OZARK HENRY FEAT. ELISA – We Are Incurable Romantics [X-ENERGY]‏

OZARK HENRY &
ELISA

PUNTANO DRITTI
AL CUORE E LANCIANO UN INCANTESIMO CON IL DUETTO

 WE ARE INCURABLE ROMANTICS

[ Etichetta: X-ENERGY Records | Energy Production    Distribuzione digitale: Made In etaly ]

DAL 15 LUGLIO IN ESCLUSIVA SU ITUNES

DAL 22 LUGLIO IN RADIO

Siamo quasi tutti inguaribilmente
romantici: per questo la musica di Ozark
Henry
tocca le corde più profonde e vibranti della nostra sensibilità,
emotiva e musicale. La semplicità al servizio dell’espressionismo, i tre minuti
di un brano come un campo in cui il dono della sintesi incontra la poesia.

Questa volta è la voce di Elisa a guidare le
melodie dolcemente futuribili e il tramestio elettronico dell’artista belga
verso il miglior pop di oggi. Un ritmo circolare, un canto inconfondibile, la resa
di fronte al motivo meno banale per cui si fa musica e per cui la si ascolta. Puntare diritti
al cuore e lanciare un incantesimo
: è questo che riescono a
fare Ozark ed Elisa insieme, senza dare alcuna ricetta, ma lasciando parlare la
loro capacità di alchimisti sonori.

Una
canzone riuscita è, difatti, un’alchimia inspiegabile con formule precise, un
atto di felice ipnotismo che vola verso l’alto.

Ed
Elisa, fresca di un album (L’anima Vola) che la pone senza discussioni tra le
artiste più complete e versatili non solo in Italia, accompagna questo viaggio
sinuoso e istantaneo verso le altezze che merita. Il pezzo, già presente
nell’album di Henry Stay
Gold
,
si arricchisce di un effetto speciale in più, tutt’altro che secondario.

I due duetteranno insieme il 27 settembre in occasione del
concerto-evento di Elisa all’Arena di Verona, “L’ANIMA VOLA LIVE ARENA DI Verona”, per
ribadire il loro incurabile romanticismo.

BIOGRAFIA OZARK
HENRY

           

Ozark
Henry è l’alter ego di Piet Goddaer, appassionato e prolifico autore,
compositore, produttore e performer. Per lui creare musica è vitale e naturale
come il respiro e così si descrive:

“Abbiamo radici comuni, osserviamo tutti il mondo
attorno a noi e commentiamo quello che vediamo e proviamo. Quello che noi
creiamo è una riflessione personale della nostra società. Mi piacciono i film,
la moda, l’architettura, le arti plastiche e la letteratura. Mi danno nuovi
stimoli e nuove intuizioni!”

Il
padre Norbert Goddaer, compositore di musica classica e musicista jazz, è colui
che ha saputo incoraggiarlo più di ogni altro nei suoi studi musicali. Al
conservatorio Piet ha imparato a suonare il pianoforte e il sassofono, mentre a
casa esplorava la collezione di dischi del genitore. Durante l’adolescenza,
sviluppa un ampio gusto musicale, dalla musica classica a Joy Division, Dave
Brubeck e Frank Zappa.

La sua
carriera decolla del tutto quando adotta lo stage name di OZARK HENRY. L’album
di debutto si intitola “I’m Seeking Something That Has Already Found
Me”, pubblicato nel 1996 ed elogiato come “disco debutto dell’anno” da
David Bowie! Con il secondo lavoro pubblicato due anni più tardi, “This
Last Warm Solitude”, Ozark ha conquistato un Zamu Award come miglior
compositore.

Il 2001
è l’anno di “Birthmarks” che segna la svolta commerciale
dell’artista: i singoli “Rescue” e “Sweet Instigator” sono
un grande successo in Belgio, portando l’album a conquistare un Disco di
Platino. Il quarto “The Sailor Not The Sea”, uscito nel 2004, ha
raggiunto lo status di Disco D’Oro.

Anche
se Piet Goddaer è rinomato come compositore, performer e produttore, è noto
anche per le tante collaborazioni di rilievo, per citarne alcune: Martina
Topley Bird, Jackie Liebezeit dei Can e Jah Wobble dei PIL (The Sailor Not The
Sea 2004), Youth dei Killing Joke e The Orb (Hvelreki 2010).

Infine,
lo step più recente della sua produzione artistica: scopre il Cinema e decide
di creare un progetto a due voci, unendo il suo talento a di Amaryllis
Uitterlinden, la cui vocalità è l’emblema del suo ultimo album “Stay Gold”,
subito Top 20 in Belgio a pochi giorni dall’uscita. Ozark Henry è stato anche
nominato come Best Belgian Act agli MTV EMA 2013.

Il
singolo “I’m Your Sacrifice”, già Disco di Platino e Hit dell’estate in Belgio,
ha conquistato tutte le classifiche italiane guadagnandosi il Disco d’Oro e
raggiungendo la Top 10 delle vendite digitali, la Top 5 nell’Airplay RADIO e la
prima posizione dei brani più programmati nell’Airplay TV.

https://www.facebook.com/ozarkhenryofficial

Uncategorized

HENRI CARTIER-BRESSON FOTOGRAFO Villa Reale di Monza Secondo Piano Nobile 20 ottobre 2016 – 26 febbraio 2017 @Villarealemonza @HENRICARTIERBRESSON

140 scatti di Henri Cartier Bresson, in mostra alla Villa Reale di Monza dal 20 ottobre, dedicati al grande maestro, per immergerci nel suo mondo,  per scoprire il carico di ricchezza di ogni sua immagine, testimonianza di un uomo consapevole, dal lucido pensiero, verso la realtà storica e sociologica.     Prostitute. Calle Cuauhtemoctzin, Città del […]

Read More
Uncategorized

La storia ed il futuro di Crespi d’Adda #cameradeideputati @Crespidadda

L’esperienza di Crespi d’Adda sarà uno degli argomenti del convegno “Il Patrimonio industriale in Italia. Da spazi vuoti a risorsa per il territorio”, che si svolgerà il prossimo 7 ottobre 2016, a Roma, presso la Camera dei Deputati a Palazzo Montecitorio. L’evento, promosso dalla Senatrice Michela Montevecchi, e organizzato da Simona Politini, sarà un’occasione unica […]

Read More
Uncategorized

EVENTI CULTURALI E STREET-ART, PASSA DA QUI IL RILANCIO DEL MERCATO COPERTO DI LORENTEGGIO #eventiculturalimilanesi

COMMERCIO. EVENTI CULTURALI E STREET-ART, PASSA DA QUI IL RILANCIO DEL MERCATO COPERTO DI LORENTEGGIO Tajani: ”Il percorso fatto di commistione tra vendita, socializzazione, arte e cultura rappresenta un modello di riferimento per il futuro di molte strutture simili, contribuendo a riportare i mercati coperti al centro della vita dei quartieri” Milano, 7 ottobre 2016 […]

Read More