lingue. Gli abi- tanti della valle praticano sempre sport con grande entusiasmo: per questo il territorio vanta il maggior numero di titoli mondiali e riconoscimenti dell’Alto Adige, non solo nell’ambito degli sport alpini ma an- che in altre discipline, come l’arte e la musica.

L’unicità della Val Gardena nasce, quindi, dal connu- bio fra la tradizione vissuta e le infinite possibilità per trascorrere vacanze attive, ritempranti e ricche di spunti.

Attenzione, però, la Val Gardena non è solo questo… è infatti anche la culla dell’arte altoatesina, e in particolare quella della scultura su legno. Con crea- tività e abilità, i gardenesi, già dagli inizi del 17esimo

secolo, si specializzarono nella creazione di oggetti e sculture in legno e ancora oggi questa lavorazione rappresenta per la Val Gardena un settore economi- co molto importante dopo il turismo.

I tre paesi Ortisei (1236 m), S. Cristina (1428 m) e Selva di Val Gardena (1563 m) offrono a tutti gli ospiti la possibilità di vivere al meglio lo straordina- rio paesaggio alpino, immersi nel cuore delle Dolo- miti Patrimonio mondiale UNESCO.

I mesi estivi offrono tantissime attività all’aria aper- ta e la valle diventa un posto perfetto per fare escur- sioni, arrampicate, ciclismo e ovviamente anche passeggiate rilassanti con tutta la famiglia.

La Val Gardena non offre opportunità solo a chi ama lo sport, ma anche a chi vuole deliziare il proprio palato: tre ristoranti gourmet stellati Michelin, ristoranti tradizionali e tante accoglienti malghe di montagna promettono esperienze gastronomiche eccellenti.

La Val Gardena offre tantissimo anche agli amanti della cultura: in estate si tengono numerose manife- stazioni musicali e folcloristiche per ammirare la stra- ordinaria bellezza dei costumi tradizionali gardenesi.

HIGHLIGHTS estate 2023:

15.07.-16.09.2023: Idea UNIKA – esposizione di sculture

Luglio e agosto: Mercatino tradizionale dei contadini e artigiani in Val Gardena

11.06.2023: Sellaronda Bike Day + Dolomites Saslong Half Marathon

12.06.2023: Relay of the Dolomites, corsa di orientamento

17.06.2023: HERO Südtirol Dolomites

07.07.2023: Sëira dl vin (degustazioni di vini)

21.-22.07.2023: Gherdëina Craft beer festival

06.08.2023: Val Gardena in costume

15.08.2023: Ferragosto Night Ortisei (Local Queen Tribute Concert)

17.08.2023: Festa delle laterne

31.08.-03.09.2023: UNIKA, Fiera di arte

08.-10.09.2023: MTB Knödeljagd Trail Hunt (“caccia al canederlo” in mountain bike)

16.09.2023: Sellaronda Bike Day

Ottobre: Culinarium Urtijëi

09.10.2023: Marcià de Segra Sacun, Mercato tradizionale

Per vivere le Dolomiti in tutte le loro sfaccettature

Le Dolomiti sono semplicemente indimenticabili in ogni periodo dell’anno ma è soprattutto nella stagione estiva che la natura cambia abito per mostrarsi in tutta la sua magica varietà di colori.

“Secret Dolomites”:

la bellezza dei contrasti di inizio estate

Dopo i mesi invernali e il disgelo di aprile, la valle si ricopre di vegetazione da metà maggio.

La primavera è la stagione in cui la Val Gardena mostra la più elevata ricchezza di contrasti: le cime innevate delle Dolomiti svettano nel cielo, mentre, più in basso, i rigogliosi prati e pascoli alpini si ri- empiono di fiori variopinti. Blu come il cielo, bianco come la neve e verde come i prati e i boschi: non è un caso se nella bandiera ladina si trovano questi abbi- namenti di colore.

Con l’acqua del disgelo si formano, come dal nulla, laghetti di un blu brillante che, nel giro di poche set- timane, scompaiono nuovamente sotto terra per la- sciare spazio al verde vivace dei prati.

Suggerimento: da metà maggio al metà giugno escursioni guidate verso il misterioso “Lech de Ciampedel”, un lago che risplende come una gem- ma di giada solo per poche settimane prima di scomparire nuovamente, oltre a passeggiate lungo

il mistico sentiero della posta con i “Buchi freddi”. Ogni anno, da metà maggio a metà luglio sbocciano una moltitudine di fiori sugli alpeggi. Questa mera- vigliosa flora alpina diventa un soggetto fotografico unico nel suo genere.

