Facebook
Twitter
Youtube
Instagram

Alvernia – Rodano Alpi | Dove e Cosa Visitare

La regione Alvernia-Rodano Alpi conta 2.480 km di percorsi registrati ufficialmente nel piano nazionale di ciclismo, tra cui 580 km di percorsi EuroVelo.

Si pedala sia su strade ciclabili, utilizzando strade secondarie condivise con gli automobilisti ma poco frequentate, sia su piste ciclabili, dedicate esclusivamente ai ciclisti. Un modo slow per scoprire le molte ricchezze delle zone che si attraversano al proprio ritmo, fra gastronomia, enologia, cultura, patrimonio e natura.

Tra i percorsi più interessanti: La Via Rhôna, lungo il Rodano, 815 km dal lago di Ginevra al Mediterraneo – La Grande Traversata del Massiccio Centrale, 1.380 km in mountain bike dal Morvan al Mediterraneo – La Via Fluvia, 120 km tra la Loira e il Rodano – La Voie Bleue/Via Blu, 700 km dal Lussemburgo a Lione – La Dolce Via, 90 km da La Voulte-sur-Rhône a Lamastre in Ardèche – La pista ciclabile Sillon Alpin, 360 km da Valence ad Annecy lungo il lago Bourget e il lago di Annecy – Les Chemins du Soleil, I Cammini del Sole, 1.400 km di mountain bike dal lago di Ginevra al Mediterraneo e da Valence a Sisteron.

PER VACANZE ECO-SOSTENIBILI

  • Un soggiorno tra lago e montagne all’Hotel les Trésoms ad Annecy, con il marchio Clé Verte, un’oasi di pace e charme che unisce lo stile Art Déco a tocchi di modernità. www.lestresoms.com
  • Il Domaine des Faverots nell’Allier, una tenda-lodge per una vacanza nel cuore della Sologne Bourbonnaise, in campagna, in riva agli stagni. www.tente-lodge-domaine-des-faverots.com
  • La Cab’ane nella foresta di Valmorel in Savoia, arroccata a 4 m di altezza e progettata per essere autonoma e sostenibile (servizi igienici a secco, serbatoio d’acqua, mini doccia solare esterna e pannelli solari). Il tetto di 15 m2 è perfetto per le notti di luna. www.valmo-insolite.fr
  • Le Refuge des Prés nella riserva naturale di Les Contamines, di fronte alla catena del Monte Bianco. Un luogo perfetto in tutte le stagioni
    per osservare la flora endemica e scoprire una ricca fauna: stambecchi, camosci, marmotte, aquile reali e gipeti, la vera montagna!
    www.lerefugedespres.com

LA VALLE DELLA GASTRONOMIA
Da Digione alla Provenza mediterranea, passando per Lione, la Saona e il Rodano, in una grande varietà di paesaggi di vigneti, frutteti e pascoli. Una nuova destinazione per la promozione di prodotti d’eccellenza e locali. Offerte gourmet ed esperienze da vivere!
www.valleedelagastronomie.com

VICHY PATRIMONIO UNESCO
Il 24 luglio 2021, l’Unesco ha riconosciuto l’eccezionale valore universale della rete di 11 grandi città termali europee. Vichy, l’unica città francese, diventa così il 46° sito di Francia nel Patrimonio dell’UNESCO.

Per questa città simbolo, riferimento mondiale nel settore termale, famosa per le sue sorgenti e per la sua architettura, l’urbanistica e le attività di svago, l’iscrizione segna il riconoscimento di una ricca storia e l’eredità di un’epoca d’oro quando qui arrivavano curisti da tutto il mondo. Venire a scoprire Vichy è immergersi nella ricchezza di questo patrimonio materiale e immateriale, assaporando la quintessenza dell’arte di vivere francese. www.vichy-destinations.fr

APÉRO’GROTTE NEL MASSICCIO DEI BAUGES: UN’ESPERIENZA INDIMENTICABILE!
Nel Massiccio dei Bauges, tra Savoia e Alta Savoia, un’avventura originale e insolita fra gastronomia, prodotti locali, speleologia, geologia…
L’Apéro Grotte si svolge nei geositi del geoparco Massif des Bauges, vicino a Chambéry, Aix-les-Bains, Annecy e Albertville (attrezzatura fornita). https://karst-3e.fr/speleologie-bauges/aperogrotte-massifdesbauges-chambery-speleologie.html

LA PROPOSTA GREEN & BLU
Ultima novità per le due ruote è la Via Allier, dal nord al sud dell’Alvernia: una pista ciclabile che segue il corso del fiume Allier per 435 km, dalla confluenza con la Loira vicino a Nevers alla sorgente vicino a Langogne. In modalità relax o sportiva, il percorso rivela tutta la varietà e l’identità della regione. Da Moulins alla città termale di Vichy, passando per i vigneti di Saint-Pourçain, si attraversa la selvaggia valle dell’ Allier. Da Clermont-Ferrand l’itinerario prosegue tra i parchi naturali regionali dei Vulcani d’Alvernia e del Livradois-Forez prima di raggiungere le gole dell’Allier nell’Alta Loira. Una successione di tappe affascinanti sullo sfondo dei vulcani dell’Alvernia.

INFO: https://WWW.AUVERGNERHONEALPES-TOURISME.COM
https://www.france.fr