LEIF OVE ANDSNES IN RECITAL PER I CONCERTI DEL LINGOTTO martedì 3 novembre 2015 ore 20.30

Auditorium «Giovanni
Agnelli» • Via Nizza 280 • Torino

andsnes

È il grande pianista norvegese Leif Ove
Andsnes
 il protagonista del terzo appuntamento della
stagione 2015-2016 dei Concerti del Lingotto e martedì 3 novembre 2015 alle 20.30 torna
a suonare nell’Auditorium Giovanni Agnelli in
un recital solistico eccezionalmente inserito nel cartellone della
rassegna sinfonica di Lingotto Musica.

Alla base di questa deviazione dalle consuetudini della rassegna c’è un
episodio biografico legato al Lingotto e all’importante progetto –
intitolato The Beethoven Journey – di esecuzione e incisione
integrale dei Concerti per pianoforte del compositore tedesco, che ha
impegnato Andsnes e la Mahler Chamber Orchestra tra il 2012 e il 2014
con oltre 230 concerti in 108 città di 27 nazioni, tra cui Torino e I Concerti
del Lingotto
. Nel maggio 2013 in occasione del secondo appuntamento
Andsnes fu costretto a dare forfait all’ultimo momento per la nascita
prematura dei suoi due gemelli; da quella vicenda nacque
l’intenzione di Francesca Gentile Camerana, direttore artistico della
rassegna, di “recuperare” quel mancato concerto con un recital
solistico da programmare in una delle stagioni future e
questo concerto è il frutto di quell’intendimento.

Quattro gli autori presenti nel programma scelto dal pianista, che apre la
serata con una serie di pagine scelte dalle op. 41, 75 e 114 del
compositore finlandese Jean Sibelius.
Un ritorno a Beethoven nella
successiva Sonata n. 18 in mi bemolle maggiore op. 31 n. 3, opera tra le
più eccentriche della produzione pianistica dell’autore, a
cui sovente venne attribuito il titolo “La Caccia” per le frequenti
sonorità che rimandano alla pratica venatoria. Ci si sposta in Francia in
apertura della seconda parte con La soirée dans Grenade di Claude Debussy e tre pagine tratte
dai 12 Études. Gran finale con  Fryderyk Chopin e l’Improvviso n. 1
op. 29, lo Studio in la bemolle maggiore da Trois nouvelles
études
, il Notturno in fa maggiore op. 15 n. 1 e la Quarta Ballata in
fa minore op. 52.

La biglietteria è aperta
nei giorni venerdì 30, sabato 31 ottobre e lunedì 2 e martedì 3 novembre
2015  in via Nizza 280 interno 41, dalle 14.30 alle 19, e un’ora
prima del concerto, dalle 19.30. Poltrone numerata da 25 a 35 euro, e
ingressi non numerati da 13 e 5 euro (ridotto per i giovani con meno
di trent’anni) in vendita un quarto d’ora prima del concerto secondo
disponibilità. Informazioni: 011.63.13.721.

La stagione 2015-2016 è resa possibile grazie al sostegno di
Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Regione Piemonte, Città di
Torino, Compagnia di San Paolo, Fondazione CRT, Fiat, Exor, Reale
Mutua Assicurazioni, Banca del Piemonte, Lingotto, IPI, Lavazza, Sadem
Arriva, Unione Industriale, Vittoria Assicurazioni, Banca Regionale
Europea, Guido Castagna, PKP Investments, AON, Generali, Banca
Sella, Amiat.

Uncategorized

WOYTEK Habemus Papam. Il gallo è morto – 1 – 16 ottobre 2016

In occasione del Giubileo della Misericordia, l’installazione dell’artista di origini polacche da anni attivo in Germania Woytek “Habemus Papam. Il gallo è morto”, ospitata nella suggestiva struttura di archeologia industriale dell’Ex Cartiera Latina dal 1° al 16 ottobre 2016, è costituita da una scultura in bronzo di cm. 250 raffigurante un Vescovo con in mano […]

Read More
Uncategorized

BILL FRISELL When You Wish Upon A Star – Cinema Teatro di Chiasso – Martedì 25 ottobre 2016, ore 21.00 – #Billfrisell

Martedì 25 ottobre 2016, ore 21.00 BILL FRISELL When You Wish Upon A Star chitarra Bill Frisell voce Petra Haden contrabbasso Thomas Morgan batteria Rudy Royston Dopo la sonorizzazione dei film muti di Buster Keaton e dopo il meraviglioso lavoro di elaborazione armonica in presa diretta a contatto con le immagini del documentario “The great […]

Read More
Uncategorized

Mauro Rostagno, il giornalista vestito di bianco #Maurorostagno

  Quando è stato ucciso, il 26 settembre 1988, aveva quarantasei anni e molte vite alle spalle. L’ultima, la più intensa, Mauro Rostagno la vive a Trapani. Lo racconta il documentario “Mauro Rostagno, il giornalista vestito di bianco” realizzato da Antonio Carbone per il ciclo “Diario Civile”, in onda mercoledì 28 settembre alle 22.10 su […]

Read More