Avventure nella Lapponia svedese l’inverno 2015-2016 @visitswedenit

Destinazione Lapponia
svedese per indimenticabili esperienze invernali

  Aurora
Village, foto Chad Blakely

Fra poco la neve coprirà la
vasta Lapponia svedese, la magnifica regione della Svezia del Nord, spesso chiamata l’ultima frontiera selvaggia
dell’Europa Occidentale. Questa è ancora una destinazione genuina, non
contaminata dal turismo di massa ed è particolarmente magica d’inverno con le
vaste distese innevate, il mare ghiacciato e le aurore boreali che illuminano
il cielo. Ecco una selezione delle esperienze indimenticabili che si possono
fare nell’inverno 2015-2016:

NOVITÀ: CAPODANNO ARTICO A
SKELLEFTEÅ, NELLA LAPPONIA SVEDESE MERIDIONALE   

Un’ interessante novità per quest’anno è il pacchetto Capodanno
a Skellefteå
, il capoluogo della Lapponia meridionale sul mar Baltico, dal
29/12 al 2/1 2016. Il programma è ricco di esperienze entusiasmanti: 
safari in motoslitta su laghi e fiumi ghiacciati attraverso la vasta foresta in
cerca dell’alce, in questa zona molto numerosa. Incontro con una famiglia sami
nei pascoli invernali delle loro renne, territorio normalmente non accessibile
ai turisti.  Visita a Bonnstan a Skellefteå, uno dei
seicenteschi villaggi parrocchiali svedesi meglio conservati che consiste in
116 casette di legno dove i credenti dai villaggi lontani potevano riposare
dopo il lungo viaggio per andare a messa la domenica.  Pesca nel ghiaccio,
sci di fondo, gita con cani di slitta e altre attività invernali. Il cenone di
Capodanno ricalca la tipologia del tradizionale buffet natalizio svedese e avrà
luogo in un paesino in campagna nella romantica ex canonica di legno dell’800,
il Lantliv Lodge. Il lodge è stato aperto dalla famiglia
italiana Miola, che si è trasferita nella Lapponia
svedese 4 anni fa, creando un luogo dove vivere a contatto con la
natura, sperimentare attività sportive e culturali del territorio e conoscere
le tradizioni locali. Durante il soggiorno gli ospiti avranno la possibilità di
imparare a fare i tradizionali biscotti allo zenzero svedesi, le pepparkakor,
e chi è interessato alla fotografia avrà la possibilità di farsi analizzare le
foto scattate da Edoardo Miola, fotografo NPS (Nikon School).

Prenotazioni tramite i seguenti tour operator:

Hirondelle
e Across
the world 

Si arriva a Skellefteå in 1h10 da Stoccolma con voli
SAS.  Saranno disponibili pacchetti per tutta la stagione
invernale.  

        

DOVE VIVERE L’ESPERIENZA DELL’AURORA BOREALE NELLA LAPPONIA
SVEDESE

Il posto migliore in assoluto
al mondo per vedere il più spettacolare fenomeno naturale di luci secondo
Lonely Planet è ilparco nazionale di ABISKO nella Lapponia
svedese, vicino al confine norvegese, 200 km a nord del circolo polare. Le
condizioni climatiche qui sono ideali essendo Abisko il luogo con l’aria più
secca del Paese e praticamente privo di inquinamento atmosferico e
luminoso.  

Indossando tute termiche si prende una seggiovia aperta che in
20 minuti porta all’osservatorio Aurora Sky
Station
in cima al monte Nuolja. Sospesi nell’aria si godrà del
meraviglioso panorama offerto dal lago Torneträsk e dal parco nazionale.
Aspettando che l’aurora faccia la sua comparsa ci si può riscaldare con una
bevanda calda dentro l’osservatorio ed ascoltare spiegazioni  e racconti
sul fenomeno da un esperto del luogo, o addirittura salire in anticipo e
gustarsi una cena a base di piatti locali. L’Aurora Sky station è aperto
fino alla fine di marzo. Ad Abisko si può dormire presso il Mountain station Abisko Turiststation,
gestito da STF, il Touring club svedese, nelle diverse modalità: camere
d’albergo, ostello e chalet. La struttura organizza attività diverse: sci di
fondo, gite con cane di slitta e con ciaspole, ice climbing, incontro con i sami
e così via. Sempre più richieste sono i corsi per fotografare l’aurora boreale.Ad Abisko si
può scegliere tra
Lights Over Lapland, che offrediversi
corsi di fotografia specializzati nel catturare l’aurora boreale, eLapland Media,che offre
non solo
corsi di fotografia a
tema “aurora boreale”, ma anche a tema “popolazione sami”, “montagna”
e “animali selvaggi”.

