Lady Tabata diventa un fumetto

LA
PROTAGONISTA

Assolutamente
inedita nel panorama del fumetto internazionale, la figura dell’eroina è
ispirata ad una persona reale, Barbara Delmastro Meoni, modella che ha lavorato
con fotografi di fama mondiale come Helmut Newton, Avi Meroz e molti altri,
posando per i più grandi stilisti come Armani, Fendi, Versace, ma anche Katrin
Amnet o Carlo Pignatelli, dei quali è diventata musa e icona. Quale modella,
Playboy  le ha dedicato la rubrica “Femme Fatale” e Milo Manara l’ha “disegnata”
sulla copertina del numero. Altri giornali di moda, gossip, attualità, le
dedicano spazio e pagine non solo come personaggio alla moda ma anche
quale portavoce della Fondazione “Forma”, Ente di beneficenza. Portavoce del
SILB (Federazione dei locali da ballo), si batte per i temi sociali, sostenendo
le campagne “guida sicuro” e contro l’abuso di alcool ai minori. Ma è
soprattutto una “imprenditrice della Notte”, incarnando l’ideale di una donna
intraprendente, a volte trasgressiva, assolutamente sensuale e di grande talento
artistico. Oltre a gestire discoteche e locali alla moda, è cantante, Dj,
attrice. Racchiude in se l’esempio vivente del divertimento sano della notte. Il
suo pubblico l’adora letteralmente perché garantisce una fruizione della vita
notturna allegra, di tendenza, senza artifici.                 

La
serie a fumetti, racconta le avventure di questo nuovo esempio di donna,
indipendente, intelligente, creativa ma anche  “compassionevole”.

Infatti,
dietro i suoi abiti e gioielli alla moda, la sua risata contagiosa, la sua
apparente “leggerezza del vivere”, si nasconde un animo nobile, sempre pronto ad
aiutare gli altri, soprattutto le donne, che le confessano sopraffazioni,
violenze, a volte delitti.

Ma
Lady Tabata riesce a risolvere le situazioni di pericolo servendosi anche di una
dote nascosta: un super potere da eroina che le consente, attraverso l’uso di
una apparentemente innocente boccetta di profumo, di “fermare per pochi minuti
il tempo”.
La scena con i suoi nemici rimangono immobilizzati, dandole la
possibilità d’azione. Per esempio, il “malvagio” di turno si ritrova legato
senza essersene accorto. E’ la rappresentazione plastica del potere del
fascino femminile
. L’origine di questo super potere verrà rivelato
attraverso indizi (spesso con l’escamotage del flashback) che si incontreranno
nelle varie puntate, anche se ogni fumetto sarà autoconclusivo (cioè l’avventura
inizia e finisce in un solo fumetto). Nel fumetto successivo, incomincia
un’altra avventura e un nuovo indizio. Nessun: “Continua nella prossima
puntata
”, che spesso innervosisce il lettore!

E’,
inoltre, una Immortale. Ha vissuto in diverse epoche storiche, nelle
quali ha sempre lottato contro la sopraffazione dell’uomo violento sulla
donna.

IL
PARTNER NEL FUMETTO

Qualunque
eroe a fumetti ha un partner che spesso rappresenta l’aspetto comico e
disarmante delle varie situazioni. Può essere un amico, un DJ, etc.. con
caratteristiche umoristiche e antagoniste alla personalità della protagonista
(ad esempio, è un fifone).

In
questo caso si  è pensato ad un cagnolino nero e giallo, molto pigro ma
affezionato alla sua padrona che commenta col pensiero ciò che vede. L’esempio
classico, di citazione, è lo Snoopy dei Peanuts (un comprimario “umano” rischia
di oscurare, con la sua simpatia, la figura della protagonista).

Il
cane “pensa” e si serve spesso, per i suoi commenti in controcampo, degli
aforismi di Oscar Wilde. Per esempio: “Come direbbe il mio amico Oscar,
Lady Tabata ha gusti semplicissimi, si accontenta sempre del
meglio!”
.

O,
quando qualcuno lo critica per la sua eterna pigrizia, pensa:” Un giorno il
mio amico Oscar mi ha detto che Il non far nulla è la cosa più difficile del
mondo, la più difficile e la più intellettuale!”
. O ancora, quando incontra
un personaggio vacuo e viziato:” Oscar insegna che A volte è meglio
tacere e sembrare stupidi che aprir bocca e togliere ogni dubbio
”.

