ExpoinCittà. A Malpensa presso il Terminal 1 l’omaggio di Helidon Xhixha all’Ultima Cena di Leonardo da Vinci – 15 ottobre 2015 – 30 aprile 2016

L’istallazione “Everlasting” sarà visibile
presso la Porta di Milano dal 15 ottobre 2015 al 30 aprile 2016

Milano, 15 ottobre 2015 – SEA
presenta dal 15 ottobre 2015 al 30 aprile 2016, all’aeroporto di Milano
Malpensa, “Everlasting”, un’installazione di grandi dimensioni dell’artista
albanese Helidon Xhixha (Durazzo, 1970) che dialoga con l’Ultima cena di Leonardo
da Vinci, invitando il visitatore a indagare il capolavoro rinascimentale da un
punto di vista contemporaneo.

“Helidon Xhixha interpreta
per Milano l’Ultima Cena di Leonardo da Vinci, icona dell’ultimo mese di
ExpoinCittà, accogliendo con la sua istallazione
tutti i visitatori in partenza o in arrivo alla Porta di Milano. È la sesta
mostra che inauguriamo con SEA sulla soglia di accesso alla Città, riservando
all’arte e alla creatività uno spazio permanente che rende Malpensa un unicum
nel panorama degli aeroporti mondiali”, – ha dichiarato l’assessore alla
Cultura Filippo Del Corno.

L’iniziativa conferma la
volontà di SEA di rendere Milano Malpensa un unicum nel panorama degli
aeroporti mondiali, dove in tempi recenti si sono alternate esposizioni dedicate
a grandi maestri dell’arte italiana quali Fausto Melotti, Marino Marini, Giò
Ponti, Giuseppe Pellizza da Volpedo e rafforza il suo impegno culturale, come
testimonia la collaborazione con il Teatro alla Scala per L’elisir d’amore di
Gaetano Donizetti, recitato proprio all’aeroporto di Malpensa.

Per La Porta di Milano,
Helidon Xhixha ha creato un’opera composta da dodici pilastri in acciaio
inossidabile lucidati a specchio, posizionati davanti a nove pannelli che
riproducono il Cenacolo vinciano.

Le colonne, che rappresentano
i dodici apostoli, sono disposte simmetricamente attorno alla più grande, Gesù
Cristo. L’armonia della composizione, creata dalle forme fluide delle sculture,
s’interrompe grazie a un utilizzo mirato dei materiali che esclude la figura di
Giuda Iscariota, il traditore, il cui pilastro è stato fuso in acciaio cortèn
non riflettente.

In questo modo, la scelta dei
materiali segue la disposizione dei personaggi leonardeschi, separando il bene
dal male. Infatti, le dodici colonne di acciaio inossidabile appaiono leggere, luminescenti
e flessibili rispetto all’unica opaca e statica colonna in acciaio cortèn.

Xhixha non solo trasforma la
scena biblica in uno spazio tridimensionale, ma sottolinea l’universalità del capolavoro
vinciano e va oltre il significato religioso dell’opera.

“La perfetta simmetria e la
linearità logica delle sculture – afferma lo stesso Xhixha – valgono tanto per
i pilastri di acciaio quanto per la composizione di Leonardo da Vinci e
simboleggiano il messaggio del numero dodici nell’ordine universale. Le forme
chiare e semplici richiamano l’universalità pura, che si trova oltre la
superficie splendente dell’opera, così come tra le diverse religioni e
credenze”.

Inoltre, l’aeroporto, inteso
come luogo di collegamento tra diversi luoghi e tempi, agisce come un ponte tra
l’osservatore e la pittura rinascimentale, tra il XV secolo e i giorni nostri,
sottolineando l’atemporalità e l’attualità del messaggio di Leonardo da Vinci.
Le sculture progettate e realizzate da Helidon Xhixha per spazi pubblici escono
dai canoni della pura rappresentazione per entrare in un ambito evocativo, metaforico,
altamente simbolico, in una dimensione che dona, attraverso i riflessi, le
ombre e i giochi di luce, una possibilità di interazione tra lo spettatore e
l’opera, nonché un dialogo della stessa con l’ambiente circostante.

La riproduzione dell’Ultima
Cena di Leonardo da Vinci, indispensabile contributo scenografico
all’installazione “Everlasting”, è stata realizzata grazie alla tecnologia
sviluppata da HALTADEFINIZIONE®, marchio riconosciuto a livello internazionale
tra i principali protagonisti per la valorizzazione del patrimonio culturale. L’immagine
in altissima definizione prodotta da HALTADEFINIZIONE® ha consentito di
riprodurre fedelmente e in dimensioni maggiori a quelle dell’originale, il
capolavoro di Leonardo.

