Press "Enter" to skip to content

Russia, Italia e Stati Uniti sopra lo stesso tetto. L’equipaggio della navicella spaziale “Soyuz TMA-15M” è atterrato sulla terrazza del Padiglione Russia a Expo

Un evento più unico che raro ieri all’Esposizione
Universale 2015 a Milano. Il Padiglione Russia ha avuto l’onore di ospitare
l’equipaggio della navicella spaziale “Soyuz TMA-15M”: l’italiana
Samantha Cristoforetti, il russo Anton Shkaplerov e lo statunitense Terry
Vertsa.

Gli astronauti hanno visitato tutto il Padiglione Russia e assaggiato alcune
rinfrescanti bevande tipiche russe, come il tarkhun, il mors e il bajkal. A
coronamento della visita i tre astronauti sono stati accompagnati sulla
suggestiva terrazza del padiglione per godere della vista sull’intero sito di
Expo, per non perdere l’abitudine di vedere il pianeta dall’alto! Nella stessa
giornata di ieri, l’equipaggio ha visitato il Padiglione Zero, Palazzo Italia e
il Padiglione degli Stati Uniti.

L’Esposizione Universale 2015 a Milano è un evento davvero unico, capace di
unire i paesi del mondo dalla Terra fino allo spazio; è una piattaforma
eccellente per la comunicazione, lo scambio e l’amicizia tra le nazioni. La
visita dei tre eminenti rappresentanti di Russia, Italia e Stati Uniti ne è una
chiara conferma.

L’astronauta russo Anton Shkaplerov di Roscosmos era comandante della navicella
“Soyuz TMA-15M” ed è il 521° astronauta del mondo e il 111° russo.

L’astronauta italiana Samantha Cristoforetti è Ambassador di Expo ed è la terza
astronauta donna dell’Agenzia spaziale europea e la prima dell’Agenzia spaziale
italiana. Nella missione, Samantha era ingegnere di volo della “Soyuz
TMA-15M” insieme allo statunitense della NASA Terry Verts.

La navicella “Soyuz TMA-15M” è stata lanciata dal cosmodromo
“Baikonur” in Kazakistan il 24 novembre 2014 ed ha fatto il suo
ritorno sulla Terra l’11 giugno 2015.

Mission News Theme by Compete Themes.