Press "Enter" to skip to content

Smemoranda è tra gli oggetti di design più importanti degli ultimi 90 anni. Parola di Treccani!

Smemoranda è
uno degli oggetti di design

più
importanti degli ultimi 90 anni.

Parola di
Treccani!

In
occasione della mostra a Palazzo Morando in mostra la Smemo n.
1

In
occasione delle celebrazioni per i novant’anni dell’Istituto
dell’Enciclopedia Italiana
, sino al 13 settembre presso Palazzo Morando a
Milano
, sede del Museo della Moda, si potrà visitare la mostra ad ingresso
libero‘Treccani
1925-2015. La cultura degli Italiani’
,che
presenterà, tra le altre sezioni, le immagini di novanta oggetti rappresentativi
del mondo del design, uno per ogni anno dal 1925 ad oggi.

Proprio
in relazione al 1978 in mostra c’è anche Smemoranda, inserita così tra gli
oggetti di design più importanti degli ultimi 90
anni.

Sin
dalla sua nascita l’Istituto dell’Enciclopedia Italianaha accompagnato la storia d’Italia, seguendone da vicino le vicende, con una
profonda ricerca culturale e scientifica, e divenendo testimonianza della
cultura italiana e mondiale, ma anche del sapere contemporaneo, con
aggiornamenti che hanno seguito il passo delle conquiste più recenti in tutti i
campi della conoscenza. La mostra è così un’occasione per rivivere il
percorso della cultura italiana e la storia del nostro Paese sbirciando anche la
versione n. 1 della mitica Smemoranda,
nata
alla fine degli anni Settanta grazie al progetto di un gruppo di giovani
milanesi legati all’allora movimento studentesco.

Hanno dichiarato i tre direttori di Smemoranda Nico
Colonna e Gino & Michele
:
Per noi è stata una vera sorpresa. Siamo onorati ed emozionati per la scelta
di Treccani di inserire la prima Smemo in mostra. A distanza di 38 anni
riguardare il percorso di Smemoranda dal 1978 ad oggi, accostata agli altri
tantissimi oggetti che hanno fatto la storia del nostro paese, è allo stesso
tempo commuovente ed eccitante. E pensiamo lo sia anche per tutti i 20 milioni
di studenti che dalla prima edizione ad oggi hanno “consumato” ogni giorno la
loro Smemo
”.