Press "Enter" to skip to content

VEUVE CLICQUOT RICH_LO CHAMPAGNE PIU’ VERSATILE AL MONDO NEI COCKTAIL DEI MIGLIORI LOUNGE BAR ITALIANI

VEUVE CLICQUOT RICH

LO CHAMPAGNE PIU’ VERSATILE AL MONDO
NEI COCKTAIL DEI MIGLIORI LOUNGE BAR ITALIANI

Milano, luglio 2015 – All’epoca di Madame Clicquot, i consumatori prediligevano gli Champagne con un maggiore grado zuccherino, tradizionalmente definiti “rich”.
Oggi, la Maison reinventa questa tradizione con Veuve Clicquot RICH, uno Champagne espressamente creato dal team di enologi per la mixologia. Grazie a un dosaggio più elevato (60 g/l) e un assemblaggio mirato delle uve, Veuve Clicquot RICH invita gli appassionati a sperimentare secondo i propri gusti e a personalizzare l’esperienza della degustazione.
 “Lo zucchero nello Champagne equivale alle spezie in una ricetta”, spiega Dominique Demarville, Chef de Cave di Veuve Clicquot: “se usato correttamente, può far emergere i diversi aromi e giocare con i sapori”.
In Veuve Clicquot RICH il bouquet di frutta fresca è esaltato, portando la degustazione a un nuovo ed emozionante livello. Il dosaggio più elevato dona al caratteristico Pinot Noir una nuova versatilità, mentre la maggiore presenza di Meunier accentua le note fresche, fruttate e golose. Al palato, affiorano aromi agrumati e floreali, equilibrati dalla freschezza vivace e dal finale cremoso, comuni a tutte le Cuvée di Veuve Clicquot.
CLICQUOLOGY: LA MIXOLOGY SECONDO VEUVE CLICQUOT
Dominique Demarville e un team di mixologist hanno selezionato alcuni ingredienti per dare un tocco esclusivo alla degustazione di Veuve Clicquot RICH: ananas, scorza di pompelmo rosa, cetriolo, sedano, peperone o tè – il tutto rigorosamente “on the rocks”.
Ma non è tutto qui… Veuve Clicquot RICH, lo Champagne più versatile al mondo, è stato espressamente creato per permettere a tutti di creare la propria esperienza di degustazione con un pizzico di audacia e originalità, facendo emergere il “mixologist” – anzi il “Clicquologist” – che è in noi.
Proprio per questo Veuve Clicquot ha coinvolto i locali italiani dove è disponibile Veuve Clicquot RICH, chiedendo ai barman di utilizzare altri ingredienti oltre a quelli indicati dalla Maison, dando sfogo alla loro creatività per mixare nuovi cocktail.