“5 Morgen”: le cinque facce del terrorismo – Piccolo Teatro Studio – Martedì 7 luglio 2015 ore 19.30

Martedì 7 luglio 2015 ore 19.30 al Piccolo Teatro Studio

 “5 Morgen”: le
cinque facce del terrorismo

5morgen15©Bettina_Stoess

Lo spettacolo dello Staatsschauspiel
di Stoccarda per “TERRORisms”

progetto di cooperazione
internazionale sostenuto dall’Unione Europea

5 Morgen di Fritz Kater, regia di Armin
Petras, prodotto dallo Staatsschauspiel di Stoccarda, in scena al Piccolo
Teatro Studio per una sola eccezionale recita, martedì 7 luglio (ore 19.30), è
uno dei cinque spettacoli che fanno parte di TERRORisms, un progetto di
cooperazione internazionale avviato nel 2013 dall’Unione dei Teatri d’Europa.

Realizzato
con il sostegno del programma “Cultura” dell’Unione europea, TERRORisms ha
riunito cinque Teatri in Norvegia, Germania, Serbia, Israele e Francia: il
Teatro Nazionale di Oslo; lo Staatsschauspiel di Stoccarda; lo Yugoslav Drama
Theatre di Belgrado; Habima – Teatro Nazionale di Tel Aviv e la Comédie di
Reims. Sviluppato nel corso degli ultimi due anni come scambio
internazionale, il progetto ha dato vita a cinque pièce originali, tutte create
appositamente per il progetto, che trattano il tema del terrorismo attraverso
cinque prospettive locali specifiche.

Fritz
Kater a Stoccarda, Jonas Corell Petersen a Oslo, Milena Marković a Belgrado,
Maya Arad a Tel Aviv e Aiat Fayez a Reims – cinque autori contemporanei con
differenti esperienze e background – hanno scritto i testi che sono stati
utilizzati come punto di partenza per una serie di anteprime mondiali, scambi
produttivi, incontri di lavoro, conferenze e dibattiti in tutta Europa e non
solo.

Il festival TERRORisms a Stoccarda (24-28 giugno 2015) riunirà per la prima
volta in uno stesso Teatro i cinque spettacoli. Inoltre sono stati realizzati
un e-book scaricabile gratuitamente per rendere disponibili i cinque testi in
lingua originale, in inglese e in tedesco, e un numero speciale della nuova
rivista elettronica E-Revue con articoli scritti da giovani giornalisti europei,
commenti, interviste, foto, video e altri contenuti multimediali.

Ci troviamo “su un improvvisato set cinematografico, con cineprese vere,
sul quale alcuni sostituti degli attori stanno facendo una prova generale
davanti a un pubblico di produttori e spettatori”: cinque persone per cinque
matinée.

In
una città non precisata è stato lanciato lo stato di allerta. È a causa di
un’esplosione? O di una contaminazione radioattiva? Un virus pericoloso? Della
“conflagrazione” della società? Nessuno sa. A quanto pare, nessun nemico
straniero può essere considerato responsabile. I giornali informano sulle
regole di comportamento da seguire. Cinque persone sviluppano la propria
strategia e le proprie tecniche di sopravvivenza. Paul, consulente informatico,
si barrica in casa e non lascia entrare nemmeno la moglie, per paura che sia
contaminata. La vita e il matrimonio di August e Julia, sul punto di separarsi,
subiscono un’accelerazione, soprattutto dopo l’arrivo di una studentessa,
Missy, che sembra fungere da catalizzatore di tutti i loro problemi. Tutti
cercano di fare il possibile per sopravvivere assumendo atteggiamenti più o
meno coraggiosi, o con iniziative più o meno ridicole, assurde, tristi o fuori
luogo. prima del disastro, le loro vite erano perse, insignificanti, inutili e
ora sembrano ritrovare un significato. Quando stanno per morire, alcuni di loro
cercano un nuovo inizio.




LA SCHEDA DELLO spettacolo

Piccolo Teatro Studio Melato (Via Rivoli, 2 – M2 Lanza)

martedì 7 luglio 2015, ore 19.30

5 Morgen

testo originale di Fritz
Kater

regia Armin Petras

scene Natascha von Steiger

costumi Patricia Talacko

video Rebecca Riedel

musiche Thomas Kürstner,
Sebastian Vogel

coreografia Berit Jentzsch

drammaturgia Carmen
Wolfram

con Andreas Leupold,
Holger Stockhaus, Anja Schneider, Katharina Knap, Manja Kuhl

produzione Staatsschauspiel
Stuttgart

spettacolo in tedesco con
sovratitoli in italiano

TERRORisms –
2013/2015
progetto di cooperazione biennaleprodotto dall’UTE-Unione dei
Teatri d’Europain collaborazione con National
Theatre di Oslo, Norvegia;

Habima – National
Theatre di Tel Aviv, Israele; Yugoslav Drama Theatre Belgrado, Serbia;
Staatsschauspiel Stuttgart, Germania; Comédie de Reims, Franciain associazione con Young
Vic Theatre Londra, Gran Bretagna; Shiber Hur Company, Palestina;
Heinrich-Heine University, Düsseldorf, Germaniacon il supporto del Culture
Programme of the European Union

http://www.union-theatres-europe.eu/terrorisms

Durata:
120 minuti senza intervallo

Prezzi:
posto unico 10 euro

Informazioni e prenotazioni
848800304 – www.piccoloteatro.org

News, trailer, interviste ai protagonisti su www.piccoloteatro.tv

Milano, 2 luglio 2015

Uncategorized

Il mare più bello 2016

  LaGuida blu di Legambiente e Touring Club Italiano Domusde Maria, Pollica e Castiglione della Pescaia dominano la classifica Sardegnasuperstar con 5 località tra le migliori Molveno(Tn) si conferma ancora vincitrice della classifica dei laghi Lecinque vele premiano 19 località marine e 7 lacustri Oltrea un eccezionale e riconosciuto pregio naturalistico, possono vantareuna buona gestione […]

Read More
Uncategorized

11 Giugno 2016 GAETANO CURRERI E I SOLIS STRING QUARTET PER LA 61a EDIZIONE DEL PALIO REMIERO DELLE ANTICHE REPUBBLICHE

foto mostra collettiva fotografica regata 2012 libro pica Alle 21.30 il live gratuito in piazza Municipio ad Amalfi. Corse speciali della Tra.vel.mar. per il concerto, da e per Salerno, Minori, Maiori In mattinata presso il Comune di Amalfi l’inaugurazione della collettiva fotografica con le immagini più belle dell’edizione 2012 e il gemellaggio tra le ANPAS […]

Read More
Uncategorized

Gli Europei con #Sisal e #SportItalia da Sisal Wincity di P.zza Diaz Milano

Gli Europei si giocano da Sisal Wincity di P.zza Diaz Milano Insieme a Sportitalia e tanta passione Milano, 10 giugno 2016 – Sisal Wincitye Sportitalia saranno insieme per tifare la nostra Nazionale nella prima grande sfida Belgio-Italia di lunedì 13 giugno. Lo spazio polifunzionale Sisal Wincity di Milano Diaz sarà, infatti, il palcoscenico di una […]

Read More