Anche il vicino Björkliden (hotel e chalet)
organizza escursioni a caccia dell’aurora boreale. Oppure
sipuò scegliere di passare una notte all’Aurora Village:  tre piccole casette usate dai pescatori per fare la pesca nel
ghiaccio, ora ristrutturate per poter ospitare un massimo di due persone,alle quali si arriva in motoslitta dopo cenaper aspettare l’aurora
boreale seduti su pelli di renna attorno al fuoco vivo nella neve.

Chi visita lo stupendo ICEHOTEL
aJukkasjärvi,appena fuori
Kiruna, può partecipare a
tour in motoslitta, con
i cani, a cavallo (un’escursione che fa parte dell’associazione di eco turismo
Nature’s Best) e può prendere parte ad un corso di fotografia.  

A Kiruna invece si può pernottare presso l’HotelCamp Ripan immerso nella natura che organizza tour
gastronomici, tour fotografici, tour con le renne ed i sami, tutti a tema
“aurora boreale”. Dopo le attività ci si può rilassare nell’ Aurora Spa e
seguire un percorso con prodotti naturali basato su antiche conoscenze mediche
della tradizione svedese, sami e del territorio di confine Tornedal.

Come si arriva: Per arrivare ad Abisko si vola a Kiruna
via Stoccolma -con la SAS o la compagnia low cost Norwegian- e da lì si
continua in treno oppure noleggiando un’auto per 100 km direzione ovest.

Soggiorni organizzati da tour operator italiani:

Il Diamante Quality Group,Overland – Trekking Italia,Vela Tour,4 Winds,Terre
Polari
, Giver Viaggi eil piccolo tour
operator italiano stazionato in Svezia
  Aurore Boreali

FOTO: http://www.imagebank.sweden.se/search/?q=abisko
o scrivendo a karin.melin@visitsweden.com

NOVITÀ DALL’ICEHOTEL, IL
PRIMO E PIÙ GRANDE ALBERGO DI GHIACCIO AL MONDO

Un elefante a grandezza naturale, una quinta teatrale
drammatica ispirata alla Russia degli zar e una “Love capsule” degli
anni ’70, sono solo alcune delle brillanti creazioni che gli ospiti troveranno
nell’ICEHOTEL di Jukkasjärvi, che quest’anno sarà inaugurato l’11 dicembre.

L’ICEHOTEL avrà 19
suite, ognuna diversa e scolpita a mano. La quantità di neve utilizzata per
realizzare le 55 camere dell’albergo, il bar e la chiesa sarebbe sufficiente
per fare 700 milioni di palle di neve, mentre solamente per i lampadari ci
vogliono 1000 cristalli di ghiaccio fatti a mano. Costruire l’hotel ex novo
ogni anno richiede un’enorme quantità di lavoro, che inizia con la raccolta di
circa 5000 tonnellate di ghiaccio dal fiume Torne nel mese di marzo, mentre il
periodo di costruzione vero e proprio è tra ottobre e dicembre. ICEHOTEL è
aperto da dicembre ad aprile, poi in primavera l’intero albergo si scioglie,
tornando così al fiume Torne.

Per l’inverno 2016/2017 l’ICEHOTEL prevede la realizzazione di
una struttura di 1200 mq di complemento all’albergo invernale pensata per essere
usufruita tutto l’anno con spazi per il bar, la mostra di ghiaccio e le suite
per il pernottamento. Gli impianti ad energia solare, che si avvarranno dei 100
giorni estivi in cui il sole non tramonta mai a queste latitudini,
consentiranno al visitatore di vivere un’esperienza di ghiaccio permanente.
Quando arriva l’inverno il complesso permanente sarà inglobato al classico
hotel di ghiaccio. Con un albergo aperto tutto l’anno gli ospiti potranno
godere dell’alternativa di fare una visita al magico complesso dell’ICEHOTEL
anche d’estate, combinandola con attività tipiche estive come un’escursione
sotto il sole di mezzanotte.

