MAI SENZA TE è il singolo d’esordio della formazione musicale composta da SALVATORE D’ALÒ e ALESSANDRO BONANNO

Il testo romantico della canzone declama l’amore di un uomo verso
la donna amata, enfatizzando quel bisogno di vivere perennemente il grande
amore.

D’Alò Bonanno

Il
brano inedito Mai senza te,
scritto da Alessandro Bonanno (musica e arrangiamento) e Maria Gregoria Dimaglie
(testo) si basa su un mix tra classico e moderno, con uno spiccato carattere
melodico ed un arrangiamento che riprende sonorità quasi “sinfoniche”,ma con un
impatto espressivo popolare/moderno.

L’uso parsimonioso di effetti elettronici arricchisce di colore la
canzone in stile Operatic Pop, intensamente interpretata dalla voce baritonale
di Salvatore D’Alò.

Il mini album
(EP) dal titolo “Senza Tempo” è il primo lavoro sul mercato della
formazione musicale Salvatore D’Alò e Alessandro Bonanno. Con esso, i due
artisti propongono anche il loro primo singolo dal titolo “Mai senza
te” 
insieme ad una serie di cover, rivisitati in stile Operatic Pop e
Classical Crossover, che caratterizzano la formazione musicale.

La coppia di
artisti Salvatore D’Alò (voce) e Alessandro Bonnano (musica e arrangiamenti) si
propone sul panorama musicale italiano e internazionale con l’obiettivo di
sperimentare creativamente per dare un nuovo linguaggio a brani che hanno
segnato la nostra storia. I brani suonati si evidenziano per capacità tecniche
elevate e peculiarità stilistiche molto ricercate. La loro performance è
ambiziosa, e la musica prodotta è sempre di qualità. L’eccellente formazione
musicale, unita ad un forte bagaglio culturale, permette ai due artisti di
indirizzarsi verso i generi musicali Operatic Pop e Classical Crossover con
assoluta naturalezza: jazz, musica classica, pop e tradizione popolare si
fondono dando vita ad un linguaggio musicale molto apprezzato dagli addetti ai
lavori ma, al tempo stesso, accessibile soprattutto al grande pubblico.

Nell’epoca dei
continui mutamenti e delle stratificazioni culturali dettate dalla mobilità
contemporanea, la commistione è un concetto che tende ad imporsi a tutti i
livelli, particolarmente in campo artistico. La formazione musicale lavora
costantemente su questa innovativa modalità di generare musica. Il loro
virtuosismo li porta a muoversi con dimestichezza nei secoli e nei decenni
musicali: cantano Domenico Modugno, Louis Armstrong, Bob Thiele, Cole Porter,
Henry Mancini, Elvis Presley, ma anche pezzi più tradizionali o classici come
Salvatore D’esposito e Tito Manlio.

La
collaborazione tra i due artisti inizia a fine 2012. Quello che inizia come un
intrattenimento settimanale tra due amanti della musica, diventa un pretesto per
una sperimentazione creativa che attraversa tempi e generi, regalando un nuovo
sound a brani che hanno fatto la storia. Danno cosi vita al progetto musicale
“Il Jazz incontra l’Opera” (il cui nome richiama la loro estrazione musicale) e
sin dall’inizio utilizzano i nuovi media (Facebook, YouTube) per testare il
proprio lavoro col pubblico più vario possibile, cogliendo spunti e feedback
utili a migliorare costantemente la propria offerta musicale. Dopo alcune
apparizioni live di successo come quella al Teatro del Lido di Ostia per la
inaugurazione della stagione 2013/2014 ed il concerto al Teatro Keiros di Roma
nel Giugno 2014, i due artisti propongono il loro primo EP “Senza Tempo” per
lanciare anche il loro primo singolo “Mai senza te”.

SALVATORE D’ALO’ – Nato a Manduria (TA) nel
1974 e residente a Roma. Ha iniziato lo studio della musica all’età di 8 anni
con lo studio della fisarmonica e successivamente ha studiato pianoforte presso
il Conservatorio di Ceglie Messapica (BR), dove ha conseguito il diploma di
compimento inferiore di pianoforte principale nel 1993. Dopo una breve
esperienza orchestrale, membro di una orchestra per lo spettacolo “Rassegna di
Operette” portato in tournè nelle province della Puglia, ha iniziato lo studio
del canto sotto la guida di Paolo Montarsolo e poi di Alessandra Gonzaga, e si è
diplomato in canto lirico presso il Conservatorio “Tito Schipa” di Lecce nel
2007. In seguito, è stato finalista al XIV Concorso Internazionale per cantanti
lirici della città di Orvieto nel 2009. In contemporanea con gli studi artistici
ha frequentato l’Università degli Studi di Bari dove si è laureato in
Informatica.

