La quindicesima edizione del Garda Jazz Festival

La quindicesima
edizione brilla specialmente dei nomi degli americani Kyle

MJF_2015_KARIMA_9_agosto

Eastwood
(protagonista della serata di chiusura, il 22 agosto al Palacongressi di Riva
del Garda) e Waldo Weathers (il 7 agosto in piazzetta Lietzmann a Torbole,
accompagnato dalla Morblus Band), ma ci saranno anche alcuni fra i più affermati
artisti italiani, come Simone Zanchini (nella splendida cornice del Bastione di
Riva del Garda il 5 agosto), Karima (il 9 agosto al castello di Arco con il
nuovo progetto «Close to you» dedicato a Burt Bacharach), Gegè Telesforo (grande
vocalist nazionale, giovedì 20 in piazzetta Lietzmann a Torbole) e il trio del
pianista Claudio Filippini (il 21 al Du Lac et Du Parc Grand Resort di Riva del
Garda con il nuovo progetto «Squaring the circle»). Il Garda Jazz Festival torna
dal 2 al 22 agosto con 20 concerti in 12
diverse location, per tre settimane di eventi nei luoghi più suggestivi del
territorio: il bastione Veneziano di Riva del Garda, il Borgo medievale di
Canale di Tenno, i Castelli di Drena e Arco, il lungo lago di Torbole, la Chiesa
della SS. Trinità di Nago, la Rocca di Riva del Garda, le piazze e le spiagge
dei vari centri. Ancora una volta, musica di altissima qualità nei luoghi più
belli dell’Alto Garda trentino.

La conferenza
stampa di presentazione s’è svolta nella mattina di venerdì 24 luglio al Du Lac
et Du Parc Grand Resort di Riva del Garda, presenti per la Scuola Musicale Alto
Garda (ente organizzatore) il presidente Claudio Omezzolli e il direttore
artistico Carlo Pedrazzoli; inoltre i referenti dei Comuni promotori, per Arco
il sindaco Alessandro Betta e l’assessora Silvia Girelli, per Drena il sindaco
Tarcisio Michelotti, per Dro l’assessora Marina Malacarne, per Nago-Torbole
l’assessora Luisa Rigatti, per Riva del Garda l’assessora Renza Bollettin, e per
Tenno l’assessora Valentina Bellotti; per la Comunità di Valle Alto Garda e
Ledro l’assessora Patrizia Angeli.

Il simbolo
dell’edizione 2015 è l’orso, così tanto al centro dell’attenzione nella nostra
Provincia in questi mesi, ed emblema di una ricerca di equilibrio fra bellezza
naturale e desiderio inquieto del diverso, confine nel quale il jazz trova la
sua ideale collocazione.

Come tradizione il
Garda Jazz propone un ampio ventaglio di occasioni, sia per gli appassionati
delle nuove tendenze, sia per il turista in cerca di serate divertenti, sullo
sfondo delle più consolidate tradizioni del blues e dello swing. Nelle
quattordici serate che comporranno il programma principale del festival, una
grande varietà di stili e proposte artistiche, con musicisti di spessore
internazionale. Il festival rende inoltre omaggio con “Songs for M.T.” al
compianto Marco Tamburini, grande artista e trombettista da poco scomparso,
attraverso un line up di tutto rilievo composto dagli amici e colleghi Roberto
Cecchetto, Stefano Onorati, Stefano Senni e Walter Paoli.

La chitarra avrà uno
spazio speciale in tre diverse serate, con altrettanti interessantissimi
progetti: il 6 agosto Canale di Tenno ospiterà Daniele Bonaviri in concerto
featuring Gabriele Gagliarini, Federico Casagrande sarà alla chiesa della SS.
Trinità di Nago l’8 agosto e l’Alma Swing, uno dei più importanti gruppi
italiani che si richiamano a Django Reinerdt, si esibirà domenica 16 agosto al
castello di Drena. Bonaviri e Casagrande saranno inoltre presenti al festival
con due distinte clinics dedicate a tutti i chitarristi.

