Skipass Friuli Venezia Giulia 2022/23 a Tariffe Bloccate

zoncolan_nicolabrollo
zoncolan_nicolabrollo

Trieste, 25 novembre 2022 – Prezzi degli skipass giornalieri bloccati a 39,50 euro, impianti aperti e attività di animazione lungo l’intero arco alpino della regione, accanto ai grandi eventi che accompagneranno l’inverno. La prima neve è fioccata la scorsa notte sulle cime del Friuli Venezia Giulia, dove si stanno allestendo le piste con l’innevamento artificiale e si sta preparando la stagione invernale 2022/2023 che prenderà il via, come di consueto, l’8 dicembre per chiudere il 21 marzo 2023, con l’unica eccezione di Sella Nevea, aperta fino al 10 aprile.

In Friuli Venezia Giulia, unica regione dell’intero arco alpino che non aumenterà i prezzi puntando proprio su skipass vantaggiosi per richiamare turisti e sciatori delle vicine Austria, Slovenia, Croazia e dalle altre regioni italiane, sarà garantito l’innevamento artificiale nei poli di Forni di Sopra/Sauris, Piancavallo, Ravascletto/Zoncolan, Sappada/Forni Avoltri, Sella Nevea e Tarvisio, con impianti sempre aperti, piste sicure e interessanti novità per gli amanti della montagna invernale, tra cui le dieci giornate dedicate allo sci alpinismo a Sella Nevea. Grazie a una migliore gestione di costi e ricavi, all’ottimizzazione delle risorse energetiche, ma soprattutto alle ottime condizioni previste dal contratto di fornitura dell’energia elettrica, con prezzo bloccato da gennaio a dicembre 2022, per questa stagione il Friuli Venezia Giulia è riuscita a contenere i costi degli skipass.

PREZZI E TARIFFE, FVG REGIONE MENO CARA DELL’ARCO ALPINO

Per sciare nei sei comprensori della regione lo skipass si potrà acquistare a 28 euro in bassa stagione (dall’8 al 18.12.2022 e dal 13.03.2023 a fine stagione) e a 39,50 euro in alta (dal 19.12.2022 al 12.03.2023), utilizzando il sito di PromoTurismoFVG (fvg.axess.shop/), oppure recandosi alle casse delle sei stazioni sciistiche. Anche per quest’anno, sono state confermate le tariffe a favore delle famiglie (CartaNeve Famiglia, Sci@sempre Famiglia, Baby free, skipass bambini e junior ridotti fino ai 19 anni), con le categorie Baby (per nati dal 2016 compreso) che scieranno gratis, mentre i bambini nati dal 2009 al 2015 (compresi) al prezzo fisso di 10 euro al giorno. Oltre alle agevolazioni per l’acquisto degli skipass stagionali CartaNeve per sciatori amatoriali e prevendite dedicate ad alcune categorie (tesserati Fisi, maestri di sci), PromoTurismoFVG ha puntato sulle famiglie, offrendo l’opportunità di godersi le piste grazie alle combinazioni dedicate: con l’acquisto minimo di tre skipass dell’abbonamento Sci@sempre Famiglia sulle categorie adulti, senior e junior si riceverà uno sconto del 25% (bambini e Over 75 mantengono il già vantaggioso prezzo individuale). Anche gli abbonamenti CartaNeve – gli stagionali – risultano con un prezzo tra i più vantaggiosi dell’arco alpino e sono state messe a punto tariffe agevolate anche per persone con disabilità, residenti dei comuni dei poli montani, maestri di sci e reti, operatori e consorzi del territorio.

