Giro d’Italia 2016 , Parte dall’Olanda

presentation-of-the-giro-d’italia-at-milan-expo

Quest’anno la famosissima competizione italiana dedicata al mondo del
ciclismo partirà per la dodicesima volta su 99 edizioni dall’estero.

Nonostante
la rarità di una partenza dall’estero i Paesi Bassi hanno già ospitato 2
volte le maglie rosa. Nel 2002 la partenza fu infatti da Groningen
mentre nel 2010 i ciclisti italiani iniziarono la gara da Amsterdam. Il
2016 sarà quindi la terza volta che il Giro d’Italia partirà
dall’Olanda. Tra le importanti gare ospitate ultimamente in Olanda da
non dimenticare la partenza del Tour de France dalla cittadina olandese
di Utrecht lo scorso 4 luglio.

L’Olanda conosciuta in tutto il
mondo come il paradiso biciclette, ha sempre ospitato con grande
orgoglio questa competizione tutta italiana e anche quest’anno la
provincia del Gelderland ha voluto fortemente questa corsa, sfidandosi
tenacemente contro altri concorrenti internazionali.

Le tappe olandesi

La
competizione che durerà tutto il mese di maggio rimarrà in Olanda per 3
giorni (6-8 maggio) per poi spostarsi direttamente nel sud d’Italia
dopo un giorno di riposo.

La gara si svolgerà tutta nella
provincia del Gelderland e si svilupperà su 3 differenti tappe. Venerdì 6
maggio, giorno dedicato alla partenza del Giro avverrà nella città di
Apeldoorn. Questa prima tappa (una cronometro individuale) avrà una
lunghezza totale di 8,1km percorrendo la cittadina olandese di
Apeldoorn. LA seconda tappa di sabato 7 maggio prevede un percorso di
180km, con partenza dalla città di Arnhem e arrivo nella città di
Nijmengen. Domenica 8 le maglie rosa finiranno il giro olandese partendo
da Nijmengen per raggiungere dopo 190km la città di Arnhem.

Le aspettative

La
provincia di Gelderland, situata all’est dei Paesi Bassi ha accolto con
entusiasmo a questa grande partenza del Giro d’Italia. A dimostrarlo
sono le parole che pochi mesi fa ha rilasciato Jan Markink, assessore
allo Sport e finanza della provincia che non vede l’ora di dare il
benvenuto agli ospiti del Giro nel Gelderland. Egli con tutta la
provincia sta cercando di organizzare un evento che includa lo sport,
l’arte, la cultura e i paesaggi della zona. Questa gara darà
l’opportunità a questa zona d’Olanda di mostrare oltre alla sua passione
per lo sport anche i suo paesaggi unici e le sue bellissime città.
L’internazionalità di questo evento fa auspicare anche effetti positivi
per quanto riguarda l’afflusso di turisti e conseguentemente il
miglioramento dell’economia della provincia e della promozione del
territorio.  Inoltre la zona è ricca di percorsi ciclabili che daranno
modo anche a visitatori di sperimentare escursioni suggestive su due
ruote circondati da mulini e tulipani.

http://www.holland.com 

Uncategorized

HENRI CARTIER-BRESSON FOTOGRAFO Villa Reale di Monza Secondo Piano Nobile 20 ottobre 2016 – 26 febbraio 2017 @Villarealemonza @HENRICARTIERBRESSON

140 scatti di Henri Cartier Bresson, in mostra alla Villa Reale di Monza dal 20 ottobre, dedicati al grande maestro, per immergerci nel suo mondo,  per scoprire il carico di ricchezza di ogni sua immagine, testimonianza di un uomo consapevole, dal lucido pensiero, verso la realtà storica e sociologica.     Prostitute. Calle Cuauhtemoctzin, Città del […]

Read More
Uncategorized

La storia ed il futuro di Crespi d’Adda #cameradeideputati @Crespidadda

L’esperienza di Crespi d’Adda sarà uno degli argomenti del convegno “Il Patrimonio industriale in Italia. Da spazi vuoti a risorsa per il territorio”, che si svolgerà il prossimo 7 ottobre 2016, a Roma, presso la Camera dei Deputati a Palazzo Montecitorio. L’evento, promosso dalla Senatrice Michela Montevecchi, e organizzato da Simona Politini, sarà un’occasione unica […]

Read More
Uncategorized

EVENTI CULTURALI E STREET-ART, PASSA DA QUI IL RILANCIO DEL MERCATO COPERTO DI LORENTEGGIO #eventiculturalimilanesi

COMMERCIO. EVENTI CULTURALI E STREET-ART, PASSA DA QUI IL RILANCIO DEL MERCATO COPERTO DI LORENTEGGIO Tajani: ”Il percorso fatto di commistione tra vendita, socializzazione, arte e cultura rappresenta un modello di riferimento per il futuro di molte strutture simili, contribuendo a riportare i mercati coperti al centro della vita dei quartieri” Milano, 7 ottobre 2016 […]

Read More