Le Big Band non
mancheranno: New project band sarà mercoledì 12 a Riva del Garda nel cortile
interno della Rocca con Stray Horns – Omaggio a Duke Ellington, e venerdì 14 a
Pietramurata in piazza Mercato sarà presentato RJD collective “SOUL POWER” feat.
Stefano Paolini & Massimo Morganti, realizzato con la collaborazione del
Conservatorio di Rovigo.

Spazio anche alle produzioni
di due interessanti artisti regionali in due nuovi progetti: giovedì 13 ad Arco
in piazzale Segantini si esibiranno Helga Plankensteiner & Revensch e
mercoledì 19 il Giordano Grossi trio presenterà il nuovo cd “Step by step”, a
Nago nella chiesa della SS. Trinità.

Completano il
programma la rete dei tradizionali “Jazz Cafè”, realizzata con la collaborazione
di numerosi locali della zona, che propongono alcuni fra i più interessanti
giovani talenti provenienti da tutto il Nord Italia, la rassegna delle “Beach
Parade”, divertenti scorribande in forma dixieland nelle piazze e nelle spiagge
altogardesane, oltre alle clinics con i chitarristi Daniele Bonaviri e Federico
Casagrande.

Il Garda Jazz Festival
nasce dalla collaborazione della Scuola Musicale Alto Garda con i Comuni di
Arco, Dro, Drena, Nago-Torbole, Riva del Garda e Tenno, che sostengono il
festival accanto ai vari sponsor, fra i quali la Cassa Rurale Alto Garda,
InGarda Trentino, Du Lac et Du Parc Grand Resort di Riva del Garda, Riva del
Garda Fierecongressi e i numerosi locali che promuovono la rete dei “Jazz
Cafè”.

L’ingresso alla
maggior parte degli appuntamenti sarà libero. Per i concerti a pagamento è
possibile acquistare il biglietto attraverso il sistema “Primi alla prima” delle
Casse Rurali Trentine, on line o recandosi presso il più vicino sportello,
oppure all’ingresso dei concerti a partire da un’ora prima
dell’inizio.

Garda jazz partecipa a
“Trentino Jazz”, la rete che collega tutti i più importanti festival jazz della
provincia, ed è sostenuta dall’Assessorato alla cultura della Provincia autonoma
di Trento.

Il programma
aggiornato, con le schede degli artisti e le indicazioni per l’acquisto dei
biglietti, è disponibile sul sito www.gardajazz.com

Uncategorized

“SI NASCE NON SOLTANTO PER MORIRE MA PER CAMMINARE A LUNGO…

Ph by Marisa Daffara “SI NASCE NON SOLTANTO PER MORIRE MA PER CAMMINARE A LUNGO, CON PIEDI CHE NON CONOSCONO DIMORE E VANNO OLTRE OGNI MONTAGNA” Alda Merini In ricordo del pittore Giampiero Nebbia Tratto da https://www.facebook.com/marisa.daffara Ricorre a dicembre il decennale della morte del pittore piemontese Giampiero Nebbia. Ieri, 25 settembre 2016, ha avuto […]

Read More
Uncategorized

IL CLUB TENCO AL SUD: UNA DUE GIORNI CON ‘IL TENCO ASCOLTA’ A COSENZA 1 E 2 OTTOBRE 2016 #Clubtenco

Arriva al Sud “Il Tenco ascolta”, per una “due giorni” che sarà dedicata espressamente ad artisti meridionali, l’1 e 2 ottobre, a Cosenza. L’evento, che è organizzato in collaborazione con il Comune di Cosenza, l’Università della Calabria e la Fondazione Lilli Funaro, si svolgerà al Castello Svevo. “Il Tenco ascolta” è il format del Club […]

Read More
Uncategorized

Mete d’autunno – Al Museo Agricolo e del Vino Ricci Curbastro per scoprire il volto agricolo della Franciacorta‏ @Franciacorta #riccicurbastro

1 Museo del Vino Ricci Curbastro_Sala Enologia La storia agricola della Franciacorta racchiusa in un Museo, tutto da visitare e tutto da vivere. Un motivo in più per godersi la Franciacorta in autunno, stagione perfetta per l’enoturismo. Fondato nel 1986 da Gualberto Ricci Curbastro, accanto alla sede della sua cantina di Capriolo, ilMuseo Agricolo e del […]

Read More