MUSEO DAVIA BARGELLINI: INAUGURA MERCOLEDI’ 11 GIUGNO LA MOSTRA “IL BUON GUSTO CELATO. BIANCHERIA INTIMA RICAMATA TRA ‘800 E ‘900”

Mostra_Il_buongusto_celato_abito déshabillé

MUSEO DAVIA BARGELLINI: INAUGURA MERCOLEDI’ 11 GIUGNO LA MOSTRA “IL
BUON
GUSTO CELATO. BIANCHERIA INTIMA RICAMATA TRA ‘800 E ‘900”
Inaugura 
mercoledì  10  giugno  alle  18.00   al Museo Davia Bargellini in
Strada 
Maggiore  44,  la  mostra   “Il buongusto celato. Biancheria intima
ricamata
tra ‘800 e ‘900”.
Dopo   il   successo   ottenuto   negli   anni  scorsi, 
ritorna  al  Museo
l’appuntamento  dedicato  ai  preziosi  materiali della
sezione tessile con
questa  nuova  mostra  promossa  dall’Istituzione 
Bologna Musei/ Area Arte
Antica   e focalizzata sull’evoluzione della
biancheria intima durante i 50
anni che rivoluzionarono la moda femminile:
dall’ultimo quarto del XIX agli
anni trenta del XX secolo.

La 
mostra,  attraverso  l’esposizione  di  oltre  60  pezzi provenienti
da
donazioni  private,  si  propone  di  portare  all’attenzione  del
pubblico
l’eleganza  dell’abbigliamento  intimo  femminile, che veniva
realizzato da
importanti sartorie proprio come gli abiti.
Le  più  famose 
avevano sede a Parigi o nelle grandi città italiane – come
Torino,  Napoli e
Milano – e, grazie alla diffusione di ricercati cataloghi
ricchi di immagini,
vendevano i loro manufatti in tutta Europa.
La  dimensione  ed  i volumi
della biancheria intima femminile erano ideati
per  adattarsi  agli  abiti
che vi venivano indossati sopra, caratterizzati
alla  fine del XIX secolo da
una silhouette innaturale e dall’inizio del XX
secolo da una linea sempre più
essenziale e scivolata.

L’esposizione – che resterà  è suddivisa in tre
sezioni, in cui i capi sono
raggruppati  in  base  all’utilizzo  che  ne
veniva fatto: la biancheria da
giorno,  da  déshabillé, da notte. Numerose
erano le tipologie di indumenti
necessari  per  coprire  la  nudità  del
corpo (camicia, busto, copribusto,
mutandoni,  sottoveste,  calze,  canotte),
per vestirsi nelle ore mattutine
trascorse   in   casa  (camicia  matinee, 
abito  déshabillé  o  vestaglia,
sottogonna),  per  prepararsi  ad 
affrontare  la  notte (camicia da notte,
vestaglia, liseuse, cuffia da
notte).
Tra  questi pezzi vi sono lussuosi capi provenienti dal ricchissimo
corredo
di  una  nobildonna napoletana, realizzato nel 1879 e giunto al Museo
Davia
Bargellini grazie ad una donazione da parte degli eredi.
Per  ogni 
tipologia di indumenti si possono ammirare le curiose fogge e la
complessa 
tecnica sartoriale utilizzata per rendere il capo comodo e ad un
tempo 
modellato  secondo i dettami della moda del tempo; in ogni pezzo non
si  può 
fare  a  meno di apprezzare la ricchezza dei dettagli, che rendeva
unici
anche gli indumenti di servizio.
Chiude  la mostra una quarta sezione, in cui
sono esposti rari cataloghi di
vendita  e  riviste  dell’epoca, con
illustrazioni e articoli dedicati alla
biancheria  intima,  ed  una 
selezione di fazzoletti ricamati, che, per la
maestria   dei   ricami   che  
li  ornano,  sono  ancora  oggi  al  centro
dell’attenzione dei collezionisti
più raffinati.

