Arriva SMEMORANDA 12 MESI 2015: l’agenda letteraria con i racconti inediti degli scrittori più amati@SmemoOfficial

Arriva
in libreria e in cartolibreria

SMEMORANDA

 SMEMORANDA
12 MESI 2015

L’AGENDA
LETTERARIA

CON
I RACCONTI INEDITI DEGLI SCRITTORI PIÙ AMATI

Silvia
Ballestra, Enrico Brizzi, Rossana Campo, Guido Catalano, Cristiano Cavina,
Sandrone Dazieri, Chiara Gamberale, Gino & Michele, Nicola Lagioia, Raul
Montanari, Michela Murgia, Aldo Nove e Tiziano Scarpa

I due si guardano, si
parlano, discutono. Ma siccome hanno paura a parlare di loro stessi, parlano di
Milano. Troppo casino in questa città, troppo rumore, troppo poco verde
(…).Tutte cose vere. Ma attenzione, non dicono cambiamo Milano, dicono andiamo
via. Non dicono cambiamo noi. Dicono andiamo via. E partono.

Gino&Michele

Si
chiama SMEMORANDA 12 MESI: è l’agenda letteraria dedicata agli
“smemorandiani” ormai cresciuti e da XV edizioni raccoglie in appendice
storie inedite a tema libero, per un anno… tutto da leggere (e da
scrivere!) in compagnia degli scrittori più amati.

Oltre
ai condirettori Gino e Michele, firmano gli altri 12 contributi di SMEMORANDA
12MESI 2015: Silvia Ballestra, Enrico Brizzi, Rossana Campo, Guido Catalano,
Cristiano Cavina, Sandrone Dazieri, Chiara Gamberale, Gino & Michele, Nicola
Lagioia, Raul Montanari, Michela Murgia, Aldo Nove e Tiziano Scarpa.

SMEMO
12MESI 2015
,
giornaliera, settimanale pocket o settimanale da tavolo, è come sempre
curatissima nei dettagli grafici, dalle copertine agli interni, e ricca di
piccoli accessori: bigliettini a strappo, segnalibro, rubrica, indice dei
racconti, planning annuale e tanto spazio per note e pensieri. Disponibile in
diversi formati e tante combinazioni di colore, è l’agenda perfetta per i più
diversi usi dal lavoro al tempo libero. E anche quest’anno Smemoranda 12mesi
si sdoppia: c’è la classica, con copertina rigida e interni a quadretti, e la
versione con copertina flessibile soft touch e interni a righe.

Smemoranda
12 mesi continua sul web
: i
racconti sono infatti disponibili anche in formato e-book su smemoranda.it, con
un bonus speciale per gli utenti.

E
anche in questo 2015 SMEMORANDA 12MESI è a Emissioni Zero e realizzata al 100%
in Italia.

COLORI
E MODELLI

Tre
modelli: giornaliera, settimanale pocket, settimanale da tavolo con elastico e
segnalibro.

Quattro
colori base: nero, ciano, arancio fluo, lime.

Copertina
classica con interni a quadretti o soft-touch con interni a righe.

Prezzi:
da 13,50 a 16 euro a seconda del formato.

ALCUNI
ESTRATTI da SMEMORANDA 12 MESI 2015

Non è
mai la tazza del caffè di ogni mattina a segnare il trascorrere del tempo, non è
la faccia della speaker del TG, tutte le cose che per abitudine incontriamo ogni
giorno della nostra esistenza. No, sono le rughe degli amici che non vedevamo da
una vita, le teste imbiancate o calve. Sono i vecchi libri mai più ripresi in
mano, impolverati. I paesaggi della giovinezza, che ci fanno male in ogni modo,
che siano rimasti uguali ad allora o siano invece cambiati. Sono questi, gli
alleati del tempo. Tutto ciò che ci fa esclamare: “Quanti anni sono passati!”.

Raul
Montanari

– Ti
ho preso una cosa.

Mio
marito mi posizionò sotto il naso un pacco lungo e sottile che poteva contenere
indistintamente un kalashnikov o un paio di sci. La mia faccia sbalordita doveva
essere molto eloquente e in effetti non sapevo se essere più stupita del dono o
del fatto che lui si fosse ricordato che era il nostro anniversario di
matrimonio.

