PRAGELATO: IL CENTRO OLIMPICO DI SALTO RIPARTE DAI GIOVANI

PRAGELATO:
IL CENTRO OLIMPICO DI SALTO RIPARTE DAI GIOVANI

PRAGELATO
Risorge
nel segno dei giovani il Centro Olimpico di Salto a Pragelato, riaperto
dopo quattro anni di chiusura. Un primo importante tassello è stato posato con
il “Trofeo Comune di Pragelato”, Gara Nazionale Giovani di Salto Speciale e
Combinata Nordica sui trampolini scuola Hs15 e Hs32 andata in scena nel primo
weekend d’autunno.

Sabato
21 e domenica 22 settembre una cinquantina di atleti FISI provenienti dalle
regioni del Nord Italia, ed anche dalla vicina Francia, hanno ripreso
ufficialmente l’attività di salto. Sabato la mattinata è stata a disposizione
degli atleti per sessioni di salto di allenamento sotto lo sguardo vigile dei
propri istruttori mentre, nel trampolino più piccolo, si è svolta un’attività di
avviamento al salto, curata dagli Sci Club Val Chisone e Equipe Pragelato.

Nel
pomeriggio si è entrati nel vivo della competizione con un salto di prova e due
di gara, valevoli per la classifica di Salto Speciale e Combinata Nordica.
Proprio quest’ultima disciplina ha avuto come seconda prova la Gundersen, corsa
a piedi svoltasi a seguire intorno al Centro Olimpico di Salto lungo un percorso
disegnato attorno alle due sponde del Chisone. La giornata si è chiusa con le
premiazioni, un momento di festa a Casa Pragelato.

Domenica
mattina si è svolta la seconda giornata di salti dal trampolino che ha chiuso la
manifestazione tra la soddisfazione generale per una due giorni dal sapore
speciale frutto della tenacia e delle determinazione di un nutrito gruppo di
residenti e villeggianti che hanno sempre creduto nelle potenzialità della
struttura quale centro di avviamento ed allenamento per i giovani.  

“Ringrazio
tutti coloro che hanno contribuito alla riapertura dei
trampolini
– ha dichiarato Gianni Arolfo, Sindaco di Pragelatoa partire dagli
sci club Val Chisone e Equipe Pragelato e poi ancora la FISI AOC, il Comitato
Pro Ski Jumping e tutti i volontari. Questo per noi rappresenta un punto di
partenza per il rilancio della struttura: la dimostrazione che possiamo farcela
con le nostre gambe se tutti veniamo messi in condizione di gestire direttamente
l’impianto. Abbiamo idee e progetti da sviluppare assieme alla Federazione ed
anche con i gestori dei trampolini di Courchevel per sinergie e collaborazioni
transfrontaliere”. 

Presente
anche il Presidente FISI AOC Pietro Marocco che ha elogiato il lavoro di
un gruppo di persone che con tenacia sono riuscite a far riaprire
quest’importante stadio del salto.  “Questa gara  – ha detto – ha
rappresentato un momento che tutti quanti noi ci auguravamo di vivere da quattro
anni a questa parte, ovvero dal 2009 quando i trampolini vennero chiusi. Tutti
confidiamo che queste due giornate rappresentino l’inizio di una serie di
attività che possono riportare questo centro all’apice del salto a livello
internazionale e mondiale. Il prossimo passo sarà quello di riaprire anche il
trampolino dei 60 metri, condizione per avere un bacino di utenza ancor più
importante di quello che abbiamo registrato in queste due giornate di gara”.

Impeccabile
l’organizzazione della gara, con la struttura che è stata ripristinata dal
Comune di Pragelato in collaborazione con il Comitato Pro Ski
Jumping
, e la regia dell’evento in sinergia tra lo Sci Club Val
Chisone
e lo Sci Club Equipe Pragelato sotto l’egida della FISI
AOC.
Per l’occasione si è rimessa in moto la macchina dei volontari
olimpici
tornati orgogliosamente in servizio con lo stesso spirito messo in
campo durante i Giochi Olimpici Invernali di Torino 2006.

