Press "Enter" to skip to content

YOGA IN BARCA A VELA #YOGA

Nuove
tendenze

YOGA IN BARCA A VELA

Yoga
in barca a vela, navigando nell’Arcipelago Toscano,
fra
Elba,
Pianosa, Capraia, Montecristo. E’ una delle attività per l’estate
2016, a partire dal ponte del 25 aprile, lanciata da ItalyCharter
(www.italycharter.it)
uno
dei principali operatori italia
ni
per il noleggio di barche a vela (a disposizione 6.700 scafi di vari
armatori italiani). Di giorno si naviga veleggiando fra alcune delle
più belle isole del Tirreno e al tramonto, quando cala il vento, sul
ponte delle barche (Beneteau da 57 piedi) ci si dedica allo Yoga, con
il supporto di un maestro. Una esperienza sensoriale particolarmente
intensa, che abbina l’esercizio fisico alla dimensione spirituale,
davanti all’immensa distesa blu, cullati dal rollio delle onde,
immersi nei profondi silenzi del mare.

La
formula prevede meditazione e yoga, assistiti dal maestro, dopo una
giornata di mare, sole e navigazione. Non è richiesta alcuna
preparazione, solo passione per il mare e per lo yoga, e il desiderio
di trovare il benessere fisico e pace interiore. Il mare, da questo
punto di vista, è infatti un prezioso alleato. Prezzi: da 95 euro a
notte a persona, tutto incluso.

E’
una delle iniziative della stagione 2016 – spiega l’amministratore
delegato di ItalyCharter, Francesca Bedeschi – stagione che si
annuncia formidabile per i nostri mari. Nei primi 3 mesi dell’anno,
infatti, abbiamo registrato un incremento dell’80% delle prenotazioni
rispetto allo scorso anno, segno che l’estate 2016 sarà l’estate dei
mari italiani, sicuramente per effetto della difficile situazione
geopolitica dei Paesi del Nord Africa, ma anche perché i mari
italiani – e cioè le nostre isole e i nostri arcipelaghi – stanno
tornando ad essere mete di tendenza sia per i turisti italiani che
per quelli stranieri. Del resto non dimentichiamo che i nostri mari
sono fra i più belli del mondo, non solo dal punto di vista
ambientale e naturalistico, ma anche storico-culturale. Tornano di
moda e questa è una opportunità preziosa per l’economia del nostro
Paese, di cui il turismo è (e dovrà essere sempre di più)
componente di primo piano”.

Il
rilancio dell’Italia nel mercato del turismo mondiale e in
particolare dei nostri mari è evidenziato anche dagli ultimi studi
dell’ENIT, di cui riportiamo alcuni dati significativi:

LO STUDIO DELL’ENIT –
L’agenzia nazionale per il turismo

Il
Centro Studi dell’ENIT ha evidenziato nel mese di gennaio 2016 i
seguenti dati relativi ai flussi turistici:

  • L’Italia
    è al quinto posto nella top ten delle destinazioni del turismo
    internazionale, con un +1,8% di arrivi dall’estero

  • Le
    località marine italiane hanno registrato un +3,8% di arrivi già
    nel 2014 rispetto agli anni precedenti

  • Un
    turista su due in Italia è straniero e spende in media 113 euro al
    giorno per le sue vacanze nel nostro Paese; principali Paesi di
    provenienza: Germania, USA, Francia

Fonte: ENIT –
http://www.enit.it/it/studi.html

Mission News Theme by Compete Themes.