Io numero 1211“ – di Dagmar Šimková , che si terrà presso il Centro Ceco nella nostra sala in Via G.B.Morgagni 20, giovedi 13 febbraio alle ore 19.00

Il Centro Ceco è lieto di invitarVi
alla presentazione del libro ” Io numero 1211″ di Dagmar Šimková , che
si terrà presso il Centro Ceco nella nostra sala in Via G.B.Morgagni 20,
giovedi 13 febbraio alle ore 19.00.
La testimonianza di una vittima della brutalità e della follia umane ai
tempi dei regimi comunisti dell’Europa dell’Est: una storia cruda, ma
anche ricca di poesia e speranza.

Il libro – autobiografico – racconta la sconvolgente vicenda di Dagmar,
giovane infermiera cattolica che, in un pomeriggio autunnale, è
prelevata dalla sua abitazione da sei uomini, portata a Praga e poi
incarcerata. Trascorrerà in carcere 14 anni. Fame, freddo,
maltrattamenti, insulti, celle di correzione, anche solo per essersi
rifiutati di lavorare di domenica; filo spinato, isolamento, baracche
buie e scalcinate, sconforto. I prigionieri sono privati della propria
personalità, senza un attimo di riservatezza, sempre sull’orlo della
pazzia.

Quella
di Dagmar è una storia intrisa di episodi di cruda violenza, da cui emerge la
sofferenza della protagonista e di quanti sono stati come lei imprigionati, in
quanto ritenuti dal regime comunista dell’Europa dell’Est dissidenti politici o
rivoluzionari. Una storia narrata con realismo ma anche con accenti di vera
poesia, tanto da trasmettere emozioni e speranza.

Scrive
Alessandro Vitale nell’introduzione: “Se la testimonianza di Dagmar Šimková
presenta una peculiarità di estrema importanza, è proprio la recisa negazione
del carattere “umanitario” e “di giustizia sociale” di sistemi politici come
quello nel quale si è trovata a vivere, che si sono ammantati per decenni di un
umanitarismo infondato, ideologico e pretestuoso, negato alla radice, nella
realtà della politica e fin dall’inizio, dal loro inscindibile legame (ed
essendone l’espressione più compiuta e coerente) con lo statalismo integrale
del Novecento. […] Il valore di questo libro sta proprio qui: mette il dito
impietosamente e con impressionante crudezza, come non mai, in una piaga
inguaribile, in una contraddizione insolubile, e formula un’accusa senza
appello, quella del carattere anti-umano di quel regime”.

Dagmar Šimková

Nasce
a Praga nel 1929 da una agiata famiglia della borghesia di Písek. Fervente
cattolica, cresce in un ambiente culturalmente vivace e in seguito si iscrive
alla Facoltà di Lettere dell’Università Carlo di Praga per dedicarsi allo
studio della storia dell’arte e della lingua inglese. Il colpo di stato del
febbraio 1948 e l’avvento del regime totalitario comunista in Cecoslovacchia
sconvolge la vita della giovane che, a causa dell’estrazione borghese della sua
famiglia, è costretta a interrompere gli studi e trova lavoro come infermiera
in un ospedale di Písek. Nel 1952 viene arrestata con l’accusa di tradimento e
spionaggio ai danni del regime e condannata a una durissima pena detentiva. Nel
1966 viene liberata e poco dopo si trasferisce a Perth in Australia, dove
riprende gli studi precedentemente interrotti. In seguito, nonostante la
passione per l’arte, si dedica soprattutto alla cura dei più deboli, collaborando
con Amnesty International e lavorando come assistente sociale e psicoterapeuta
nelle carceri. Muore a Perth il 24 febbraio 1995.

_________ Luogo di svolgimento:

Via G.B. Morgagni 20

20129
Milano

Italia

http://milano.czechcentres.cz/program/travel-events/ci-siamo-stati-troppo-simkova/

Sito: http://milano.czechcentres.cz

Uncategorized

SWING ‘N’ MILAN: dal 6 al 9 ottobre torna allo Spirit de Milan il festival swing più cool d’Italia! #Swing

Dopo lo strepitoso successo ottenuto durante le prime edizioni, lo “SWING ‘N’ MILAN” torna ad animare Milano, per la prima volta per quattro giorni! Dal 6 al 9 ottobre, lo Spirit de Milan e gli spazi interni ed esterni della Cristallerie Livellara si trasformeranno in una vera e propria “cattedrale dello swing”, coinvolti in una […]

Read More
Uncategorized

Festival JAZZMI al BLUE NOTE MILANO – Dal 4 al 15 novembre 2016 @Jazzmi #Jazzmi

Jeremy-Pelt Il BLUE NOTE MILANO è partner di JAZZMI, il festival jazz che animerà la città di Milano dal 4 al 15 Novembre con oltre 100 eventi, 80 concerti, 25 eventi all’interno della città e oltre 300 artisti coinvolti. 12 giorni di concerti, eventi, momenti di approfondimento, divulgazione, didattica per tutte le età, incontri pubblici […]

Read More
Uncategorized

CHAVES SCRIVE LA STORIA DEL LOMBARDIA @Girodilombardia

PHOTO CREDIT: ANSA – Peri / Bazzi Il colombiano, su un percorso duro e selettivo, è il primo corridore non europeo ad aggiudicarsi la Classica Monumento di fine stagione. Un encomiabile Diego Rosa si piega solo allo sprint. Terzo podio in carriera per l’altro colombiano Uran al Lombardia. Potete vedere il filmato con le foto […]

Read More