A TUTTA BANDA” – debutto a Cinisello Balsamo – SABATO 14 MARZO: TORNA ALL’AUDITORIUM DI MILANO@auditorium@atuttabanda#bandeciviche#14marzo@eventinews24

Corpo Musicale La Cattolica Cantu

A TUTTA BANDA!
Dopo il debutto a Cinisello Balsamo, la rassegna dedicata alle bande civiche lombarde torna all’Auditorium di Milano con il secondo incontro

A tutta banda!, la rassegna interamente dedicata ai gruppi musicali bandistici, organizzata da Filarmonica Paganelli ’79 in collaborazione con laVerdi, giunge al suo secondo appuntamento, sabato 14 marzo alle ore 20.30.
Dopo il concerto d’apertura a febbraio al Teatro Pax di Cinisello Balsamo – in casa Paganelli – la rassegna sbarca all’Auditorium di Milano, in largo Mahler, con due nuovi complessi bandistici pronti a entusiasmare il pubblico. I corpi musicali La Cattolica di Cantù e Santa Cecilia di Meda, diretti rispettivamente dai maestri Mario Gerosa e Mauro Ciccarese, proporranno un programma di composizioni specificamente bandistiche, attingendo da diversi autori e stili.
La rassegna, giunta con successo alla sua terza edizione, andrà avanti fino a maggio con una serata al mese, protagoniste formazioni musicali esclusivamente lombarde, così da centrare in pieno l’obiettivo dell’iniziativa: dare spazio alle realtà bandistiche del territorio.
(Biglietti: euro 10,00/5,00; info e prenotazioni: Auditorium di Milano Fondazione Cariplo, largo Mahler, orari apertura: mar – dom ore 14.30 – 19.00, tel. 02.83389401/2/3; biglietteria via Clerici 3 (Cordusio),  orari apertura: lun – ven  ore 10.00 – 19.00, sab ore 14.00 – 19.00, tel. 02.83389.334  www.laverdi.org,)

“Come ci eravamo riproposti fin della prima edizione di A tutta banda!, la promessa fatta al pubblico di proseguire con una specifica rassegna musicale completamente dedicata alle bande del territorio è stata mantenuta – spiega il direttore generale de laVerdi Luigi Corbani –.  L’obiettivo è stato centrato perché il pubblico ha corrisposto alle nostre aspettative e ha capito lo spirito del progetto. Un progetto che nasce dall’intento di valorizzare i corpi bandistici, che non solo rappresentano un bene culturale di inestimabile valore, profondamente inseriti nella tradizione italiana e specificamente del nostro territorio, ma costituiscono ancora oggi uno strumento essenziale per l’educazione musicale dei giovani e giovanissimi, e per la trasmissione diretta tra generazioni diverse di un patrimonio ricco di valori e contenuti.
“Va ricordato infatti che le bande civiche, presenti spesso anche nei più piccoli Comuni della Lombardia e d’Italia, nascono, vivono e crescono quasi esclusivamente grazie alla passione, all’opera e all’ingegno di volontari di ogni età ed estrazione, svolgendo un vero e proprio servizio sociale oltreche culturale. Si tratta insomma di un patrimonio storico che trova nella musica un impareggiabile mezzo di aggregazione sociale, che dovrebbe essere ulteriormente sviluppato, a cominciare dalle scuole, con la formazione di corpi bandistici interni agli istituti. 
“Per tutte queste ragioni, l’impegno de laVerdi sarà quello di continuare, ampliando e migliorando la manifestazione, per dare spazio e visibilità al maggior numero di bande possibile”.
   