Nonostante
la sua pigrizia, il cagnolino che si chiama Aki, segue sempre con
attenzione la sua padrona e, quando la situazione diventa critica, si scrolla di
dosso la sua immobilità ed interviene con decisione e coraggio.Dal secondo
numero anche un’ancella, l’esperta di tendenze Francesca Lovatelli Caetani, con
lei nelle lotte e guerriglie per la difesa delle donne e non solo.

IL
CONTESTO NARRATIVO

E’
la Notte, con i suoi divertimenti e i suoi pericoli. Spesso le
location iniziali sono i locali e le discoteche frequentate (o
direttamente gestite) da Lady Tabata o gli studi di registrazione delle sue
canzoni. Il mondo è scintillante, alla moda, di tendenza ma, da questo contesto,
Lady Tabata spesso si allontana per risolvere i pericoli che incombono
sulle sue “protette” e finisce in sotterranei bui o in epoche storiche dove si è
consumato un “delitto” contro donne che spesso hanno fatto la storia della
cultura umana. Spesso gli antagonisti sono ispirati ad esseri  fantastici (tipo:
Vampiri) anche se non mancheranno i colpi di scena (dove inizia e finisce
l’orrore della fantasia rispetto alla realtà della cronaca?). Lady Tabata
risolve la situazione e ritorna inevitabilmente al suo mondo dorato, sempre
sorridente, cordiale, simpatica. La bruttezza del mondo le scivola subito via
come una sottoveste di seta e ritorna facilmente alla vita sociale con allegria.
Comprende, anzi sa con certezza, che anche la più terribile delle situazioni è,
in fondo, una forma d’arte. Sempre parafrasando Oscar Wilde, è convinta anche
lei che “La vita imita l’arte più di quanto l’arte imiti la vita”. Non è
cinismo, è comprensione intima dei meccanismi dell’animo umano.

LE
STRUTTURE FISSE DEL FUMETTO LADY TABATA

Caratterizzazione

L’eroina
è ben caratterizzata fin dalla prima puntata, ma sarà ridefinita ogni volta 
(anche se il personaggio è popolarissimo, non è detto che tutti lo
conoscono
, soprattutto se hanno “perso” le prime puntate).

Suspense

Lady
Tabata
, vive avventure che contengono sempre un punto focale di grande
suspense. Le vignette devono considerare che la suspense deve essere sempre
crescente.

Ritmo

La
scelta narrativa, pur alternando azione e pause romantiche, suspense e umorismo,
ambienti scintillanti o tenebrosi, avrà sempre un “taglio veloce”, mantenendo un
ritmo alto fino alla fine. E’, cioè, un fumetto d’avventura!

Continuità

In
Lady Tabata la continuità è alla base della chiarezza e della
leggibilità. Tutto ciò che succede è comprensibile immediatamente, senza
costringere il lettore a faticose speculazioni.

Consequenzialità

Tutto
ciò che accade nel fumetto di Lady Tabata serve a qualcosa di specifico e
non ad allungare artificiosamente la trama con sequenze inutili. In ogni
episodio il mistero sarà svelato, ogni situazione risolta, ogni contraddizione
appianata. Il cerchio cominciato all’inizio della storia sarà “chiuso” alla
fine.

Citazioni

Pur
trattandosi di un fumetto d’avventura, l’evolversi dei dialoghi o delle
sequenze, non sono certamente quelle degli anni ’50.

Anche
senza spocchia intellettualistica, ogni puntata conterrà delle citazioni,
facilmente riconoscibili, di carattere:

  • Letterario.
    E qui Oscar Wilde la fa da padrone ma altri autori famosi saranno “citati”, ma
    sempre con leggerezza ed ironia.
  • Cinematografico/musicale.
    Sequenze di film (soprattutto opere rock) saranno riproposte  (naturalmente
    “alla maniera” di Lady Tabata) in ogni puntata. Questo espediente
    arricchisce, con leggerezza, la trama del racconto, divertendo il lettore nel
    gioco di riconoscibilità della citazione ed aggiungendo al fumetto un elemento
    di cultura pop.
  • Realistico.
    Col passare delle puntate saranno aggiunti personaggi reali e famosi, personaggi
    storici, brand di lusso, pubblicità fashion, location di fascino che,
    oltre a rendere il fumetto più “credibile”, potranno consentire di
    raggiungere sponsor e finanziatori. Tale “pubblicità” non sarà mai
    all’esterno della storia (pagine dedicate) ma assolutamente all’interno della
    stessa (come succede oggi nei film delle Majors americane).