“Green Dolomites”:

il paradiso dell’outdoor in estate

L’estate è sicuramente la stagione migliore per sco- prire le Dolomiti da cima a fondo. Quando le tem- perature diventano piacevolmente calde e soffia una brezza rinfrescante, le bellezze naturali della valle mostrano il loro lato più amabile. 600 km di sentieri escursionistici ben curati e segnalati, 600 km di trail per mountain-bike, il trail Arena Val Gardena e in- numerevoli percorsi per arrampicate soddisferanno ogni esigenza. 18 impianti di risalita collegano tutte le località ai monti e ai pascoli alpini, situati a circa 2000 metri di altezza sul livello del mare. Inoltre, 68 baite a conduzione familiare delizieranno escursio- nisti, famiglie, amanti della mountain-bike e scalato- ri con specialità regionali.

    “Burning Dolomites”:

uno straordinario scenario naturale in autunno Il momento clou più atteso dell’autunno escursioni- stico è tra settembre e ottobre, quando va in scena lo spettacolo naturale “Burning Dolomites”.

Le foglie dei larici diventano gialle come l’oro e una luce solare molto particolare e profonda fa risplen- dere le Dolomiti di una sfumatura rossastra. Unico nel suo genere, questo fenomeno naturale cattura l’attenzione dei fotografi e lascia a bocca aperta gli
escursionisti, che potranno godersi questa sugge- stiva atmosfera ogni martedì e giovedì, da inizio settembre a inizio novembre, nelle escursioni guidate al tramonto.

Suggerimento: Nello stesso periodo, ogni mercole- dì, alla stazione a monte dell’Alpe di Siusi, “Burning Dolomites – Aperitivo lungo” offre l’opportunità di vivere momenti piacevoli ammirando le magiche Dolomiti al calar del sole.

Mobilità a basso impatto per esplorazioni illimitate senz’auto

In Val Gardena le Dolomiti sono a portata di mano: i monti e i passi sono raggiungibili in brevissimo tem- po grazie alla buona rete di servizi per la mobilità della valle.

I collegamenti tra le località della Val Gardena e le principali mete di escursioni sono assicurati in tutta comodità dagli autobus di linea (la Val Gardena Mobil Card viene messa a disposizione gratuitamen- te dalle strutture ricettive gardenesi) e dal Lift Pass.

Lift Pass:

Valida per i 18 impianti di risalita, ovvero per tut- ti gli impianti aperti dal 2 giugno al 8 ottobre 2023, la Gardena Card è la compagna ideale per le vostre escursioni. I primi impianti gardenesi apriranno il 13 maggio e gli ultimi chiuderanno a inizio no- vembre 2023. La card è disponibile per gli adulti al prezzo di 99 euro (3 giorni consecutivi) o 130 euro (6 giorni consecutivi), per i ragazzi dagli 8 ai 16 anni a 65 euro (3 giorni) o 90 euro (6 giorni). Per i bambini fino agli 8 anni la carta costa solo 5 euro.

Il pass Dolomiti SuperSummer offre la possibili- tà di utilizzare 120 impianti di risalita in 10 regioni dolomitiche dal 13.05 al 05.11.2023. Consigliato per i turisti attenti all’ambiente che dalla Val Gardena vo- gliono raggiungere le Dolomiti, il pass è disponibile per la durata di un giorno a 56 euro o per più giorni. Il vantaggio del pass plurigiornaliero è che gli ospiti possono utilizzarlo per tre giorni su quattro (prezzo: 120 euro) o cinque giorni su sette (prezzo: 160 euro) Il trasporto delle biciclette è incluso nel prezzo.

Le e-bike sono disponibili anche in diverse stazioni di noleggio.

www.dolomitisupersummer.com

Escursioni e percorsi di trekking

600 km di sentieri escursionistici ben curati e segna- lati aprono scorci completamente nuovi sullo straor- dinario paesaggio alpino delle Dolomiti. 18 impianti di risalita assicurano una facile salita e discesa dai tanti punti panoramici.

Un’attrazione molto particolare è il tour trekking di 4 giorni “Curona de Gherdëina”, intorno alle cime della Val Gardena. Il percorso lungo 60 km (con di- versi dislivelli) conduce al Parco naturale Puez-Odle a nord-est (Patrimonio mondiale UNESCO), all’alto- piano del Sella a sud-est e alla valle del Gruppo del Sassolungo a sud.

NOVITÀ: il pass Dolomiti SuperSummer vi permet- terà di compiere anche in estate il famoso giro del Sellaronda, che in inverno richiede gli sci ai piedi. Il Sellaronda HIKE Tour vi entusiasmerà con il pa- norama delle quattro valli ladine e delle tre provin- ce italiane intorno al Gruppo del Sella, che potrete esplorare nel massimo rispetto dell’ambiente, pro- cedendo sia a piedi sia con l’utilizzo degli impianti di risalita. Attenzione: l’itinerario è molto faticoso e richiede una buona forma fisica perché è necessario superare un dislivello di 750 metri in salita e 1900 metri in discesa su un percorso lungo 25 km (che di- ventano 44 km con i 12 impianti di risalita). Mettete in conto una lunga camminata, perché il percorso richiede dalle 7 alle 9 ore. Il tour non è indicato per le famiglie.