Per
restare costantemente informati sugli eventi a Pragelato:  www.pragelatoturismo.it

Ezio
Romano | Ufficio stampa Comune di Pragelato

Ecco
la cronaca delle gare a cura di Michele Fassinotti Giornalista, Consigliere
FISI-AOC delegato alla comunicazione.

Sabato
21 settembre

ALTOATESINI,
TRENTINI E FRANCESI DOMINANO LA PRIMA GIORNATA DI GARE A PRAGELATO, MA LO SCI
CLUB VALCHISONE MONOPOLIZZA IL PODIO NELLA CATEGORIA
AVVIAMENTO

Prima
giornata di gara, sabato 21 settembre, a Pragelato per il Trofeo Comune di
Pragelato. Le categorie Pulcini e Avviamento hanno saltato dal trampolino-scuola
HS15, mentre i Ragazzi e gli Allievi sono stati impegnati sull’HS32. La
categoria Pulcini è stata appannaggio dell’altoatesino Gabriel Moroder (Gardena
Raffeisen), atleta classe 2004 che ha prevalso con lo score totale di 222,3
punti. Sci Club Gardena Raffeisen anche al secondo posto, con Ethan Senoner, che
ha totalizzato nelle due prove 213 punti. Al terzo posto il francese Ari
Repellin, dello Ski Club Les Houches, con 211,4 punti. Il primo dei piemontesi è
Matteo Brignolo, dell’Equipe Pragelato, giunto dodicesimo. Nella categoria
Ragazzi dominio francese: al primo posto Gaspard Normand (Ski Club Courchevel),
con 217 punti; al secondo posto Floriant Chardonnet (Meribel, 215,5); terzo
Enerique Martin (Meribel, 211,5 punti). Quarto e primo degli italiani Daniel
Moroder (Gardena Raffeisen, 202 punti). Nella categoria Avviamento ha vinto
l’atleta locale Roberto Tumsich, classe 2003, dello Sci Club Valchisone, con il
punteggio complessivo di 183,5. Al secondo e al terzo posto altri due piccoli
atleti del Valchisone, Pietro Solera (181,8 punti) e Nicola Migliardi (181,6).
Dominio degli atleti trentini tra gli Allievi, con la vittoria di Marco Longo
(Unione Sportiva Dolomitica), con il punteggio finale di 215,5. Al secondo posto
Giovanni Bresadola (Gruppo Sportivo Monte Giner) con 215 punti; al terzo Nicola
Dallagiovanna (Monte Giner) con 213,5 punti. Al 12° posto il primo dei
piemontesi, Nicolò Giordano, dello Sci Club Valchisone. Nel pomeriggio si è
disputata la prova di Combinata Nordica con la formula Gundersen, che abbinava
alla gara di salto una prova di corsa ad inseguimento per le categorie Pulcini
(1 km), Ragazzi (1,5 km) e Allievi (3 km). Tra i Pulcini l’ha spuntata ancora
una volta Gabriel Moroder, davanti a Senoner ed al francese Repellin. Tra i
Ragazzi classifica rivoluzionata dal recupero di Enerique Martin, che è riuscito
a raggiungere e superare i connazionali Gaspard Norman e Floriant Chardonnet.
Quarto e primo degli italiani è Mattia Galliani (Gardena Raffeisen). Marco Longo
ha nuovamente vinto la prova degli Allievi, precedendo  Giovanni Bresadola e
Nicola Dallagiovanna. Ottimo settimo Nicolò Giordano, che ha recuperato cinque
posizioni rispetto alla gara di salto.