IL FUMETTO “PILOTA”:
UNDER PRESSION

E’
da qualche tempo, on line, il primo numero (Under Pression) gratuito e
“linkato”  sui siti e pagine social di Barbara Meoni, su afnews.info (la più
importante agenzia giornalistica italiana specializzata in fumetti) e su un sito
“dedicato”( www.ladytabatafumetto.it).

Il
disegno e il lettering sono “realistici”, a colori vivaci e, a volte,
leggermente “graffiati”. Ha una versione in lingua inglese (in preparazione la
versione in giapponese) e utilizza il contatore indipendente americano (Issue)
per il conteggio delle Impressions e dei Reads.

IL SECONDO NUMERO IN
PREPARAZIONE: VIENS ICI

Lady
Tabata, un’ Immortale che ha vissuto tante vite, attraverso l’escamotage del
flashback si ritrova nell’Alessandria d’Egitto del VI° secolo d.C, quale
discepola di una donne più importanti del’antichità, per la sua alta scienza e
filosofia, quale è stata Ipazia. Tabata la difende opponendosi ad uno dei
più famigerati femminicidi della storia: la salva una volta ma non riesce a
difenderla una seconda, travolta dalla cieca violenza del fanatismo religioso.
L’episodio vuole ricordare che la donna è sempre stata oggetto di violenza nella
Storia. Attualmente, purtroppo, una donna viene uccisa ogni due giorni e ciò
rappresenta un’ infamità delirante della nostra società. Ma tutto nasce da un
antico passato, dove il ruolo positivo della donna è sempre stata combattuto.
Lady Tabata ricorda uno di quegli episodi ma, allo stesso tempo, proietta nel
futuro la sua personale visione positiva della vita, fatta di speranza ed arte,
anche attraverso la registrazione di una nuova canzone (Viens Ici).

IL
PARTNER PATROCINATORE

E’
l’Associazione Culturale “Anonima Fumetti”, composta dai migliori fumettisti al
mondo e che, dal 1982,  si occupa della promozione del linguaggio fumettistico
come  espressione artistica e strumento culturale. Il fine è di ottenere un
costante miglioramento della qualità espressa, adeguata alla costante evoluzione
dei mezzi di comunicazioni di massa e delle discipline artistiche
contemporanee.

Uncategorized

HENRI CARTIER-BRESSON FOTOGRAFO Villa Reale di Monza Secondo Piano Nobile 20 ottobre 2016 – 26 febbraio 2017 @Villarealemonza @HENRICARTIERBRESSON

140 scatti di Henri Cartier Bresson, in mostra alla Villa Reale di Monza dal 20 ottobre, dedicati al grande maestro, per immergerci nel suo mondo,  per scoprire il carico di ricchezza di ogni sua immagine, testimonianza di un uomo consapevole, dal lucido pensiero, verso la realtà storica e sociologica.     Prostitute. Calle Cuauhtemoctzin, Città del […]

Read More
Uncategorized

La storia ed il futuro di Crespi d’Adda #cameradeideputati @Crespidadda

L’esperienza di Crespi d’Adda sarà uno degli argomenti del convegno “Il Patrimonio industriale in Italia. Da spazi vuoti a risorsa per il territorio”, che si svolgerà il prossimo 7 ottobre 2016, a Roma, presso la Camera dei Deputati a Palazzo Montecitorio. L’evento, promosso dalla Senatrice Michela Montevecchi, e organizzato da Simona Politini, sarà un’occasione unica […]

Read More
Uncategorized

EVENTI CULTURALI E STREET-ART, PASSA DA QUI IL RILANCIO DEL MERCATO COPERTO DI LORENTEGGIO #eventiculturalimilanesi

COMMERCIO. EVENTI CULTURALI E STREET-ART, PASSA DA QUI IL RILANCIO DEL MERCATO COPERTO DI LORENTEGGIO Tajani: ”Il percorso fatto di commistione tra vendita, socializzazione, arte e cultura rappresenta un modello di riferimento per il futuro di molte strutture simili, contribuendo a riportare i mercati coperti al centro della vita dei quartieri” Milano, 7 ottobre 2016 […]

Read More