Helidon Xhixha. Note
biografiche

Nasce a Durazzo nel dicembre
1970. Figlio d’arte, trascorre la sua infanzia nello studio del padre Sali dal quale
eredita una forte passione per le fine arts, ma soprattutto per la scultura.
Mentre inizia a frequentare l’Accademia delle Belle Arti di Tirana, decide di
trasferirsi in Italia. Nel 1998, grazie ad una borsa di studio, ha la
possibilità di frequentare la Kingston University di Londra e migliorare così
le sue tecniche d’incisione, scultura e fotografia. Nel febbraio 1999, si
laurea all’Accademia delle Belle Arti di Milano, Brera.

Conosciuto nell’ambito
accademico per il suo stile, sperimenta e realizza opere e sculture in acciaio
inox con una tecnica innovativa. I suoi lavori continuano ad avere un ruolo importante
nell’arena internazionale dell’arte. Innumerevoli sono le sue esposizioni in
Italia e all’estero (Stati Uniti d’America, Dubai, Germania, Francia, Austria,
Russia, Inghilterra, Principato di Monaco, Svizzera). Numerose sono le opere
pubbliche e monumentali.

L’arte di Helidon Xhixha
rappresenta al tempo stesso un punto di continuità e di svolta nello scenario
artistico internazionale. La tecnica adottata, la scelta dei materiali e il
linguaggio plastico che sempre più ha assunto connotati di originalità fanno di
questo giovane scultore tanto un prosecutore della grande tradizione del
secondo 900 – quella che da Richard Serra porta fino ad Anish Kapoor – quanto un
infaticabile ricercatore e innovatore.

Haltadefinizione® di HAL9000

Haltadefinizione®, marchio di
proprietà della società HAL9000 s.r.l., è da sempre impegnata nell’attività di
promozione di un approccio innovativo alla valorizzazione delle opere d’arte e
dei beni culturali, attraverso la gestione di un percorso creativo che parte da
un’acquisizione digitale in altissima definizione, per arrivare alla diffusione
di contenuti di eccezionale qualità. Haltadefinizione® mette a disposizione
tutta la propria esperienza e professionalità per fornire a enti pubblici e
privati, servizi di progettazione e realizzazione di attività di
digitalizzazione e valorizzazione di dipinti, affreschi, manoscritti, con
un’attenzione minuziosa agli aspetti qualitativi in termini di dettaglio e resa
cromatica. L’archivio iconografico e multimediale Haltadefinizione® Image Bank
è l’unico archivio costituito esclusivamente da immagini in alta definizione e
rappresenta un patrimonio culturale a disposizione di case editrici, musei,
organizzatori e curatori di eventi per la realizzazione di contenuti di qualità
superiore.

HELIDON XHIXHA. EVERLASTING

Aeroporto di Milano Malpensa,
Porta di Milano (Terminal 1)

15 ottobre 2015 – 30 aprile
2016

Orari: dalle 8.00 alle 22.00

Ingresso libero

Informazioni: tel. 02 232323

Uncategorized

RAI STORIA: A.C.D.C. – Luigi XVI, l’uomo che non voleva essere Re

Gli ultimi giorni della dinastia Borbone di Francia e la sanguinosa morte del re Luigi XVI e della regina, Maria Antonietta, ghigliottinati dai rivoluzionari: li racconta “a.C.d.C.”, in onda giovedì 15 settembre alle 21.10 su Rai Storia, con l’introduzione di Alessandro Barbero. A differenza dei suoi predecessori, Luigi XVI non si distingue per i suoi […]

Read More
Uncategorized

Gourmet Dinner Show della FIC-Federazione Italiana Cuochi – 22-25 ottobre 2016

19 settembre 2016 – In vista delle Olimpiadi di Cucina di Erfurt (22-25 ottobre), la Federazione Italiana Cuochi con il suo presidente Rocco Pozzulo presenterà a Roma in un Gourmet Dinner Show, che si terrà lunedì 19 settembre 2016 alle 21 all’Hotel Exedra Boscolo, la squadra azzurra che rappresenterà il nostro Paese alla competizione internazionale […]

Read More
Uncategorized

Sicily Tibet Festival dell’Amicizia 2016 – Catania dal 30 Settembre al 2 Ottobre 2016 #Sicilytibetfestival

Grazie alla lungimiranza ed alla fiducia di Jampa Lama Phurba e dei monaci tibetani si svolgerà a Catania dal 30 Settembre al 2 Ottobre il “Sicily Tibet Festival dell’Amicizia 2016 – Festival per la Pace e l’Umanità”. L’evento è organizzato dall’Associazione culturale e sociale Al’Nair, di Pina Basile, con la collaborazione di Marie Claire Ocera; […]

Read More