Elementi  comuni  alla grande varietà di capi di
biancheria sono i preziosi
ornamenti  aggiunti  alle  impalpabili sete o alle
finissime tele di lino e
cotone: pizzi e merletti, ricami e sfilature, nastri
e passamanerie. Per lo
più realizzati a mano con straordinaria maestria,
talvolta confezionati con
le  modernissime  macchine  che  avevano 
rivoluzionato  la  produzione del
settore,  comunque  elementi 
indispensabili  per completare qualsiasi capo
elegante, le guarnizioni
presenti nella biancheria esposta costituiscono un
campionario  eccezionale 
di questo ambito manifatturiero e dell’evoluzione
del suo stile a cavallo tra
i due secoli.

“Il buongusto celato. Biancheria intima ricamata tra
‘800 e ‘900”
a cura Silvia Battistini e Giancarlo Benevolo

Museo Davia
Bargellini
Strada Maggiore 44, Bologna
tel. 051 236708 o 051 228821
museiarteantica@comune.bologna.it
www.museibologna.it/arteantica

pagina
Facebook: Musei Civici d’Arte Antica

Periodo
11 giugno – 27 settembre
2015

Orario d’apertura
martedì-sabato: 9.00-14.00
domenica e
festivi: 9.00-13.00
Chiuso il lunedì
Ingresso gratuito

Programma
“Un museo di notte”: visite guidate

giovedì 18 giugno, ore 21
“Il
buongusto celato. Biancheria intima ricamata tra ’800 e ’900”
Visita guidata
alla mostra

mercoledì 8 luglio, ore 21
“Il  museo  di  arti 
applicate  di  Bologna: ferri battuti, legni torniti,
ceramiche, vetri e
tessuti al Museo Davia Bargellini”
Visita guidata al museo e alla
mostra

giovedì 23 luglio, ore 21
“Ricami e merletti nella biancheria
intima tra ’800 e ’900”
Visita guidata alla mostra

giovedì 6 agosto,
ore 21
“Il museo che non ti aspetti”
Visita guidata al museo e alla
mostra

giovedì 10 settembre, ore 21
“Il buongusto celato. Biancheria
intima ricamata tra ’800 e ’900”
Visita guidata alla mostra

In 
occasione  delle visite guidate del ciclo “Un museo di notte”, il Museo
Davia
Bargellini rimarrà aperto dalle ore 21 alle ore 23.

Uncategorized

La storia ed il futuro di Crespi d’Adda #cameradeideputati @Crespidadda

L’esperienza di Crespi d’Adda sarà uno degli argomenti del convegno “Il Patrimonio industriale in Italia. Da spazi vuoti a risorsa per il territorio”, che si svolgerà il prossimo 7 ottobre 2016, a Roma, presso la Camera dei Deputati a Palazzo Montecitorio. L’evento, promosso dalla Senatrice Michela Montevecchi, e organizzato da Simona Politini, sarà un’occasione unica […]

Read More
Uncategorized

EVENTI CULTURALI E STREET-ART, PASSA DA QUI IL RILANCIO DEL MERCATO COPERTO DI LORENTEGGIO #eventiculturalimilanesi

COMMERCIO. EVENTI CULTURALI E STREET-ART, PASSA DA QUI IL RILANCIO DEL MERCATO COPERTO DI LORENTEGGIO Tajani: ”Il percorso fatto di commistione tra vendita, socializzazione, arte e cultura rappresenta un modello di riferimento per il futuro di molte strutture simili, contribuendo a riportare i mercati coperti al centro della vita dei quartieri” Milano, 7 ottobre 2016 […]

Read More
Uncategorized

Museo Van Gogh @ MuseoVanGogh

Vincent van Gogh (1853-1890), nato nel Brabante, è attualmente uno degli artisti più famosi di tutti i tempi. Se desideri ammirare i capolavori di Van Gogh, una visita al Museo di Van Gogh di Amsterdam è d’obbligo. Ma per gli ammiratori del pittore, i posti da visitare non finiscono certo qui. Situato nel meraviglioso Parco […]

Read More