Press "Enter" to skip to content

WOLF CHILDREN: AME E YUKI I BAMBINI LUPO | Al cinema solo per un giorno | Mercoledì 13 novembre – @Nexo_Digital

Proseguono gli
appuntamenti con gli anime al cinema che hanno visto il successo di titoli come

La
Collina dei Papaveri e Evangelion

Nexo
Digital e Dynit sono liete di presentare

WOLF
CHILDREN

AME
E YUKI I BAMBINI LUPO

Arriva in anteprima al
Lucca Comics and Games (il 2 novembre)

e
al cinema solo per un giorno (mercoledì 13 novembre)

il
delicato ed emozionante capolavoro di Mamoru Hosada

campione d’incassi al
botteghino giapponese

Grande attesa nelle sale
italiane per il film che chiude la prima parte della stagione di Nexo Anime che
da maggio ad oggi ha portato in sala oltre 85 mila spettatori in 4 appuntamenti
unici

Uno
stile unico nel suo genere

Los
Angeles Times

Ame
(che in giapponese significa pioggia) e Yuki (che vuol dire neve) sono due
bambini dalle origini insolite e fuori dall’ordinario: sono nati dall’amore tra
la donna con cui vivono e un licantropo sparito misteriosamente… Dal padre
hanno però ereditato una caratteristica unica nel suo genere: la capacità di
mutare il loro corpo semi-umano in quello di un lupo.

Presentato
in anteprima italiana al Future Film Festival di Bologna dove ha raccolto un
enorme consenso di critica e di pubblico, Wolf Children, può
considerarsi a buon diritto il capolavoro del regista giapponese Mamoru Hosada.
Una fiaba che emoziona e che non può lasciare indifferenti.
Perché dimostra
che tutto è possibile quando sono l’amore, la libertà e il rispetto per l’essere
vivente -in ogni sua forma, anche quella più inaspettata- a dettare gli intrecci
della vita di ogni giorno. Per questo cresce l’attesa per l’anteprima al
Lucca Comics and Games
(sabato 2 novembre alle 16 al Teatro San Girolamo)
e soprattutto per la giornata di mercoledì 13 novembre quando Wolf
Children
arriverà solo per un giorno nei cinema italiani (elenco sale qui www.nexodigital.it). Il film di Hosada è
l’ultimo titolo della stagione 2013 di Nexo Anime (tutta dedicata all’animazione
giapponese), che Nexo Digital ha inaugurato a maggio portando al cinema oltre 85
mila persone in soli 4 appuntamenti unici
(oltre a Wolf Children: Akira,
Madoka Magica, La Maratona di Evangelion, Evangelion 3.0).

In
Giappone Wolf Children ha sbancato il botteghino raggiungendo i 54
milioni di dollari al Box Office
e incantando famiglie e appassionati. Anche
la critica è rimasta conquistata tanto che il film si è aggiudicato
numerosissimi riconoscimenti: il premio come Miglior Film d’Animazione
all’International Fantastic Film Festival di Catalona di Sitges 2012, il Premio
Silver Mirror e il Premio del pubblico al ‘Film from the South’ di Oslo 2013, il
premio della 36^ Edizione degli Academy Prizes Giapponesi, il Premio del
pubblico al NY Intl Children’s Film Festival 2013.  

Mamoru
Hosoda 
(Toyama, 19
settembre 1967) è un regista ed animatore giapponese. Nato a Nakaniikawa nella
prefettura di Toyama, frequenta il Kanazawa College of Art, dove studia pittura
ad olio. Dopo la laurea entra a far parte di Toei Animation come animatore.
Esordisce quindi alla regia nel 1999 con i primi due film dei Digimon, Digimon
Adventure e Digimon: Bokura no War Game. Lasciato Toei, Hosada entra
nello Studio Ghibli nel 2001. Qui dovrebbe dirigere Il castello errante di Howl
(nomination agli Oscar come miglior film d’animazione) ma lascia la produzione
del film nelle sue fasi iniziali, a causa di divergenze d’opinioni con i
veterani e lo staff dello studio, finendo per essere sostituito da Hayao
Miyazaki. Dopo aver diretto un corto usato come pubblicità da Louis Vuitton,
intitolato Superflat Monogram in collaborazione con l’artista Takashi Murakami,
Hosada torna in Toei dove dirige nel 2005 il sesto film di One Piece, L’isola
segreta del barone Omatsuri, per poi lasciare nuovamente lo studio e approdare
in Madhouse. Nel 2006 esce quindi il film che più lo farà conoscere al grande
pubblico, La ragazza che saltava nel tempo, che ottiene critiche positive e con
il quale vince diversi premi. Nel 2009 esce Summer Wars.

Il progetto Nexo Anime
è una linea editoriale di Nexo Digital. I primi 5 titoli (Akira, Madoka Magica,
La Maratona di Evangelion, Evangelion 3.0 e Wolf Children) sono distribuiti in
collaborazione con Dynit e in partnership con MYmovies.it,
Radio DEEJAY, MTV on Demand e il Milano Film Festival.
L’elenco dei cinema
che programmano Nexo Anime è disponibile su www.nexodigital.it.

Nexo
Digital 
è
editore e distributore di contenuti cinematografici corrispondenti a differenti
linee editoriali tematiche: concerti (Ligabue Day, Big Four, Renato Zero, Red
Hot Chili Peppers, A day with Shakira, Chemical Brothers, Fatboy Slim, Led
Zeppelin, Jimi Hendrix, Robbie Williams, Marco Mengoni, Dream Theater, Muse),
musica classica e danza (ciclo col Maestro Riccardo Muti, Lang Lang, dirette dal
Bolshoi di Mosca e dall’Opéra di Parigi, Nederland Dans Theater, opere del
Metropolitan di New York, concerti della Filarmonica della Scala), film d’autore
(George Harrison. Living in the Material World di Martin Scorsese, Magical
Mystery Tour dei Beatles), arte (Leonardo Live, Manet. Ritratti di Vita, Munch
150, Vermeer e la musica), eventi sportivi (Fastest sul mito di Valentino Rossi,
finale del Roland Garros in 3D, Nitro Circus 3D), eventi e film per bambini (La
Festa di Patty al Cinema, Le avventure di Zarafa. Giraffa Giramondo), spettacoli
(Cirque du Soleil 3D prodotto da James Cameron, Ammutta Muddica di Aldo Giovanni
e Giacomo), anime (Akira, Madoka Magica, La Maratona di Evangelion, Evangelion
3.0, Wolf Children), grandi film del passato riportati all’antico splendore
grazie alla digitalizzazione in 2K e in 4K (L’Esorcista, Blues Brothers,
Colazione da Tiffany, Psycho, A qualcuno piace caldo, Ritorno al Futuro, Grease,
Frankenstein Junior, Rocky Horror Picture Show e molti altri). Dal 2012 Nexo
Digital si è aperta al mercato internazionale distribuendo in vari paesi del
mondo i Blues Brothers, Back to the future, le dirette della Filarmonica della
Scala al cinema e Opera on Ice, lo spettacolo con Carolina Kostner registrato
all’Arena di Verona.

Mission News Theme by Compete Themes.