Da parte sua, Donatella Azzarelli, direttore della Filarmonica Paganelli ‘79 e capofila del progetto, fa rilevare la peculiarità della componente sociale insita nel concetto di banda: “Passione e capacità di aggregazione sono gli elementi fondamentali di un mix vincente. I giovani infatti hanno la possibilità di entrare in un ambiente sano e pulito; insieme con gli adulti percorrono un cammino interessante quanto impegnativo, nel segno della musica e della condivisione di interessi e valori comuni.
“Sotto il profilo dell’educazione e della formazione musicale, oltretutto, va sottolineato il ruolo fondamentale dei corpi bandistici. Non è un caso infatti che molti musicisti professionisti, che trovano poi sbocco in orchestre di altro calibro e caratteristiche, così come gli stessi direttori d’orchestra, affondano le proprie ‘radici musicali’ nella banda.
“Per quanto riguarda l’impatto sul grande pubblico, le bande costituiscono una realtà assolutamente vitale, presente nelle piazze di città e paesi così come nelle sale da concerto e nelle manifestazioni pubbliche, con un repertorio musicale di una vastità incredibile, che spazia dalle musiche originali, alle musiche da film, alle trascrizioni di brani d’opera, quella italiana innanzitutto”.

PROGRAMMA
Sabato 14 Marzo ore 20.30

Morello Ru courtaud
Hidas Song of the sea da Save the sea
           Ymne of the sea da Save the sea
De Pasqual La finestra sul lago
Corpo musicale “La Cattolica”– Cantù (CO)
Direttore Mario Gerosa
——— ———
Hasegawa March throught the wind
Reineke The witch and the saint
Hazo Today is the gift
Wittrock Lord Tullamore
Corpo musicale “Santa Cecilia” – Meda (MB)
Direttore Mauro Ciccarese

Biografie
Corpo musicale “La Cattolica”
Nata nel 1910 come banda parrocchiale col nome di Banda Cattolica Canturina, ben presto estende l’attività anche a concerti di piazza che diventano attesi momenti di svago per i cittadini.
Dal 1980 il Corpo Musicale è diretto dal Maestro Mario Gerosa e attualmente è formato da circa 50 musicanti, più di metà giovanissimi. Ha potuto apprezzare la direzione di maestri ospiti come Gelmini, Salvi, Arrigoni e Della Fonte.
Nel 2002 ha presentato l’album dal titolo InLevare e nel 2007 ha organizzato il concorso Musica per Mille Anni per composizioni di musica sacra. Ha partecipato a numerosi concorsi nazionali/internazionali, ottenendo sempre brillanti piazzamenti; l’ultimo nel 2014 al Flicorno d’Oro.
Vanta un ricco repertorio di brani classici, moderni, originali per banda e colonne sonore. Nel tradizionale concerto offerto per la festa patronale di S. Apollonia, la banda presenta programmi sempre nuovi e ricercati anche con la partecipazione di cantanti, cori, strumentisti solisti, attori di teatro o avvalendosi di tecnologie elettroacustiche.

Mario Gerosa
Classe 1957, diplomato in tromba al Conservatorio “G. Verdi” di Milano nell’82, ha collaborato con la Scala di Milano, l’Arena di Verona, I Pomeriggi Musicali.
E’ docente di tromba e musica d’insieme alla scuola media indirizzo musicale di Cantù e al Liceo Musicale di Como. Ha studiato direzione frequentando un corso triennale col maestro T. Bricetti e master con i maestri: P. Gelmini, L. Della Fonte, H. Mertens, F. Cesarini, F. Hauswirt, F. Creux, T. V. Franschillo J. V. der Roost e Roger Bobo.
Ha frequentato il biennio di Tecnologia del Suono al conservatorio di Como. Ha prodotto adattamenti musicali ad uso scolastico, cameristico e bandistico. Ha costituito e diretto una brass band, con cui ha inciso un cd nel 2003.
Nel 2005 ha diretto, al Concorso di Saint Vincent, I Piccoli Musici, premiati con 1° posto nella 1^ categoria. Ha partecipato a numerosi concorsi con diverse formazioni bandistiche ottenendo risultati molto apprezzabili sia in Italia che all’estero.