L’ICEHOTEL è situato nella piccola comunità di Jukkasjärvi, a
15 minuti dalla città di Kiruna, raggiungibile in 1h30 da Stoccolma con voli
SAS e Norwegian.

FOTO:
www.icehotel.com/about-icehotel/press-media/
 

27-30/1
2016 IL FESTIVAL DELLA NEVE A KIRUNA 

Quando torna la luce e il freddo
è pungente gli abitanti di Kiruna festeggiano l’arrivo dell’inverno con un
festival della neve, il Kiruna
Snow Festival, che l’anno prossimo si svolge dal 27 al 30 gennaio
2016. Come sempre il festival offre tantissime attività per tutte le età
come gare di sci, tour in slitta trainata da cani, acrobazie con snowboard,
giochi sulla neve, concerti, teatro all’aperto per bambini e naturalmente il
concorso internazionale di sculture di neve. Le squadre ritagliano grossi
blocchi di neve e creano sculture spettacolari che rimarranno a vista fino a
che si scioglieranno in primavera.

4 -6/2 2016 IL MERCATO
D’INVERNO DEI SAMI A JOKKMOKK  

Nei primi giorni di febbraio nel paese di Jokkmokk appena sopra il
circolo polare, si svolge il famoso mercato d’inverno dei Sami, il
popolo indigeno della Lapponia, con oltre 400 anni di tradizione. È un evento
molto sentito e tanti Sami si recano al mercato indossando i loro costumi
tradizionali dai colori vivaci. Oltre ad essere un mercato tradizionale dove
comprare artigianato sami, cibo locale e abiti tradizionali, vengono
organizzati mostre, seminari, concerti, corsa con le renne, gite con cani
husky, in motoslitta e a cavallo ed altre attività tipicamente
invernali.  Per approfondire la conoscenza di questo popolo si
raccomanda caldamente una visita ad Àjtte, il museo della montagna e della
cultura sami. Il tema del festival di quest’anno è
“la stagione di metà invernoal circolo polare”. Jokkmokk si trova al
centro della Lapponia svedese  e la temperatura media in questo periodo si
aggira spesso attorno ai 25 gradi sotto zero. Si arriva in aereo a Luleå 
e da lì si prosegue in auto per 2h30.    

Una visita al mercato d’inverno è compresa nelprogramma del tour operator Il Diamante dal 2 al 7 febbraio con
pernottamento a Luleå e Haparanda  con gita in giornata  a Jokkmokk.

Luleå si raggiunge in aereo via Stoccolma con la SAS o la
Norwegian.

CONCERTI DI GHIACCIO E TOUR
IN MOTOSLITTA NEL PACK GHIACCIATO TRA LE ISOLE DELL’ARCIPELAGO DI LULEA

La destinazione giusta per chi vuole vivere esperienze sul
mare ghiacciato è Luleå, la seconda
città della Svezia settentrionale, situata su una penisola che si affaccia sul
Golfo di Botnia. Il golfo e il fiume Luleälven ghiacciano ogni inverno
trasformandosi in una grande arena per attività invernali:  tour con pattini a lama lunga,
spark (una sorta di slitta-monopattino), segway, cani husky e
motoslitta.  Molti degli abitanti di Luleå praticano la pesca nel ghiaccio
e nelle belle giornate è possibile fare delle lunghe passeggiate attorno alla
città. L’arcipelago di Luleå consiste di 1300 isole tra cui l’isola di
Brändöskär, un pittoresco villaggio di pescatori. In questo periodo 
dell’anno da qui  si può partire per una gitain motoslittadi
isolain isola  sulle le distese infinite
di ghiaccio pack e neve.  A volte il ghiaccio azzurro  del mare crea
formazioni alte fino ai 10 metri, un’emozione unica!

Pacchetto con Il Diamante dal 2 al 7 febbraio 2016.