Distintivo escursionistico “Odla d’Or”

Bronzo, argento, oro o cristallo di roccia… Ognuno potrà fregiarsi di un distintivo che testimonia l’e- splorazione dei monti della Val Gardena.

Oltre al pass “fisico”, da quest’anno sarà disponibile anche la versione digitale. Basterà scaricare l’appo- sita APP per dare il via alla raccolta punti presso bai- te e rifugi. Al raggiungimento dei punti previsti, si potrà scaricare un diploma o recarsi presso una delle Associazioni turistiche della Val Gardena per ritirare il distintivo “Odla d’Or”.
ARRAMPICATE SULLE “ROCKSTAR” DELLE DOLOMITI

Le cime delle Dolomiti sono state dichiarate Patrimo- nio naturale mondiale UNESCO. Gli alpinisti hanno la possibilità di vivere in prima persona la bellezza di queste montagne. A scalatori, sportivi o appassio- nati di bouldering la Val Gardena offre tutto ciò che occorre per vivere un’esperienza unica: il Sassolun- go, il Gruppo del Sella, il Sass Rigais e il Furchetta con altezze di oltre 3000 metri.

Le scuole alpine “Catores” e l’Associazione Guide Alpine Val Gardena propongono escursioni, vie ferrate e arrampicate, con guide per escursionisti e alpinisti esperti.

NOVITÀ: Nell’autunno 2021 è stata allestita una mo- derna via ferrata nelle Dolomiti della Val Gardena:

»Furcela de Saslonch« nella Forcella del Sassolun- go dal Passo Sella. La via ferrata ha una lunghezza di arrampicata di più di 500 metri, con un’arrampicata varia su nastri e rampe, così come alcune ripide sali- te, superando poco meno di 200 metri di altezza. Le difficoltà sono in gran parte B con alcuni passaggi C. Tempo di percorrenza circa 2 ore.

MOUNTAIN-BIKE

La sfida giusta per ogni biker ed e-biker

La leggenda dell’alpinismo Reinhold Messner de- scrive le Dolomiti come “le montagne più belle del mondo”.

Anche gli appassionati di mountain-bike si sentono a casa in mezzo a queste montagne perché, oltre a scoprire uno scenario magnifico, hanno a disposi- zione numerosi itinerari: dai trail più facili verso la Città dei Sassi o sull’Alpe di Siusi, fino ai percorsi da brivido per chi ama le scariche di adrenalina…

Il divertimento è assicurato così come l’esperienza di ammirare scenari sempre nuovi. La straordinaria natura delle Dolomiti può essere scoperta anche in sella a una bicicletta grazie ai 600 chilometri di per- corsi specifici per le due ruote. I paesi di Ortisei, S. Cristina e Selva di Val Gardena propongono ben 22 escursioni, tutte in giornata. La Val Gardena è una “Approved Bike Area” dell’Alto Adige.

La regione offre numerosi percorsi e trail emozio- nanti non solo per biker esperti: grazie a un’ampia proposta di itinerari e flow trail più facili, alle scuo- le di bike e alle guide professioniste, anche i prin- cipianti possono avvicinarsi gradualmente a questo sport adrenalinico e migliorare la tecnica di guida, passo dopo passo.

Ai biker esperti, che desiderano mettersi in sella per divertirsi sui trail e respirare l’atmosfera delle Dolo- miti a pieni polmoni, consigliamo in particolar modo

il “Sellaronda MTB Track TOUR”. I due itinerari intorno al Gruppo del Sella, percorribili in senso ora- rio o antiorario, offrono viste mozzafiato sulle cime più belle e sulla Marmolada, la regina delle Dolomiti. A chi invece predilige il flow trail, “Val Gardena Trail Arena” ha riservato avventure all’insegna del divertimento su sei percorsi: con il Trail Arena Ti- cket per la cabinovia Dantercepies, la seggiovia Cir, l’impianto di risalita Piz-Seteur e la telecabina Ciam- pinoi, i trail si possono percorrere e ripetere a piaci- mento. Una proposta ideale per grandi e ragazzi che hanno la passione della bicicletta.

Lo “Skill Park Palmer” di Ortisei offre a grandi e bambini una soluzione ideale per apprendere i pri- mi rudimenti di guida. Dalle tecniche di frenata fino alla posizione da tenere sulla bike e ai metodi per accrescere la sicurezza sulle due ruote: seguendo le istruzioni delle guide professioniste, ogni escursione sulla bici diventerà un divertimento assoluto anche per i principianti.

La nuova mappa dedicata agli appassionati di moun- tain-bike, il nuovo sito web www.mtb-dolomites. com e anche i cartelli disposti lungo i percorsi, forni- scono una panoramica di itinerari, trail e di tutte le proposte per la bicicletta nella regione. Qui trovere- te tutto ciò che occorre per una vacanza all’insegna della mountain-bike, comprese le descrizioni degli itinerari e i dati GPX da scaricare.

