Press "Enter" to skip to content

Sara Iannone riceve il premio Una vita per la cultura 2022

SaraIannone-LucianoDeCrescenzo

“Viva Procida che ci accompagnerà nell’anno della ripartenza e della rinascita”. Così ha esordito Dario Franceschini, Ministro per i Beni e le Attività culturali e per il Turismo, nel proclamare Procida Capitale italiana della cultura 2022. Una grande occasione per un’isola che è “capitale esemplare di dinamiche relazionali, di pratiche di inclusione nonché di cura dei beni culturali e naturali”, come è stata definita nel presentare la sua candidatura.

“Il contesto dei sostegni locali e regionali, pubblici e privati, è ben strutturato; la dimensione patrimoniale e paesaggistica del luogo è straordinaria; la dimensione laboratoriale che comprende aspetti sociali di diffusione tecnologica è importante…” si legge nelle motivazioni della nomina da cui è scaturito un nutrito calendario di attività, con 150 eventi che coinvolgono centinaia di artisti di 45 Paesi differenti. “Legami, co-creazione, dimensione internazionale, inclusione ed ecosostenibilità le parole-chiave” del progetto Procida 2022.

Tra questi eventi si inserisce a pieno titolo la prima edizione del premio “Una vita per la cultura” che si terrà domenica 29 maggio all’Hotel La Vigna (via Principessa Margherita, 46) organizzato da Rosaria Cantagallo, con la sua “Profumi di Procida”. “È un omaggio a Procida, alla sua gente, al suo essere un’isola ancora autentica, con i suoi valori antichi, con i suoi profumi, ed oggi attraversata da un fortissimo richiamo di cultura”, ha dichiarato Rosaria Cantagallo.

Con gli autorevoli premiati Gennaro Bartolomucci, Nicolò Botta, Annarita Briganti, Vincenzo D’Alessandro, Anna Fendi, Guglielmo Giovanelli Marconi, Biancamaria Lucibelli, Piero Graus, Agata Zanfino, riceverà il riconoscimento anche Sara Iannone, presidente dell’Associazione Culturale L’alba del Terzo Millennio. “Sono onorata di ricevere il premio “Una Vita per la cultura” che mette le radici in questo anno così importante per Procida – ha detto la presidente Iannone – e sono certa che questa iniziativa saprà esaltare il valore dell’isola, dei procidani e delle loro attività, contribuendo allo sviluppo della cultura. Sarebbe bello – ha concluso – che il primo passo lo facessimo noi premiati contribuendo alle attività procidane in programma nel corso di questo 2022!”.

Sara Iannone è da sempre impegnata nella valorizzazione della cultura, dell’arte, della politica e dell’impresa come strumenti fondamentali per la crescita del Paese e lo sviluppo della società nel rispetto dei valori fondamentali.