Press "Enter" to skip to content

“Marie-Louise” Dal 26 al 28 giugno 2015 al Piccolo Teatro Strehler

Dal 26 al 28 giugno 2015 al Piccolo Teatro Strehler

1433858581_MarieLouise@DuskoMiljanic

 “Marie-Louise”,
il circo coreografico dell’ Éolienne

Il gruppo francese propone
una passeggiata

sensoriale ed emozionale
nell’universo della pittura

Arriva
al Piccolo Teatro Strehler, dal 26 al 28 giugno, l’Éolienne con Marie-Louise di Florence Caillon, ultimo
appuntamento della stagione della Grande Danza al Piccolo.

Lo
spettacolo, un viaggio sensoriale ed emozionale nella storia dell’arte e della
pittura, deve l’origine del suo titolo all’espressione francese usata per
indicare la cornice intermedia che si pone tra la cornice vera e il quadro. Attraversando
l’immaginario di Bosch, Edward Hopper, Miró, Egon Schiele e molti altri, Marie-Louise pone in relazione temi
pittorici, colori, sensazioni e suggestioni con il mondo contemporaneo. Sullo
sfondo di un grande schermo quasi cinematografico, i dipinti appaiono come una
metafora della vita, mentre i danzatori/acrobati si muovono in coreografie
circensi, fra musica e proiezioni video che rimandano alle suggestioni dei
dipinti.

“In un’epoca in cui la frenesia è un
modo di vivere, l’atto di contemplare mi sembra più che mai necessario”,dice Caillon. “Ho immaginato Marie-Louise come un dipinto del mondo:
con frammenti di immagini, primi piani, gesti, qualche risata… Ritrarre un
mondo mai esplorato abitato da gente bizzarra. Con luci brillanti e in
controluce. Ritrarre gli esseri umani, le loro indecisioni, i loro fallimenti,
le loro speranze, i loro dubbi, le loro ostinazioni”.

Danza, ma non solo…
circo, teatro, musica… le creazioni dell’Éolienne intrecciano diverse arti
dello spettacolo, ma con un approccio atipico al movimento acrobatico-coreografico
già utilizzato da altri gruppi. Particolarità dei loro lavori è l’utilizzo
della voce (parlata, sussurrata, cantata…), la presenza fondamentale della
musica e un legame profondo con l’universo cinematografico.

Florence Caillon
utilizza il termine “circo coreografico” dal 1999, anno di creazione di Polar Cirque, che segna l’inizio della
sua ricerca di un movimento che unisce artisti di diversa provenienza
(acrobati, giocolieri, danzatori classici e contemporanei). Dopo Séquences e Jardins d’Eden, Marie-Louise
fa sua questa scrittura e la arricchisce di un nuovo universo: la pittura.

LA SCHEDA DELLO SPETTACOLO

Piccolo Teatro Strehler(Largo Greppi – M2 Lanza),dal 26 al 28 giugno 2015

Marie-Louiseideazione e coreografia Florence Caillon

musiche originali Xavier Demerliac, Florence Caillon

luci Dominique Maréchal, Gilles Mogis, costumi Flora Loyau

con Victoria Belen-Martinez, Laura Collin, Arnaud Jamin, Sébastien Jolly,
Marion Soyer, Guillaume Varin

produzione Compagnia L’Éolienne

Orari: venerdì ore 20.30, sabato ore 19.30, domenica ore 16

Durata: 80 minuti

Prezzi: platea 33 euro, balconata 26 euro

Informazioni
e prenotazioni 848800304 –www.piccoloteatro.org

News, trailer, interviste ai
protagonisti suwww.piccoloteatro.tv                                        Milano, 9 giugno 2015

Mission News Theme by Compete Themes.