Dolomiti: la terra delle avventure per famiglie In Val Gardena sono tanti gli esercizi e le strutture a misura di bambino. Quasi tutte le baite mettono a disposizione spazi giochi dove i bambini possono scatenarsi, mentre, i genitori si rilassano prendendo il sole sulla terrazza. Anche nei paesi e lungo i sen- tieri e le passeggiate esistono numerose aree giochi ben attrezzate.

Il Parco Avventura “Emozion Col de Flam” offre esperienze particolarmente emozionanti con un in- credibile percorso di arrampicata nel bosco, uno zoo delle carezze, trampolini e una novità mondiale: la Fly Line lunga 680 m.

Al sentiero avventura PanaRaida, sull’altopiano sopra S. Cristina, che propone dieci stazioni di espe- rienze e avventure allestite con materiali naturali per il divertimento di grandi e piccini, quest’anno si aggiunge la nuova e adrenalinica “ZIPline Monte Pana”. Equipaggiati con un’imbragatura ci si lan- cia per 1500 metri a tutta velocità nel vuoto, per un emozionante volo che sfrutta un sistema unico e in- novativo, arrivando a toccare i 100 km/h, con un’al- tezza massima di 100 metri dal suolo.

L’estate in Val Gardena si preannuncia all’insegna dell’emozione per bambini e ragazzi tra i 6 e i 12 anni: con il programma di animazione giornalie- ro “Val Gardena Kids Active”, dal 19.06. fino al 08.09.2023 e “Val Gardena Junior Active” a lu- glio e agosto impareranno a conoscere le Dolomiti come uno scrigno di tesori che custodisce avventure e piccole meraviglie della natura. Per cinque giorni alla settimana potranno tuffarsi in un mondo pieno

di esperienze entusiasmanti. Cosa mangiano le muc- che della fattoria? È difficile arrampicarsi? Perché il bosco ha un profumo così buono? I nostri figli fan- no sempre mille domande e, nelle settimane attive, riceveranno tante risposte da guide cordiali, pre- murose ma anche sportive, che li seguiranno passo dopo passo.

Offerte per Single & Kids: In tutte le strutture ap- positamente dedicate, i single con bambini riceve- ranno condizioni vantaggiose per un soggiorno in camera doppia, dall’inizio della stagione fino a metà luglio e dalla fine di agosto alla fine di settembre. Per bambini fino a 2 anni: pernottamento gratuito, da 2 a 5 anni: 50% di sconto, da 6 a 12 anni: riduzione del

30%.

“Val Gardena Active”

Con il programma settimanale “Val Gardena Active” vi invitiamo a divertirvi in mezzo alla natura e a or- ganizzare la vostra vacanza estiva secondo un piano personalizzato. Oltre al trekking e alla bicicletta, le esperienze proposte comprendono anche attività di educazione ambientale e trasmettono conoscen- ze della cultura e delle usanze ladine, per esempio con la partecipazione a corsi di cucina e intaglio del legno. Fare escursioni con una guida locale certifi- cata o una guida di mountain-bike significa, al gior- no d’oggi, non solo scalare montagne e raggiungere le malghe ma anche acquisire più consapevolezza sull’importanza e il valore di un contatto personale con la natura.

TOP Dolomites Experience

TOP Dolomites Experience è un programma di sei at- tività particolari e ricche di fascino che gli ospiti devono assolutamente provare. Flowery Dolomites, colazioni in baita con “Dolomites Breakfast”, escur- sioni all’alba e al tramonto e una corsa in seggiovia con “L’Aperitivo volante”.

L’atmosfera rilassata delle malghe di montagna Il divertimento delle escursioni si trasforma in puro piacere nelle 68 baite e malghe accoglienti che pun- teggiano la Val Gardena. Situate in posizioni strate- giche, sono quasi tutte a gestione familiare da ge- nerazioni. Ogni malga propone un menu che spazia dai piatti tradizionali fino alla cucina più sofisticata, il tutto completato da un’ampia selezione di vini e

grappe prevalentemente altoatesini. Nelle malghe si possono degustare prodotti freschi diretta- mente dagli agricoltori. Qui il benessere degli ani- mali è al primo posto: mandrie e greggi si godono il clima mite dell’estate sui pascoli alpini e si muovono liberamente nell’ambiente.

Suggerimento: le colazioni in baita “Dolomites Breakfast”. Ciò che per gli abitanti del luogo è da lungo tempo una delle esperienze più gradite dell’e- state, da oggi viene proposto anche agli ospiti. Si parte alla mattina presto per un’escursione verso un rifugio e, al levar del sole, ci si gode un’abbondante colazione con pane appena sfornato, formaggio di malga, speck, yogurt e frutti succosi, per iniziare al meglio la giornata.

Un meno ricco di stelle

In Alto Adige mangiare bene non è difficile: la cuci- na locale vanta una ricca tradizione regionale, con ingredienti tipici dal gusto intenso come il sapori- to speck, le salsicce affumicate, i guatosi formaggi e il “Pan sech”, croccante pane duro di segale. Si può provare la buona cucina in un gran numero di risto- ranti, pizzerie e locali gourmet che hanno conqui- stato stelle Michelin e punti Gault Millau. L’offerta è caratterizzata dall’incontro tra la tipicità alpina e la leggerezza mediterranea.

