Press "Enter" to skip to content

Notti d’agosto a Bormio‏ – Una serata “al buio” e una dedicata ai vini: sono due gli appuntamenti in programma ad agosto per chi vuole scoprire il fascino (meno noto) della località valtellinese

Tutta un’altra Bormio

Una serata “al buio” e una dedicata ai vini: sono due
gli appuntamenti in programma ad agosto per chi vuole scoprire il fascino (meno
noto) della località valtellinese

23 luglio 2014 – In questo finale di estate, sono due le date da
tenere a mente per chi vuole andare alla scoperta di una Bormio “diversa dal
solito” (www.bormio.eu): si parte il 2 agosto, quando nel centro storico della
località valtellinese si spegneranno tutte le luci per la “Serata al Scur”. Il
23 agosto invece spazio alla produzione enologica locale con la “Serata dei
Vini”: due percorsi, più che due eventi, che mettono in primo piano il grande patrimonio
storico e culturale della zona (entrambi rientrano nella manifestazione
“Tradizioni e Mestieri in Piazza 2014”).

ph. @ Roby Trab Bormio – serata mestieri in piazza

Non solo terme e montagna

Bormio (www.bormio.eu) è famosa per quella
fusione unica di ambiente alpino e terme: se questi sono sicuramente i suoi
highlights, in realtà la località valtellinese ha anche molto altro da offrire
ai visitatori. Culla di un patrimonio di tradizioni – culturali,
architettoniche, enogastronomiche – Bormio merita di essere osservata anche da
punti di vista alternativi. Ecco dunque le due serate di agosto, entrambe
interessanti: si parte il 2, con la suggestiva “Serata al Scur”, durante la
quale tutte le luci del centro storico saranno spente per lasciare spazio alla
scoperta delle antiche corti cittadine “a lume di candela”. Fuochi e torce
guideranno i partecipanti in un suggestivo itinerario di scoperta, tra antichi
portali, chiese e magnifici affreschi (dalle 21.30, Piazza del Kuerc e via De
Simoni).

Altrettanto interessante è la
serata del 23 agosto, incentrata sulla produzione enologica valtellinese: dalle
18, tra via De Simoni e il “reparto” Dossorovina, via libera alle degustazioni.
Per l’occasione le più importanti case vitivinicole valtellinesi prenderanno
possesso di alcune corti storiche: esperti e semplici appassionati saranno così
invitati ad approfondire caratteristiche e particolarità del Sassella, del
Grumello e naturalmente dello Sforzato, il re dei vini valtellinesi. E poi musica,
intrattenimento e tanti assaggi di deliziosi prodotti tipici, compresi amari
locali, grappe e tisane della tradizione.

Per informazioni: www.bormio.eu

Mission News Theme by Compete Themes.