Corpo musicale “Santa Cecilia”
Nasce nel 1887 come Corpo Musicale Popolare. La prima comparsa in pubblico è del 1905; ufficialmente prende il nome Corpo Musicale Santa Cecilia nel 1932. Nel 1952 è in trasferta a Roma per il Raduno Nazionale dei Partigiani d’Italia e il trentennale dell’Azione Cattolica come rappresentante della Regione Lombardia. Partecipa alle manifestazioni civili e religiose della propria città, nei paesi limitrofi, in altre regioni italiane, all’estero e in spettacoli televisivi.
Dal 2000 la Santa Cecilia ha creato una big band, avvicinandosi al mondo della musica Jazz. Dal 2002 organizza e promuove la Rassegna Jazz Medese. Collabora con l’Associazione Culturale Omicronteatro, organizzando spettacoli musicali e teatrali.
La Santa Cecilia Junior Band,è l’ultimo ensemble recentemente costituito, composta dagli allievi della propria scuola.
Nel maggio del 2012 è prima classificata nella propria categoria al X Concorso Internazionale per Bande Musicali del Friuli Venezia Giulia a Bertiolo (UD).

Mauro Ciccarese
Diplomato in Trombone con il maestro Bruno Ferrari. Studia con i maestri, Maurizio Mineo, Andrea Conti, Steven Mead, Jacques Mauger, Guido Corti, improvvisazione jazz con Paolo Tomelleri e strumentazione per banda con Carlo Pirola. Nel 2006 si laurea in Euphonium  con il maestro Corrado Colliard.
Ha suonato con l’Orchestra Giovanile Europea di Lione, con le orchestre del Teatro alla Scala,  Arturo Toscanini di Parma, I Pomeriggi Musicali, “G. Cantelli” di Milano, Civica Orchestra a fiati di Milano; suona in formazioni da Camera e come solista.
In ambito jazz ha suonato con Slide Hampton, Tullio De Piscopo, Franco Cerri, con le orchestre di Gianni Basso, Paolo Tomelleri, Phenomenalias, l’Avant Orchestra, New Forties BB.
È docente al Liceo Musicale di Como e nella SMS di Erba, con la quale ha vinto prestigiosi concorsi in ambito nazionale. È membro della commissione artistica della FE.BA.CO.

Uncategorized

HENRI CARTIER-BRESSON FOTOGRAFO Villa Reale di Monza Secondo Piano Nobile 20 ottobre 2016 – 26 febbraio 2017 @Villarealemonza @HENRICARTIERBRESSON

140 scatti di Henri Cartier Bresson, in mostra alla Villa Reale di Monza dal 20 ottobre, dedicati al grande maestro, per immergerci nel suo mondo,  per scoprire il carico di ricchezza di ogni sua immagine, testimonianza di un uomo consapevole, dal lucido pensiero, verso la realtà storica e sociologica.     Prostitute. Calle Cuauhtemoctzin, Città del […]

Read More
Uncategorized

La storia ed il futuro di Crespi d’Adda #cameradeideputati @Crespidadda

L’esperienza di Crespi d’Adda sarà uno degli argomenti del convegno “Il Patrimonio industriale in Italia. Da spazi vuoti a risorsa per il territorio”, che si svolgerà il prossimo 7 ottobre 2016, a Roma, presso la Camera dei Deputati a Palazzo Montecitorio. L’evento, promosso dalla Senatrice Michela Montevecchi, e organizzato da Simona Politini, sarà un’occasione unica […]

Read More
Uncategorized

EVENTI CULTURALI E STREET-ART, PASSA DA QUI IL RILANCIO DEL MERCATO COPERTO DI LORENTEGGIO #eventiculturalimilanesi

COMMERCIO. EVENTI CULTURALI E STREET-ART, PASSA DA QUI IL RILANCIO DEL MERCATO COPERTO DI LORENTEGGIO Tajani: ”Il percorso fatto di commistione tra vendita, socializzazione, arte e cultura rappresenta un modello di riferimento per il futuro di molte strutture simili, contribuendo a riportare i mercati coperti al centro della vita dei quartieri” Milano, 7 ottobre 2016 […]

Read More