In Val Gardena sono tre gli indirizzi che prometto- no le massime gioie per il palato con riconoscimenti stellati Michelin: l’Alpenroyal Grand Hotel a Selva di Val Gardena con Mario Porcelli, l’Anna Stuben dell’Hotel Gardena a Ortisei con lo chef stellato Reimund Brunner e il fine-dining Suinsom del-

l‘Hotel Tyrol di Selva con lo chef stellato Alessandro Martellini. Tutti e tre gli chef interpretano e fondo- no la cucina delle due culture in risultati di grande raffinatezza.

Per dormire sonni tranquilli

La valle delle vacanze nelle Dolomiti dispone di oltre 18.000 posti letto prevalentemente in hotel, ma anche in tanti residence e appartamenti, quasi tutti a gestione familiare. Per questo l’ospite si sente come a casa propria. In testa alla classifica svettano sette hotel di eccellenza a 5 stelle, ciascuno con un fascino particolare che lo rende unico. Da oggi sono disponibili anche gli chalet che offrono spazio suffi- ciente per la privacy di chi vuole godersi il particola- re comfort di una residenza alpina esclusiva.

Sito web valgardena.it – chiaro, emozionante, personale e mobile

GSTC & RESPECT THE DOLOMITES

Un impegno per le nostre
Dolomiti patrimonio mondiale UNESCO Missione congiunta verso la sostenibilità

Diversi anni fa è stato attivato un gruppo di lavoro

„RESPECT THE DOLOMITES“, che sviluppa even- ti, attività di sensibilizzazione e manifestazioni per promuovere la sostenibilità in Val Gardena. Rien- trano nel progetto manifestazioni sportive come il Sellaronda Bike Day, la valorizzazione dell’artigiana- to locale con il marchio „Made in – DOLOMITES Val Gardena – with LOVE“, la gestione dei rifiuti, l’acqua di fonte con il progetto “Ega dla Dolomites”, la cura dell’alpeggio, dei sentieri e del bestiame al pascolo, l’uso di energia pulita da fonti idroelettriche, e, in

generale la mobilità, con la tessera Val Gardena Mo- bile Card, le stazioni di ricarica per veicoli elettrici e l’utilizzo delle e-bike.

Il primo passo ufficiale verso la sostenibilità è ora l‘ottenimento della certificazione delle destina- zioni dei criteri del Global Sustainable Tourism Council (GSTC). Preservare il nostro meraviglioso territorio naturale per gli animali, le piante e le per- sone è la nostra missione. Il compito è la formazione di concetti climatici verificabili e la loro attuazione. Di conseguenza, con ancora maggior convinzione progettiamo tutte le nostre iniziative e gli eventi con la consapevolezza dell‘impatto economico, eco- logico e sociale, in linea i 17 obiettivi di Sviluppo So- stenibile delle Nazioni Unite. https://www.valgardena.it/de/respect-the-dolomites/

Rimanere più a lungo e immergersi più a fondo Soggiornare più a lungo in una destinazione di va- canza non solo consente di vivere un‘esperienza più intensa e di rilassarsi maggiormente, ma comporta

anche un notevole risparmio di emissioni, in quanto si riduce il traffico in arrivo e in partenza. (senza uti- lizzo della macchina durante la permanenza).

Made in – DOLOMITES Val Gardena – with LOVE Poiché i prodotti di una regione raccontano la sto- ria del luogo dove sono stati pensati e creati, la Val Gardena ha deciso di certificare l’autenticità della produzione locale: il consumatore riceve sempre una garanzia di origine e qualità indipendentemen- te dal tipo di prodotto acquistato. Il marchio “Made in – DOLOMITES Val Gardena – with LOVE” si applica sia a specialità gastronomiche come formaggi, bir- re artigianali, speck, confetture, frutta sciroppata e sottaceti, sia ad articoli da regalo come bambole tra- dizionali o creazioni artistiche in legno.

Originari sempre della Val Gardena, questi prodot-

ti si distinguono per la qualità e la passione degli artigiani e degli agricoltori gardenesi che li hanno realizzati. Ciò presuppone l’applicazione di elevati standard qualitativi, l’osservanza delle normative vigenti in materia di sicurezza, l’importanza di cri- teri come la chiara tracciabilità, le brevi distanze di trasporto, la produzione nel rispetto dell‘ambiente e della stagionalità.

Inoltre, la commercializzazione dei prodotti “Made in – DOLOMITES Val Gardena – with LOVE” punta consapevolmente a promuovere l‘economia e l‘oc- cupazione locale, per sostenere il territorio e chi lo abita.

Mobilità a basso impatto, semplice e utile Utilizzo gratuito di tutti gli autobus della Val Gardena, per una valle senza traffico.