Michela
Murgia

A
sette anni, il mondo è qualcosa di veramente sconfinato.

A
quell’età si è ancora come gli antichi romani, arroccati in un piccola fetta del
creato e circondati dall’ignoto. Già Faenza risuonava come una metropoli remota;
fonti informate ci assicuravano che ci voleva un intero giorno di viaggio in
diligenza, come nei film western, per arrivarci.

Cristiano
Cavina

Partì
per l’Argentina imbarcato sulla Conte Verde. Cinquecento per ottanta piedi,
velocità diciannove nodi. Il massimo della tecnologia per le navi passeggeri di
quel tempo. Per arrivare a Genova ci aveva messo due giorni. Portato a Bari su
un calesse, di là in treno verso nord. Con la moglie non parlò oltre il
necessario. Le leggi del bisogno coprivano il discorso per intero. Una mano
sulle sue che ripiegavano le camicie da infilare nel baule. Un incrocio di
sguardi mentre cenavano. Arare. Sellare. Raccogliere. Sposare. Poi salutare. Il
dialetto del luogo non aveva parole per dire ti amo. Prese in braccio il figlio
di sei mesi, lo cullò fino all’alba.

Nicola
Lagioia

BIOGRAFIE
AUTORI

Silvia
Ballestra

Silvia
Ballestra è nata nelle Marche nel 1969. È autrice de La guerra degli Antò
(Mondadori 1992) da cui è stato tratto, nel 1999, il film omonimo. Il suo ultimo
romanzo è Amiche mie (Mondadori 2014). Ha scritto due saggi: il pamphlet
Contro le donne nei secoli dei secoli (Il Saggiatore 2006), e Piove
sul nostro amore
(Feltrinelli 2008).

Enrico
Brizzi

È
nato a Bologna nel 1974, e si è fatto conoscere giovanissimo grazie al best
seller Jack Frusciante è uscito dal gruppo (1994). Dal 2004, ogni
primavera compie un viaggio a piedi insieme agli amici Psicoatleti; fra i più
notevoli “la Via Francigena da Canterbury a Roma”, “l’antico itinerario dei
pellegrini fra l’Urbe e Gerusalemme”, e “Italica150”, un itinerario originale di
2191 chilometri dalla provincia di Bolzano a quella di Siracusa. Le sue opere
più recenti sono i tre romanzi dell’Epopea Fantastorica Italiana (L’inattesa
piega degli eventi
, 2008; La Nostra guerra, 2009; Lorenzo
Pellegrini e le donne
, 2012), la raccolta di racconti L’arte di stare al
mondo
(2013) e In piedi sui pedali (2014).

Rossana
Campo

È
nata a Genova nel 1963 e vive fra Roma e Parigi. Fra i suoi romanzi
ricordiamo: In principio erano le mutande (1992), Il Pieno di
super
(1993), Mai sentita così bene (1995), L’attore
americano 
(1997), Sono pazza di te (2001), L’uomo che non ho
sposato
(2003), Duro come l’amore (2005), Più forte di me
(2007), Lezioni di arabo (2010), Felice per quello che sei –
Confessioni di una buddista emotiva
(2012). Il suo ultimo romanzo è Fare
l’amore
(2014).

Guido
Catalano

Nasce
a Torino nel 1971 ed è ancora vivo. Ultimamente ha fatto gli esami del sangue e
risulta quasi astemio anche se non ha senso. Normalmente non si esprime in terza
persona ma in questo caso gli sembrava più fine. Ha scritto sei libri di poesie,
l’ultimo dei quali si intitola Piuttosto che morire m’ammazzo per i
simpatici tipi di Miraggi Edizioni. Per vivere si esibisce in strabilianti
reading in tutta l’Italia. Ne fa oltre duecento l’anno, il che a pensarci bene è
una cosa pazzesca. Ancor più pazzesco è che non sia ancora diventato ricco e
che, come si diceva all’inizio, sia ancora vivo.