Un evento molto spettacolare a Luleå è la serie di concerti
di ghiaccio
ice music
dall’artista americano Tim Linhart che crea chitarre, violini, xilofoni e
percussioni con il ghiaccio. La sala da concerto sarà, per il terzo anno
consecutivo, un grande igloo costruito ad hoc nel Parco Naturale  Gültzauudden.
L’igloo può ospitare 200

spettatori.  I concerti hanno luogo da metà gennaio fino
alla fine di marzo il venerdì e sabato e presentano generi di musica diversi:
jazz, pop, classico, folk o misto. 

FOTO:http://www.icemusic.se/kontakta/press-room/

Si raggiunge Luleå con la SAS o la Norwegian (da Roma), volo
1h20 da Stoccolma

ECO AVVENTURE CON I SAMI

Nutti Sámi Siida,
azienda certificata da Nature’s Best, il marchio per l’ecoturismo in Svezia,
propone un’esperienza sami autentica a 3 km dal famoso ICEHOTEL di Jukkasjärvi.
Nils Torbjörn Nutti, un nativo Sami, ha costruito Reindeer Lodge: un
gruppo di accoglienti cottage sulle rive del fiume Torne, circondati dalla
foresta, dove il silenzio e la tranquillità regnano sovrane e una settantina di
renne si aggirano nei recinti vicino alle casette.

Di giorno è possibile partecipare a uno dei due tour chiamati
Vuoján e Ráidu, durante i quali si entra nei recinti delle renne per dar loro
da mangiare e poi guidarle su una pista adiacente o attraverso la foresta. Alla
fine ci si sedie insieme nella tradizionale capanna a gustare la carne 
renna.

La sera ci si sposta nell’accogliente cottage dove la padrona
di casa prepara a vista e serve la cena a base di prodotti a km zero,
accompagnandola con racconti e storie sul cibo e la cultura sami.

Nutti ha aperto anche un piccolo centro sami sulla vecchia
piazza del mercato sami a Jukkasjärvi. Vi si possono vedere le vecchie tende
“kåtor”e altri oggetti del periodo nomade, alcune renne, mostre, artigianato e
una grande “kåta” dove ci si può sedere accanto al fuoco vivo e assaporare un
pranzo sami slow food a base di carne di renna.

Nutti Sámi Siida si trova a
Jukkasjärvi a 15 minuti da Kiruna, raggiungibile in aereo con la SAS o la
Norwegian in 1ora e mezza da Stoccolma.

Blog
con pressroom
:http://sveziamoci.it/

Twitterwww.twitter.com/visitswedenit 

Facebookwww.facebook.com/VisitaSvezia

Sitowww.visitsweden.com

Telefono per il pubblico: 02-36006503

Uncategorized

La storia ed il futuro di Crespi d’Adda #cameradeideputati @Crespidadda

L’esperienza di Crespi d’Adda sarà uno degli argomenti del convegno “Il Patrimonio industriale in Italia. Da spazi vuoti a risorsa per il territorio”, che si svolgerà il prossimo 7 ottobre 2016, a Roma, presso la Camera dei Deputati a Palazzo Montecitorio. L’evento, promosso dalla Senatrice Michela Montevecchi, e organizzato da Simona Politini, sarà un’occasione unica […]

Read More
Uncategorized

EVENTI CULTURALI E STREET-ART, PASSA DA QUI IL RILANCIO DEL MERCATO COPERTO DI LORENTEGGIO #eventiculturalimilanesi

COMMERCIO. EVENTI CULTURALI E STREET-ART, PASSA DA QUI IL RILANCIO DEL MERCATO COPERTO DI LORENTEGGIO Tajani: ”Il percorso fatto di commistione tra vendita, socializzazione, arte e cultura rappresenta un modello di riferimento per il futuro di molte strutture simili, contribuendo a riportare i mercati coperti al centro della vita dei quartieri” Milano, 7 ottobre 2016 […]

Read More
Uncategorized

Museo Van Gogh @ MuseoVanGogh

Vincent van Gogh (1853-1890), nato nel Brabante, è attualmente uno degli artisti più famosi di tutti i tempi. Se desideri ammirare i capolavori di Van Gogh, una visita al Museo di Van Gogh di Amsterdam è d’obbligo. Ma per gli ammiratori del pittore, i posti da visitare non finiscono certo qui. Situato nel meraviglioso Parco […]

Read More