Ospite in diversi festival lirici in varie regioni italiane, ha sempre
riscosso enormi consensi e apprezzamenti. Ha cantato presso il Teatro Luigi
Mancinelli di Orvieto, Teatro Giuseppe Verdi di Brindisi, Teatro Comunale di
Ostuni (BR), Teatro De’ Servi di Roma, Teatro Romano di Ostia Antica, Teatro
Romano in Villa Adriana (Tivoli), Teatro del Lido di Ostia, Teatro Gioacchino
Rossini di Gioia del Colle (BA). La sua attività artistica comprende
interpretazioni di ruoli operistici da Opere di autori del ‘700 e ‘800, e
diversi concerti lirici, di arie da camera e musica sacra.

ALESSANDRO BONANNO, nato a Palermo nel 1959,
è diplomato in Pianoforte, Composizione e Direzione d’Orchestra. Ha studiato
anche Arrangiamento Jazz. Ha vinto numerosi premi come pianista classico (IV
premio “Coppa Pianisti d’Italia” – Osimo (AN) 1973; I premio “Rassegna Franz
Liszt”. Livorno 1975; II premio (I non assegnato) “Concorso Karl Czerny” – Torre
Pellice (TO) 1985 etc.), come pianista Jazz (Finalista “Premio Four Roses” –
Umbria Jazz – Perugia 1991; I premio “Concorso Musica Jazz Lucus Feroniae” –
Mentana (RM) 1996 etc.) e come compositore/arrangiatore (Premio Miglior
Arrangiamento della canzone “Malafemmena” – Latina 1998; segnalazione “Concorso
Poesie in Musica” – Cesenatioco 2002; III premio (I e II non assegnati) Concorso
composizione Romanze da Camera “F. Andreolli” – Adria (RO) 2003
etc.).

È
presente in numerose incisioni discografiche a proprio nome e come
collaboratore, ed è attivo come compositore di musica per pianoforte, da camera
e sinfonica.

Ha
curato la realizzazione di un programma di “Jazz Sinfonico”, con elaborazioni
orchestrali di famosi standard del Jazz e proprie composizioni; tale programma è
stato eseguito con grande successo dall’Orchestra Regionale del Molise,
dall’Orchestra di Roma e del Lazio all’Auditorium di Roma e dall’Orchestra “Roma
Sinfonietta”. Insegna Pianoforte al Conservatorio “A. Casella” de L’Aquila,
istituto nel quale ha tenuto anche corsi di Composizione e Arrangiamento
Jazz.

Pagina Fan Facebook: http://www.facebook.com/duodalobonanno

Canale
YouTube: 
http://www.youtube.com/duodalobonanno

Salvatore D’Alò

Sito
web: 
http://www.salvatoredalo.com

Pagina Fan Facebook: http://www.facebook.com/SalvatoreDAloSinger

Alessandro Bonanno

Sito
web: 
http://abonanno2.wix.com/alessandro-bonanno

Pagina Fan Facebook: http://www.facebook.com/Ale.Bonanno.composer

Canale
YouTube: 
http://www.youtube.com/abonanno2

Uncategorized

HENRI CARTIER-BRESSON FOTOGRAFO Villa Reale di Monza Secondo Piano Nobile 20 ottobre 2016 – 26 febbraio 2017 @Villarealemonza @HENRICARTIERBRESSON

140 scatti di Henri Cartier Bresson, in mostra alla Villa Reale di Monza dal 20 ottobre, dedicati al grande maestro, per immergerci nel suo mondo,  per scoprire il carico di ricchezza di ogni sua immagine, testimonianza di un uomo consapevole, dal lucido pensiero, verso la realtà storica e sociologica.     Prostitute. Calle Cuauhtemoctzin, Città del […]

Read More
Uncategorized

La storia ed il futuro di Crespi d’Adda #cameradeideputati @Crespidadda

L’esperienza di Crespi d’Adda sarà uno degli argomenti del convegno “Il Patrimonio industriale in Italia. Da spazi vuoti a risorsa per il territorio”, che si svolgerà il prossimo 7 ottobre 2016, a Roma, presso la Camera dei Deputati a Palazzo Montecitorio. L’evento, promosso dalla Senatrice Michela Montevecchi, e organizzato da Simona Politini, sarà un’occasione unica […]

Read More
Uncategorized

EVENTI CULTURALI E STREET-ART, PASSA DA QUI IL RILANCIO DEL MERCATO COPERTO DI LORENTEGGIO #eventiculturalimilanesi

COMMERCIO. EVENTI CULTURALI E STREET-ART, PASSA DA QUI IL RILANCIO DEL MERCATO COPERTO DI LORENTEGGIO Tajani: ”Il percorso fatto di commistione tra vendita, socializzazione, arte e cultura rappresenta un modello di riferimento per il futuro di molte strutture simili, contribuendo a riportare i mercati coperti al centro della vita dei quartieri” Milano, 7 ottobre 2016 […]

Read More