In Val Gardena l’auto può restare in garage. La Val Gardena Mobil Card, riservata esclusivamente agli ospiti degli esercizi membri di un’Associazione turi- stica locale, permette di utilizzare gratuitamen- te tutti gli autobus. La Mobil Card sarà consegnata senza ulteriori spese all’arrivo nella struttura scel- ta (se fa parte di un’Associazione turistica della Val Gardena).

La mobilità senz’auto diventa senza limiti se alla Card si abbina un pass “Gardena Card” o “Dolomiti SuperSummer”, per gli impianti di risalita.

Stazioni di ricarica elettrica: in ogni paese sono disponibili delle stazioni di ricarica rapida per vei- coli elettrici; la ricarica può essere effettuata anche presso molti noleggiatori.

Sapevate che un tempo

le Dolomiti erano atolli corallini?

In epoca preistorica, la Val Gardena era sommersa da un mare corallino; il massiccio del Sella e il Sasso- lungo erano atolli e la Bullaccia era un vulcano sot- tomarino.
La storia millenaria della Val Gardena

Per comprendere le radici geologiche della Val Gar- dena, vale la pena recarsi al Museum Gherdëina e os- servare, esposte in una teca, le ossa di un ittiosauro. Il fossile del rettile marino fu scoperto nel 1968 in cima al Monte Secëda e, questo gigante del mare, ha oltre 240 milioni di anni ed è l’antenato del deflino. Questo simbolo ci ricorda che qui tutto era sommer- so, in un mare corallino della preistoria e che le cime del Sella e del Sassolungo erano atolli e la Bullaccia un vulcano sottomarino.

In particolare, il Monte Secëda si è rivelato uno scri- gno di testimonianze e di ritrovamenti, oltre a essere un monumento naturale di immenso valore, grazie alla stratificazione geologica che ne rileva epoche e permette di analizzare la storia geologica della terra. Il Museum Gherdëina offre al visitatore un affasci- nante spaccato sull’evoluzione della valle; è possibi- le compiere un viaggio che inizia milioni di anni fa e ci conduce attraverso la geologia, la paleontologia, la flora e la fauna, l’archeologia e la storia dell’arte. Vi si ammirano fossili e, oltre all’ittiosauro, ci sono utensili antichissimi, testimonianze di una fede po- polare antica e profondamente radicata nel conte- sto, come il grande Telo quaresimale.

La culla dell’arte in Alto Adige

In Val Gardena la tradizione dell’intaglio nel legno affonda le sue radici in un passato lontano: intorno al 1600, durante i mesi invernali le famiglie inizia- rono a fabbricare utensili, statuette di carattere re- ligioso e giocattoli per bambini che avrebbero suc- cessivamente venduto ai mercati di primavera. Nel tardo XVIII secolo, da questo lavoro svolto nelle case si sviluppò un’attività molto significativa per l’eco- nomia locale. Alla base di un’industria moderna che stava nascendo si ponevano le nuove scuole d’arte e di formazione professionale. Gli intagliatori della Val Gardena scoprirono nuovi procedimenti di lavo- ro e diedero vita a un artigianato artistico versatile e innovativo, esprimendo una maestria difficilmen- te superabile. In Val Gardena ci sono oggi oltre 200 artisti e scultori in attività; molti espongono i propri lavori in importanti Gallerie e Musei d’arte, in tutto il mondo.

Tornando in valle, il Museum Gherdëina è anco- ra una volta, insieme a UNIKA (l’associazione degli artisti gardenesi) testimone della creatività e della sapienza artistica della valle. Il Museo ospita opere uniche di scultura e pittura, oltre alla raccolta com- pleta del giocattolo gardenese, che nel 19° secolo era esportato in tutto il mondo. Bambole snodabili e cavalli a dondolo, saltimbanchi e ballerine, ginnasti e vetturini aspettano solamente i visitatori per ani- marsi nuovamente

Val Gardena: lingua, usanze e cultura. La valle degli intagliatori del legno.

In Val Gardena la tradizione dell’intaglio del legno affonda le sue radici in un passato lontano: già in- torno al 1600, durante i mesi invernali, le famiglie iniziarono a fabbricare utensili, statuette di caratte- re religioso e giocattoli per bambini che avrebbero successivamente venduto ai mercati di primavera. Nel tardo XVIII secolo, da questo lavoro svolto nelle case, si sviluppò un’attività molto significativa per l’economia locale. Furono fondate scuole d’arte e di formazione professionale e nacque un’industria

moderna. Gli intagliatori della Val Gardena crearo- no nuovi procedimenti di lavoro e diedero vita a un artigianato versatile e innovativo, esprimendo una maestria difficilmente superabile. La Val Gardena si distingue anche per il mix equilibrato tra modernità e tradizione: qui la vita tranquilla delle Dolomiti si fonde armoniosamente con l’impronta del lifestyle contemporaneo. La Val Gardena trasmette un’im- magine autentica perché nulla ha perso della sua cultura, della sua lingua e del suo fascino unico al mondo. Le tradizioni e le usanze della popolazione ladina – come la lavorazione artistico-artigianale del legno e l’inconfondibile costume tipico gardenese – sono un patrimonio della zona, come testimoniano le numerose usanze e feste che si svolgono nel corso dell’anno. La Val Gardena (assieme alla confinante Val Badia) è una valle ladina della provincia di Bol- zano dove si parlano tre lingue: ladino, tedesco e ita- liano.

