MILANO FASHION WEEK 2023 – LA MODA UOMO TORNA IN PASSERELLA DAL 16 AL 20 GIUGNO

Milano Fashion Week FW 2023_2024
Milano Fashion Week FW 2023_2024

Dal 16 al 20 giugno, tra grandi debutti e importanti conferme, la moda uomo torna in passerella con la Milano Fashion Week Men’s Collection Primavera/Estate 2024. 
Oltre 70 gli eventi presenti nel calendario della settimana della moda maschile presentato questa mattina, a Palazzo Parigi, dal presidente di Camera Nazionale della Moda Italiana, Carlo Capasa, dall’assessora allo Sviluppo Economico con deleghe a Moda e Design, Alessia Cappello, e da Constanza Etro, fondatrice e direttrice creativa del Fashion Film Festival Milano, realizzato con la collaborazione di Camera della Moda Italiana e con il patrocinio del Comune, che si terrà proprio in concomitanza della MFW Men’s Collection con numerosi appuntamenti dal 12 al 19 giugno. 
 
A dare il via e a chiudere la settimana dedicata alla moda uomo saranno due ‘big’ delle passerelle: Valentino, che tornerà a sfilare a Milano con la sua linea uomo il 16 giugno, e Zegna che farà invece calare il sipario sulle passerelle fisiche il 19 giugno. Al debutto diversi brand, tra cui Andersson Bell, Maccapani, Maison Laponte, Marcello Pipitone – Bonola, Mcm, Setchu e Skin of Nature. 
 
“Il calendario di questa edizione della Milano Fashion Week Men’s Collection è ricco di importanti eventi, presentazioni e sfilate. L’apertura del calendario sfilate vedrà per questa edizione il ritorno di Valentino, mentre a chiudere sarà Zegna. Questa fashion week porta una rinnovata energia a Milano, che continua a essere città internazionale e centro di industria, arte e cultura – dichiara Carlo Capasa, presidente di CNMI -. Questa edizione vedrà anche in concomitanza il Fashion Film Festival Milano, a sottolineare l’importanza della collaborazione e della sinergia tra tutte le forme della creatività. Il FFFM aprirà inoltre la moda alla città, creando sempre più una stretta relazione con tutti i cittadini di Milano. Ci tengo inoltre a sottolineare che dopo ormai molte edizioni, a questa ci aspettiamo anche un grande ritorno di stampa e buyer cinesi, mercato fondamentale per il nostro settore; questo non può far altro che far guardare con grande ottimismo alla prossima fashion week”. 
 
“La Milano Fashion Week Men’s Collection di giugno, insieme agli altri appuntamenti cardine della moda in città – ha detto l’assessora allo Sviluppo Economico, con deleghe a Moda e Design, Alessia Cappello -, conferma il forte legame di Milano con questo comparto. Un legame unico, innovativo e produttivo che rende la nostra città un palcoscenico eccezionale di creatività, capacità e saper fare. Lo sappiamo bene: dietro al glamour e all’innovazione delle sfilate c’è una realtà di manifattura artigiana di altissima qualità ed eccellenza, una filiera produttiva importante per il tessuto economico della nostra città e del nostro Paese. Una settimana, quella dedicata alle passerelle e alle sfilate maschili, che sarà valorizzata e impreziosita anche dagli appuntamenti del Fashion Film Festival Milano che coniuga e unisce all’arte della moda anche quella del cinema”. 
 
Anche per questa edizione Camera Nazionale della Moda Italiana, il Comune di Milano e Yes Milano, hanno realizzato la campagna di comunicazione della Milano Fashion Week Men’s Collection Spring/Summer 2024, che ha come sfondo luoghi iconici di Milano e talenti emergenti come protagonisti. Scattata del fotografo Marco Imperatore, con lo styling di Roberta Astarita, sarà veicolata attraverso affissioni e schermi del Comune di Milano dal 09 giugno al 20 giugno. 
 
Gli appuntamenti e le sfilate della Milano Fashion Week Men’s Collection Primavera/Estate 2024 – realizzata con il supporto del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, di ICE Agenzia e del Comune di Milano – si potranno seguire in streaming sulla piattaforma milanofashionweek.cameramoda.it.

Iaphet Elli

Iaphet Elli, blogger, ho partecipato come editor a ExpoMilano2015.
Collaboro con diversi uffici stampa di città Italiane ,Stati Europei e Mondiali.