NOVITA’ SULLE PISTE: PERCORSI DI SCIALPINISMO E RESTYLING DEI POLI

Quest’anno gli amanti dello scialpinismo avranno a disposizione dieci giornate per dedicarsi alla pratica di questa attività a Sella Nevea, in cui l’accesso al percorso sarà consentito esclusivamente agli sci alpinisti e sarà garantito il soccorso (www.turismofvg.it/it/montagna365/ski-alp-il-martedi-a-sella-nevea). In un’ottica di risparmio e contenimento dei costi, saranno sospese le sciate notturne sulla Di Prampero (Tarvisio) e a Sauris e sempre con un occhio attento alla sostenibilità, a partire da questa stagione sarà distribuito il bio-skipass, skipass one-way (giornalieri e plurigiornalieri), ovvero una “organic card” in cartoncino trattato riciclabile. I comprensori del Friuli Venezia Giulia, con le piste tra le più sicure dell’intero arco alpino per la bassa percentuale di incidenti, potranno vantare, tra le novità della stagione in partenza, il restyling della grafica con l’immagine coordinata e il claim “Io Sono Friuli Venezia Giulia” (a Piancavallo, Sella Nevea, Forni di Sopra/Sauris, in corso negli altri) e la nuova cartellonistica con la relativa riclassificazione delle piste con tabelloni luminosi informativi per l’aggiornamento in tempo reale sulla situazione di impianti e piste, sostituendo le vecchie esistenti con materiali interattivi di nuova tecnologia.

Da dicembre sarà riattivato l’accordo transfrontaliero tra Bovec (Slovenia) e Sella Nevea, per cui riprenderà il servizio che consente di sciare con un unico ticket in Italia e in Slovenia, sul monte Canin, mentre gli impianti di risalita di Pradibosco (Prato Carnico) entreranno a far parte del comprensorio di Ravascletto/Zoncolan e si procede con la ristrutturazione di alcuni ristori di proprietà di PromoTurismoFVG (Busa del Sauc a Piancavallo e self-service Varmost a Forni di Sopra).

Maggiori info: www.turismofvg.it/it/montagna365/cosa-fare/neve-e-ghiaccio/sci-alpino-e-snowboard

ANIMAZIONI E GRANDI EVENTI: UN INVERNO DI APPUNTAMENTI IL CUORE PER EYOF

Una stagione di grandi eventi sportivi invernali quella che si appresta a inaugurare il Friuli Venezia Giulia, primo fra tutti Eyof, il festival olimpico della gioventù europea con una otto giorni di gare per giovani atleti europei, che si sfideranno tra Friuli Venezia Giulia, Austria (Spittal) e Slovenia (Planica), dal 21 al 28 gennaio 2023. E ancora la tradizionale Fiaccolata del Monte Lussari, il 1° gennaio a Tarvisio che si ripresenta dopo uno stop di un paio d’anni con l’edizione numero 50, gli allenamenti della nazionale sci alpino femminile sullo Zoncolan a gennaio, la Coppa Europa Sci Alpino, a Tarvisio, dal 10 al 13 gennaio 2023 e moltissimi altri appuntamenti che offriranno occasioni di sport e divertimento. Archiviata la stagione invernale, a Tarvisio, a fine marzo, inizieranno i preparativi per la tappa del Giro d’Italia “Tarvisio – Monte Lussari”, in programma sabato 27 maggio 2023.

Approccio allo sci nordico nella pista laghetti Timau, al biathlon a Forni di Sopra e Piancavallo e attività wellbeing, forest bathing indoor e outdoor a Sauris (tra bagno di gong, meditazione sonora, winter breathing, winter forest bathing e novità dedicate ai bimbi come la foresting kids) sono alcune delle principali proposte per chi vorrà trascorrere qualche esperienza in montagna senza gli sci ai piedi, accanto a passeggiate, ciaspolate ed escursioni alla scoperta di piccoli borghi incantati tra storia, natura, arte ed enogastronomia.

Tutte le informazioni su www.turismofvg.it/it/montagna365

L’OFFERTA INVERNALE DEL FVG

Dalle Dolomiti friulane alle Alpi Giulie, sulle creste delle cime del Friuli Venezia Giulia, lo spettacolo della natura regala ancora paesaggi incontaminati e piccole località che rappresenteranno una piacevole scoperta per chi ancora non conosce questa destinazione.

Forni di Sopra/Sauris, sorge in una conca ampia e soleggiata e Forni di Sopra offre 13 chilometri di aree sciabili, tra cui il tracciato di sci alpino più lungo della regione con i suoi 5,5 chilometri che parte da 2073 mt di quota fino a raggiungere il fondovalle, il comprensorio del Varmost con le sue discese impegnative senza dimenticare chi è ai primi passi e gli amanti del fondo, con due anelli per un totale di 14 km. Sauris (Zahre) è un’isola germanofona ideale per muovere i primi passi sugli sci, offre escursioni con le ciaspole o in motoslitta, occasioni di relax come bagni di fieno, saune e piscine con idromassaggio per rigenerare corpo e mente e un’offerta enogastronomica d’eccellenza.