Cristiano
Cavina

Romagnolo
doc, fin da piccolo si dedica alle sue due grandi passioni: i libri e il calcio.
Dal suo primo successo (Nel paese di Tolintesac) non ha smesso un attimo
di correre e raccontare se stesso e il suo universo (popolato da vecchi saggi,
squadre di calcio di provincia, antiche tradizioni e la campagna) dal Nord a Sud
d’Italia, con un occhio di riguardo per le scuole, dove è invitato a parlare ai
ragazzini delle sue storie. Il romanzo I frutti dimenticati è stato
selezionato per il Premio

Strega
2008. Il suo ultimo libro è Inutile tentare imprigionare sogni.

Sandrone
Dazieri

Nato
a Cremona nel 1964, dopo aver praticato numerosi mestieri nel ’99 pubblica il
suo primo romanzo noir, Attenti al Gorilla, per il Giallo Mondadori al
quale ne seguiranno altri cinque: La cura del Gorilla (Einaudi),
Gorilla Blues, Il Karma del Gorilla, è stato un attimo e La
bellezza è un malinteso
(tutti Strade Blu Mondadori), un romanzo per
ragazzi, alcune sceneggiature per il cinema e il fumetto, numerosi racconti. Tra
i suoi film La cura del Gorilla, regia di Carlo A. Sigon (tratto
dall’omonimo romanzo), Un gioco da ragazze, regia di Matteo Rovere e la
serie tv Squadra Antimafia.

Chiara
Gamberale

Chiara
Gamberale vive a Roma, dove è nata nel 1977. Ha esordito nel 1999 con Una
vita sottile
, seguito da Color Lucciola (2001), Arrivano i
pagliacci
(2003), La zona cieca (2008, premio selezione Campiello),
Le luci nelle case degli altri (2010), L’amore, quando c’era
(2012) e Quattro etti d’amore, grazie (2013). È autrice e conduttrice di
programmi televisivi e radiofonici come Quarto piano scala a destra, su
Rai Tre, e Io, Chiara e L’Oscuro, su Radio Due. Collabora con “Vanity
Fair” e “Donna Moderna”, e tiene un blog sul sito di “Io Donna” del “Corriere
della Sera”. Per Feltrinelli ha pubblicato il romanzo Per dieci minuti
(2013).

Gino e
Michele

Milanesi,
alternano Smemoranda, la scrittura satirica e comica, alla narrativa. Tra i loro
numerosi libri di satira, pubblicati tra il ’78 e il ’97, Rosso un cuore in
petto c’è fiorito
, Saigon era Disneyland in confronto, Il
Pianeta dei Bauscia
, La tribù dei Paiache, Quinto Stato. Hanno
pubblicato la raccolta di racconti Quella volta ho volato (Kowalski 2005)
e il romanzo Neppure un rigo in cronaca (Feltrinelli 2009). Hanno
curato l’Enciclopedia comica della battuta (Smemoranda 2009). Scrivono da
molti anni per il teatro e per la televisione.

Nicola
Lagioia

Nicola
Lagioia è nato a Bari nel 1973. Con minimum fax ha pubblicato Tre sistemi per
sbarazzarsi di Tolstoj
(2001), e con Einaudi Occidente per
principianti
(Supercoralli 2004), Riportando tutto a casa
(Supercoralli 2009, Super ET 2011; Premio Viareggio-Rèpaci, Premio Vittorini,
Premio Volponi) e La ferocia (Supercoralli 2014). www.minimaetmoralia.it.

Raul
Montanari

Raul
Montanari ha pubblicato dodici romanzi, tre libri di racconti, uno di poesie e
centinaia di testi brevi in antologie e riviste. Ha curato tre antologie di
narratori italiani. Scrive anche per la radio e il cinema. Ha firmato importanti
traduzioni dalle lingue classiche e moderne, e insegna scrittura creativa a
Milano. E’ il padre del genere post-noir, una narrativa di tensione che fa a
meno di indagini e detective. Quello che c’è da sapere è tutto in rete, in
raulmontanari.it. I suoi ultimi libri sono i romanzi Il tempo dell’innocenza
e La prima notte e il saggio Il Cristo Zen.

