Facebook
Twitter
Youtube
Instagram

Jordi Savall |Teatro Comunale Pavarotti-Freni |12 aprile 2022 20.30

Artista famoso nel mondo per la rivalutazione di repertori antichi, fra classico e popolare, sarà a Modena con un nuovo progetto fra Oriente e Occidente 

Al via l’Altro Suono festival martedì 12 aprile alle 20.30 al Teatro Comunale Pavarotti-Freni con Jordi Savall che presenterà un programma dal titolo “Oriente-Occidente: dialogo delle Anime” in un trio formato insieme a due virtuosi di antichi strumenti etnici, Hakan Güngör, suonatore di kanun, e Dimitri Psonis esecutore di santur, oud, chitarra moresca e percussioni.

Jordi Savall è una figura di spicco nel panorama internazionale della musica antica. Interprete, musicologo, instancabile ricercatore e autore di nuovi progetti, è uno dei protagonisti della rivalutazione di repertori e prassi esecutive storiche, fra classico e popolare. Il trio presenta un programma nel segno dell’interculturalità accostando musiche che intrecciano la comune appartenenza al Mar Mediterraneo. Antiche gemme della tradizione berbera, afgana, sefardita, bizantina sino a quella italiana si fanno veicolo di scambio e fratellanza fra i popoli.

“Oggi, il nostro mare comune è il luogo dove si erge la muraglia invisibile che divide il pianeta tra Nord impaurito e Sud disperato – scrive l’amico scrittore Amin Maalouf nelle note del programma di sala -; e tra comunità planetarie che hanno preso l’abitudine di diffidare dell’altra e di tenersene lontano. Il mondo arabo ed il mondo ebraico sembrano avere dimenticato la loro feconda parentela di un tempo; l’Oriente musulmano e l’Occidente di tradizione cristiana sembrano chiusi in un confronto senza uscita. Per ridare alla nostra umanità disorientata qualche segno di speranza occorre andare ben al di là di un dialogo delle culture e delle credenze, verso un dialogo delle anime. Tale è, in questo inizio del XXI secolo, la missione insostituibile dell’arte.”

Figura di spicco nel panorama internazionale, da più di cinquant’anni Jordi Savall fa conoscere al mondo meraviglie musicali lasciate nell’oscurità, nell’indifferenza e nell’oblio. Scopre e interpreta musiche antiche con la viola da gamba o come direttore. Le sue attività di concertista, insegnante, ricercatore e creatore di nuovi progetti, sia musicali sia culturali, lo situano tra i principali attori del fenomeno della rivalutazione della musica storica. La sua carriera musicale è coronata da ricompense e distinzioni sia nazionali che internazionali, tra cui i titoli di Dottore honoris causa delle Università di Evora (Portogallo), Barcellona (Catalogna), Lovanio (Belgio) e Basilea (Svizzera). Riceve l’insegna di Cavaliere della Legione d’Onore della Repubblica Francese, il Premio Internazionale della Musica per la Pace del Ministero della Cultura e delle Scienze della Bassa Sassonia, la Medalla d’Or del Governo Regionale della Catalogna e il prestigioso premio Léonie Sonning, considerato come il Premio Nobel per la musica.

BIGLIETTI Intero 20,00 euro | Ridotto 18,00 euro | Ridotto under 27 e over 65 14,00 euro 

Info www.teatrocomunalemodena.it. Tel 059 2033010.