Piancavallo offre 17 chilometri di aree sciabili per sci alpino e snowboard e moderni impianti di risalita su un altopiano a nord di Pordenone e ben esposto al sole. La località offre numerose attività per famiglie e sportivi, dal Parco Giochi Nevelandia allo Snowpark denominato Funk Park, oltra ad uno stadio del ghiaccio, una pista di bob su rotaia, un Palasport con quattro aree di gioco e il palaghiaccio.

Ravascletto/Zoncolan: da tutti conosciuto anche come “il Kaiser”, monte entrato nella storia con il Giro d’Italia, è anche un polo sciistico che offre 23 km di aree sciabili con un’arena freestyle per sciatori e snowboarder, piste soleggiate, spaziose e adatte a tutti i livelli, senza dimenticare la ricca offerta di rifugi per l’après-ski. Passeggiate con le ciaspole in notturna ed escursioni con le fat bike alla scoperta della magia della montagna d’inverno. 

Sappada/Forni Avoltri: circondata dalle Dolomiti, Sappada offre 15 km di piste per lo sci alpino, da tracciati più semplici e più impegnativi godendo di panorami unici che si affacciano sul caratteristico borgo. Sci alpino, snowboard, arrampicate sul ghiaccio, ma anche sci di fondo lungo i 13 chilometri ad anello nel fondovalle, dove spesso si allenano campioni olimpici. E ancora percorsi con le ciaspole o in motoslitta, passeggiate sulla neve lungo il Piave a piedi, in sella o in carrozza e Nevelandia. Poco distante, Forni Avoltri offre l’unico centro per il biathlon e Sci Nordico in regione con la pista di “Piani di Luzza” a quota 1043 metri: una piccola oasi verde, dove si alternano spazi aperti ad un fitto bosco di conifere e latifoglie. La pista in estate è attrezzata per la pratica dello ski roll.

Sella Nevea: alle pendici del Canin e del Montasio è una località attrattiva sia per i suoi tracciati che sconfinano nel territorio sloveno di Bovec, sia per il livello tecnico delle sue piste per gli amanti delle discipline veloci dello sci alpino. In totale sono 15 i km di area sciabile di cui 10,5 in Italia e 4,5 in Slovenia. Sella Nevea offre inoltre la possibilità di scegliere fra diversi percorsi per ciaspolate diurne o notturne accompagnati dalle guide alpine, arrampicate sulle cascate ghiacciate nel Parco delle Prealpi Giulie. La novità dell’inverno: gli impianti sciistici rimarranno chiusi 10 martedì per consentire l’attività di sci alpinismo.

Tarvisio: con i suoi 24 km piste, Tarvisio è conosciuta per la sua pista Di Prampero che parte dal borgo sul Monte Lussari, dove sorge l’omonimo Santuario, e scende a valle per 4 km. Tra i Monti Florianca e Priesnig si trovano numerose discese adatte a tutti i livelli e l’area Campo Scuola Duca d’Aosta, nelle cui vicinanze è possibile cimentarsi tra rail, box e kicker del Gold Park per un’esperienza a tutta adrenalina. Per gli amanti del fondo l’Arena Paruzzi, con i suoi 10 km di percorsi omologati FISI nella piana del Priesnig; 15 km di tracciati che si snodano all’interno della foresta millenaria di Tarvisio nella vicina Val Saisera; nel comune di Pontebba, nell’Alta Val Gleris la pista Aupa si snoda per 7 km attraverso boschi e panorami scenografici. Completano l’offerta le escursioni con le ciaspole, le arrampicate sul ghiaccio, le gite in carrozza, lo sleddog ai laghi di Fusine. Per chi non scia e per una pausa dalle piste, la scelta spazia dalle escursioni con le ciaspole alle arrampicate sul ghiaccio per tutti i livelli di preparazione, e ancora gite in carrozza, semplici camminate, sleddog ai laghi di Fusine, bob su rotaia e un’area divertimenti adatta a grandi e piccini, per una vacanza sulla neve adatta a tutti.

Iaphet Elli

Iaphet Elli, blogger, ho partecipato come editor a ExpoMilano2015.
Collaboro con diversi uffici stampa di città Italiane ,Stati Europei e Mondiali.