Akira KUROSAWA – Spazio Oberdan Milano – Dal 26 giugno al 16 luglio 2018

Dal 26 giugno al 16 luglio 2018, la Fondazione Cineteca Italiana, ospitata al Cinema Spazio Oberdan di Milano, rende omaggio al maestro Akira Kurosawa con una retrospettiva che comprende 14 capolavori. Un tributo all’emblematico regista giapponese, i cui film si distinguono per l’imponente struttura formale e la profondità tematica, da apprezzare pienamente solo sul grande schermo, dove la loro potenza espressiva si manifesta in tutta la sua maestosità.

La rassegna celebra l’arte cinematografica di Kurosawa, un maestro nel miscelare epica, avventura e azione con profonda riflessione e introspezione, esplorando le ombre dell’anima. Con una filmografia che fonde la tradizione con la modernità e la cultura orientale con i più alti esempi dell’arte occidentale, Kurosawa ha lasciato un segno indelebile nella storia del cinema.

Kurosawa, nato nel 1910 e scomparso nel 1998, debuttò nella regia nel 1943 con “Sugata Sanshiro”, dando il via a una straordinaria carriera che conta oltre trenta lungometraggi. La sua collaborazione con l’attore Toshiro Mifune iniziò nel 1948 con “L’angelo ubriaco” e proseguì realizzando sedici film, tra cui spicca “Rashomon”, vincitore del Leone d’oro alla Mostra del Cinema di Venezia nel 1950, che contribuì a far conoscere il cinema giapponese in Occidente. Superata una grave crisi personale, Kurosawa tornò alla regia realizzando altre opere memorabili come “Kagemusha – L’ombra del guerriero” (1980, Palma d’Oro al Festival di Cannes), “Ran” (1985) e “Sogni” (1990), quest’ultimo con il sostegno di ammiratori e colleghi registi quali Francis Ford Coppola, Steven Spielberg e George Lucas.

La rassegna offre una panoramica completa della carriera di Kurosawa, con titoli che vanno dai classici degli anni Quaranta, come “L’angelo ubriaco” e “Cane randagio” (1949), al rivoluzionario “Rashomon”; dallo struggente “Vivere” (1951) ai film di ispirazione shakespeariana “Il trono di sangue” (1957) e “Ran”; dai classici film di samurai come “I sette samurai” (1954), “La fortezza nascosta” (1958) e “La sfida del samurai” (1961) a “Kagemusha”; dai film biografici e riflessivi come “Sogni” e “Rapsodia d’agosto” (1992).

CALENDARIO PROIEZIONI

Cinema Spazio Oberdan Milano

Martedì 26 giugno ore 21.15
“Rashômon”

Martedì 3 luglio ore 20.15
“I sette samurai”

Venerdì 6 luglio ore 18.30
“Vivere”

Domenica 8 luglio ore 21.15
“Rashômon” Replica

Mercoledì 11 luglio ore 20.45
“Dersu Uzala – Il piccolo uomo delle grandi pianure”

Sabato 14 luglio ore 21.15
“Il trono di sangue”

Lunedì 16 luglio ore 19
“Sogni”

Dal 22 luglio al 12 agosto in programma:
“Ran”
“Rapsodia d’agosto”
“L’angelo ubriaco”
“Kagemusha, l’ombra del guerriero”
“Una meravigliosa domenica”
“La sfida del samurai”
“La fortezza nascosta”
“Cane randagio”

Modalità d’ingresso al Cinema Spazio Oberdan
Piazza Oberdan Milano
Biglietto intero € 7,50
Ridotto con *Cinetessera € 6
Gratuito per ragazzi dai 16 ai 19 anni
*Cinetessera annuale € 10

 www.cinetecamilano.it