LET’S TALK LADIN

I gardenesi sono particolarmente portati per le lin- gue: Bënunì te Gherdëina! Benvenuto in Val Gardena! Sulle strade di accesso alla Val Gardena e alla Val Ba- dia colpiscono i cartelli scritti in tre lingue: garde- nese, italiano e tedesco. I comuni ladini hanno nomi in tre lingue come per esempio, Urtijëi – Ortisei – St. Ulrich.

Il ladino fa parte della famiglia delle lingue roman- ze, ma evidenzia anche influssi del tedesco e del re- tico. Nonostante nel corso dei secoli abbia vissuto vari momenti di difficoltà, il ladino si è conservato nelle valli laterali ed è tuttora la lingua madre di ol- tre il 90% della popolazione gardenese, ovvero, poco meno di 10.000 persone (sulle 45.000 totali che vi- vono nell’area ladina delle Dolomiti). Una stazione radio dedicata, il settimanale “La Usc di Ladins”, i telegiornali e varie pubblicazioni in ladino contri- buiscono a tenere viva questa lingua. Per i bambini gardenesi in età scolare ladino, italiano e tedesco e, più avanti negli studi, anche l’inglese sono lingue obbligatorie.

Alcune parole e frasi in ladino:

Per favore Prëibel

Grazie De gra

Sì/ No Sci / No

Come ti chiami? Co esa inuem?

Non capisco. Ne ntënde nia.

Su sentieri storici attraverso le Dolomiti Patrimonio naturale mondiale UNESCO

Dal 2009 le Dolomiti sono iscritte nel Patrimonio na- turale mondiale UNESCO e quindi protette. I Monti Pallidi – così chiamati per la roccia bianco/grigia di cui sono composti: la dolomia – devono il loro fasci- no a una storia geologica unica e alla loro incom- parabile bellezza. Circa 2,5 milioni di anni fa, dove oggi ci sono le Dolomiti c’era il mare e un’enorme barriera corallina. Per questo si rinvengono molto spesso dei fossili. La forma caratteristica delle cime ripide e aspre è dovuta all’attività vulcanica e alle inondazioni. I primi esseri umani si insediarono nel- la zona circa 8000 anni fa; popoli come i Romanci, i Longobardi, i Franchi, i Bavari e i Romani tentarono di colonizzare questa regione dolomitica. Tuttavia i Monti Pallidi non furono accessibili fino al XVIII se- colo quando ricercatori, alpinisti e, infine, la ferro-

via si fecero strada nella valle aprendo nuove vie di accesso.

Poiché le Dolomiti costituivano il fronte tra l’Austria e l’Italia durante la Prima guerra mondiale, furono costruite delle linee ferroviarie per rifornire i solda- ti: una di esse collegava la Val Gardena a Chiusa. I binari furono posati a circa 1000 metri di altitudine. Dopo la guerra la linea ferroviaria divenne un’arte- ria economicamente rilevante per il trasporto di ge- neri alimentari, mangime per il bestiame e materiali da costruzione. Per il viaggio di ritorno, sul treno venivano sempre caricate sculture in legno prove- nienti dalla valle. Quando l’automobile sostituì la locomotiva, la ferrovia fu mandata in pensione il 28 maggio 1960.

Nel paese di Ortisei si può visitare l’antica stazione ferroviaria dove ancora oggi si trova la locomotiva storica che passava per la Val Gardena. Dal 2013, un sentiero tematico lungo il vecchio tracciato ha reso possibile passeggiare lungo i binari storici dell’anti- ca linea ferroviaria. La storia della “Ferata de Gher- dëina” viene raccontata con immagini dell’epoca, mappe e pannelli con testi lungo un tratto di quattro chilometri. Maggiori informazioni sono disponibili sul sito www.valgardena.it.

Guest Info App

L’app gratuita della Val Gardena – per Apple e An- droid – può essere d’aiuto per organizzare la vacanza sia sul posto sia da casa. Offre una funzione di ricer- ca della disponibilità di camere in tutte le strutture, una lista di eventi, notizie, informazioni e dati meteo

in tempo reale, webcam, una panoramica degli im- pianti di risalita aperti e una galleria di foto e video.

Download APP per Android Download APP per iOS

Per informazioni consultare il sito www.valgardena.it

www.facebook.com/VGardena www.twitter.com/VGardena

Instagram: @dolomitesvalgardena #valgardena

Factsheet:

Informazioni generali

La Val Gardena è un’area trilingue che si estende su una lunghezza di 25 km a un’altitudine che va da 1236 a 1563 metri, con 10.298 abitanti distribuiti nel- le tre località di Ortisei, S. Cristina e Selva di Val Gar- dena. In alto su tutti domina il maestoso Sassolungo, emblema della Val Gardena, con i suoi 3181 metri di altezza.