Domenica
22 Settembre

SALTO
E COMBINATA NORDICA: ALLO SCI CLUB GARDENA SASLONG IL TROFEO COMUNE DI
PRAGELATO. BENE GLI ATLETI DELLO SCI CLUB VALCHISONE NELLA CATEGORIA AVVIAMENTO

 Sui
trampolini-scuola HS15 e HS32 di Pragelato si sono concluse domenica 22
settembre le gare Nazionali Giovani di Salto speciale e Combinata nordica valide
per il Trofeo messo in palio dall’amministrazione comunale pragelatese. La
classifica per società è stata vinta dagli altoatesini dello Sci Club Gardena
Saslong, con 1100 punti, davanti ai trentini dello Sci Club Monte Giner (1050)
ed ai francesi del Comitato regionale Mont Blanc della Federazione sci
transalpina (912). Al quarto posto lo Sci Club Valchisone Camillo Passet, con
795 punti. Nella categoria Allievi la gara di salto disputata stamani è stata
vinta dal trentino Alessio Lunardi, dell’Unione Sportiva Dolomitica, con uno
score finale di 226,5 punti. Al secondo posto Nicola Dallagiovanna (Monte
Giner), con 225 punti. Terzo un altro trentino, Marco Longo (Unione Sportiva
Dolomitica), con 222 punti. Primo dei piemontesi è Nicolò Giordano (Valchisone),
dodicesimo. Dominio francese tra i Ragazzi, con il primo posto andato a Gaspard
Normand (Courchevel), con 213,5 punti totali. Al secondo posto Floriant
Chardonnet (Meribel), con 207,5 punti. Terzo il primo degli italiani, Daniel
Moroder, dello Sci Club Gardena Saslong, con 203 punti. Vittoria francese anche
tra i Pulcini, con il primo posto per Julien Gay (Ski Club Nanceen), con 222,8
punti. Secondo l’altoatesino Gabriel Moroder (Gardena Saslong), con 220,9 punti.
Terzo il trentino Andrea Zambelli (Monte Giner), con 216,4 punti. Primo dei
piemontesi è stato Edoardo Villa (Equipe Pragelato), dodicesimo. Dominio dello
Sci Club Valchisone nella categoria Avviamento: primo Nicola Migliardi, con
194,3 punti; secondo Pietro Solera (188,4 punti); terzo Roberto Tumsich (185,5
punti).  

Classifiche
on line sul sito http://www.fisiaoc.it

Uncategorized

HENRI CARTIER-BRESSON FOTOGRAFO Villa Reale di Monza Secondo Piano Nobile 20 ottobre 2016 – 26 febbraio 2017 @Villarealemonza @HENRICARTIERBRESSON

140 scatti di Henri Cartier Bresson, in mostra alla Villa Reale di Monza dal 20 ottobre, dedicati al grande maestro, per immergerci nel suo mondo,  per scoprire il carico di ricchezza di ogni sua immagine, testimonianza di un uomo consapevole, dal lucido pensiero, verso la realtà storica e sociologica.     Prostitute. Calle Cuauhtemoctzin, Città del […]

Read More
Uncategorized

La storia ed il futuro di Crespi d’Adda #cameradeideputati @Crespidadda

L’esperienza di Crespi d’Adda sarà uno degli argomenti del convegno “Il Patrimonio industriale in Italia. Da spazi vuoti a risorsa per il territorio”, che si svolgerà il prossimo 7 ottobre 2016, a Roma, presso la Camera dei Deputati a Palazzo Montecitorio. L’evento, promosso dalla Senatrice Michela Montevecchi, e organizzato da Simona Politini, sarà un’occasione unica […]

Read More
Uncategorized

EVENTI CULTURALI E STREET-ART, PASSA DA QUI IL RILANCIO DEL MERCATO COPERTO DI LORENTEGGIO #eventiculturalimilanesi

COMMERCIO. EVENTI CULTURALI E STREET-ART, PASSA DA QUI IL RILANCIO DEL MERCATO COPERTO DI LORENTEGGIO Tajani: ”Il percorso fatto di commistione tra vendita, socializzazione, arte e cultura rappresenta un modello di riferimento per il futuro di molte strutture simili, contribuendo a riportare i mercati coperti al centro della vita dei quartieri” Milano, 7 ottobre 2016 […]

Read More