Franco Russoli Pop UP – 21 marzo 2023 – Pinacoteca di Brera

Tre quadri mai visti, tre grandi artisti esposti al pubblico di Brera in una data speciale, il 21 marzo, giorno della scomparsa, nel 1977, soli 54 anni di Franco Russoli, direttore della Pinacoteca per trentatré anni (1954-1977) e di cui ricorre quest’anno il centenario della nascita (9 luglio 1923). Grande sostenitore dell’idea che un museo dovesse raccogliere l’arte del suo tempo, l’iniziativa “Franco Russoli Pop Up” vuole celebrare il direttore che fece della missione quella di creare un “museo “vivo” seguendo l’impronta lasciata dalla direttrice Fernanda Wittengs. Nella Sale Napoleoniche, il 21 marzo e solo per quel giorno, saranno così esposti tre dei 18 disegni che negli Anni 70, Russoli commissionò a 18 grandi artisti contemporanei, tra cui Moore, Sutherland, Manzù, Guttuso quadri che entrassero in dialogo con i capolavori della Pinacoteca.

Il pubblico potrà quindi ammirare opere di Moebius (Jean Giraud), Graham Sutherland, Valerio Adami in dialogo rispettivamente con Gentile e Giovanni Bellini, La predica di San Marco, Tintoretto, Il ritrovamento del corpo di San Marco, Antonio Canova, Napoleone, disegni che per l’occasione sono state incorniciati e montati su cavalletti, come avvenuto negli Anni 70 riprendendo quanto realizzato allora da Russoli in un estemporaneo “pop pup”.

Come la sua quasi contemporanea Peggy Guggenheim, Franco Russoli era convinto che un museo dovesse raccogliere “l’arte del suo tempo”

– dichiara James Bradburne, direttore della Pinacoteca di Brera e della Biblioteca Braidense – Nel 1974 dichiarò la sua ambizione “di formare il più grande complesso di arte moderna italiana esistente al mondo, […] per fornire finalmente a Milano e all’Italia uno strumento di attività culturale ricco di un patrimonio straordinario”. Oltre all’acquisto di Palazzo Citterio in 1972 per ospitare le collezioni moderne della Pinacoteca, nell’ambito dell’innovativa mostra Processo per il museo, nell’anno della sua morte, invitò i più grandi artisti contemporanei viventi a donare alla Pinacoteca opere che furono trasformate in manifesti di grandi dimensioni dagli Amici di Brera. Per ricordare Russoli nell’anniversario della sua prematura scomparsa, avvenuta il 21 marzo 1977, esponiamo tre di questi cosiddetti “d’après” su cavalletto, accanto alle opere che li hanno ispirati”

L’evento del 21 marzo è la prima di tre iniziative che si terranno quest’anno in occasione degli anniversari della scomparsa dei direttori riscoperti e valorizzati n questi anni dallo staff della Pinacoteca di Brera. Dopo Russoli,prossimi appunta- menti dedicate a Ettore Modigliani, il 22 giugno e a Fernanda Wittgens, il 12 luglio.

OPERE

Moebius (Jean Giraud), d’après Gentile e Giovanni Bellini,

La predica di San Marco, sala VIII

Graham Sutherland, d’après Tintoretto,

Il ritrovamento del corpo di San Marco, sala IX

Valerio Adami, d’après Antonio Canova,

Napoleone, sala XIV

Iaphet Elli

Iaphet Elli, blogger, ho partecipato come editor a ExpoMilano2015.
Collaboro con diversi uffici stampa di città Italiane ,Stati Europei e Mondiali.