La valle è inoltre circondata dalle Dolomiti Patrimo- nio naturale mondiale UNESCO con il parco naturale Puez-Odle.

Nella valle degli intagliatori del legno, diventata fa- mosa per l’artigianato artistico, sono profondamen- te radicati gli usi e i costumi, la cultura e la lingua ladina.

Nome Gherdëina (ladino), Val Gardena (italiano), Gröden (tedesco)

Lingue Ladino, italiano, tedesco

Gruppi linguistici nella popolazione 91,20% ladino, 5,68% tedesco, 3,12% italiano

UNA VALLE, TRE LOCALITÀ

ORTISEI – ST. ULRICH – URTIJËI

Posizione: 1.236 metri

Abitanti: 5.764

Posti letto: 6.515

Pernottamenti all’anno: ca. 1.000.000

Ortisei: la mondana

Situata all’inizio della valle, la località principale del comprensorio è famosa in tutto il mondo per le ar- tistiche sculture in legno e nell’Ottocento diventò il primo centro turistico della Val Gardena. Alberghi storici e meravigliose ville costruite intorno al 1900 sono testimoni dell’epoca pionieristica dell’alpini- smo e del turismo.

Grazie alle funivie e ai comodi sentieri tutti possono godersi il piacere di una gita in montagna o di una

bella giornata sugli sci.

I vicoli e le piazze tra la Chiesa parrocchiale di Sant’Ulrico e la Chiesa di Sant’Antonio invitano a fare shopping o a fermarsi per una breve pausa in uno dei graziosi caffè.

Al museo ladino e all’esposizione permanente di scultura e intaglio moderno del legno si possono in- vece ammirare i tesori e le particolarità della natura e della cultura ladina.

S. CRISTINA – ST. CHRISTINA

Posizione: 1428 metri

Abitanti: 1.984

Posti letto: 3.125

Pernottamenti all’anno: 450.000

S. Cristina: la soleggiata

Situato al centro della valle, il paese più piccolo dei tre unisce il meglio di due mondi completamente di- versi tra loro. Il centro storico con i suoi vecchi masi, la Chiesa ed il cimitero si trova nell’antica parte alta di S. Cristina ed è il posto ideale per godersi il silenzio e la tranquillità. La parte bassa lungo la strada prin- cipale offre invece un passeggio animato tra alber- ghi, bar e negozi. Sulla passeggiata lungo il tracciato della vecchia ferrovia vi aspettano punti panoramici

mozzafiato. Il mitico Sassolungo domina all’orizzon- te, offrendo uno spettacolo unico soprattutto per gli escursionisti che, in estate come in inverno, salgono comodamente in quota con le funivie. Tra il monte Seceda, il gruppo delle Odle e lo Stevia si estendono i grandi prati di montagna del Cisles e del Mastlè. In- castonati nella natura si scoprono alcuni laghi come il Lech Sant, che si trova a un’altitudine di 2096 m.

SELVA DI VAL GARDENA – WOLKENSTEIN – SËLVA

Posizione: 1563 metri

Abitanti: 2.574

Posti letto: 8.541

Pernottamenti all’anno: ca. 1.300.000

Selva di Val Gardena: la sportiva

Le possenti montagne ai piedi del gruppo del Sella circondano il paese più alto della Val Gardena con un effetto spettacolare. Selva di Val Gardena è un piccolo paradiso per gli appassionati dello sport di montagna tanto in inverno quanto in estate. Il Sel- laronda, il percorso più famoso delle Dolomiti per sciatori e ciclisti, è accessibile direttamente dal cen- tro del paese. Adiacente al Parco naturale Puez-Odle, la seconda località più grande della valle è anche la meta perfetta per chi è alla ricerca di tranquillità e

meditazione. Nei masi potrete scoprire l’autentica vita di montagna e, durante le passeggiate in mez- zo al paesaggio roccioso, scoprirete meraviglie della natura sotto tutela ambientale e monumenti artisti- ci. Ne sono due esempi le rovine di Castel Selva con le sue rocce scoscese e il pittoresco Castel Gardena, situato nel bosco tra Selva di Val Gardena e S. Cristi- na.

COME ARRIVARE:

In auto:

Autostrada del Brennero fino uscita Bolzano nord oppure Chiusa

In treno:

fino a Bressanone, Ponte Gardena o Bolzano.

Da qui gli autobus di linea partono più volte al giorno per portare i turisti in Val Gardena.

www.valgardena.it/it/vacanze-dolomiti/come-arrivare/

Iaphet Elli

Iaphet Elli, blogger, ho partecipato come editor a ExpoMilano2015.
Collaboro con diversi uffici stampa di città Italiane ,Stati Europei e Mondiali.