Michela
Murgia

È
nata a Cabras nel 1972. Nel 2006 ha pubblicato con Isbn Il mondo deve sapere, il
diario tragicomico di un mese di lavoro che ha ispirato il film di Paolo Virzì
Tutta la vita davanti. Per Einaudi ha pubblicato nel 2008 Viaggio in
Sardegna. Undici percorsi nell’isola che non si vede, nel 2009 il romanzo
Accabadora, vincitore del Premio Campiello 2010, nel 2011 Ave
Mary
, nel 2012 Presente (con Andrea Bajani, Paolo Nori e Giorgio
Vasta) e L’incontro. Nel 2012 ha fondato, insieme ad altri professionisti
del mondo editoriale e librario, “Lìberos”, rete nata a supporto della filiera
editoriale.

Aldo
Nove
toeta,
è nato a

Scrittore
e poeta, è nato a Viggiù nel 1967. Bannato da Facebook più volte, i suoi ultimi
libri sono La vita oscena (Einaudi 2010) da cui è stato tratto l’omonimo
film di Renato De Maria, Mi chiamo… (Skira 2013), Tutta la luce del
mondo
(Bompiani 2014).

Tiziano
Scarpa

È
nato a Venezia nel 1963. La cosa più recente che ha fatto è un romanzo grafico,
illustrato da Massimo Giacon, intitolato Il mondo di Alfio (Rizzoli): è
la storia di un uomo che riesce a leggere il linguaggio degli oggetti e degli
animali. Ha scritto e cantato il testo di Ti ho sognato e di
Svegliati, con la musica di Luca Bergia e Davide Arneodo dei Marlene
Kuntz: chi ha un tablet può scaricare i brani insieme al racconto Lo show dei
tuoi sogni
(Einaudi). I suoi libri più conosciuti sono Stabat Mater
(Einaudi), Venezia è un pesce (Feltrinelli), Corpo (Einaudi) e
Groppi d’amore nella scuraglia (Einaudi).

www.smemoranda.it

www.facebook.com/smemoranda

@SmemoOfficial

www.youtube.com/user/SmemoOfficial

Direttore
Editoriale: Nico Colonna

Direttori:
Gino e Michele, Nico Colonna

Redazione:
Anna Trezzi, Caterina Balducci

Progetto
grafico: Zetalab.com

www.smemoranda.it

Uncategorized

HENRI CARTIER-BRESSON FOTOGRAFO Villa Reale di Monza Secondo Piano Nobile 20 ottobre 2016 – 26 febbraio 2017 @Villarealemonza @HENRICARTIERBRESSON

140 scatti di Henri Cartier Bresson, in mostra alla Villa Reale di Monza dal 20 ottobre, dedicati al grande maestro, per immergerci nel suo mondo,  per scoprire il carico di ricchezza di ogni sua immagine, testimonianza di un uomo consapevole, dal lucido pensiero, verso la realtà storica e sociologica.     Prostitute. Calle Cuauhtemoctzin, Città del […]

Read More
Uncategorized

La storia ed il futuro di Crespi d’Adda #cameradeideputati @Crespidadda

L’esperienza di Crespi d’Adda sarà uno degli argomenti del convegno “Il Patrimonio industriale in Italia. Da spazi vuoti a risorsa per il territorio”, che si svolgerà il prossimo 7 ottobre 2016, a Roma, presso la Camera dei Deputati a Palazzo Montecitorio. L’evento, promosso dalla Senatrice Michela Montevecchi, e organizzato da Simona Politini, sarà un’occasione unica […]

Read More
Uncategorized

EVENTI CULTURALI E STREET-ART, PASSA DA QUI IL RILANCIO DEL MERCATO COPERTO DI LORENTEGGIO #eventiculturalimilanesi

COMMERCIO. EVENTI CULTURALI E STREET-ART, PASSA DA QUI IL RILANCIO DEL MERCATO COPERTO DI LORENTEGGIO Tajani: ”Il percorso fatto di commistione tra vendita, socializzazione, arte e cultura rappresenta un modello di riferimento per il futuro di molte strutture simili, contribuendo a riportare i mercati coperti al centro della vita dei quartieri” Milano, 7 ottobre 2016 […]

Read More