L’Orica Greenedge Vince la Prima Tappa del Giro d’Italia 2015 – Simon Gerrans Indossa La Maglia Rosa @rcssport – @stedicia

L’ORICA GREENEDGE VINCE LA PRIMA TAPPA DEL
GIRO D’ITALIA 2015

SIMON
GERRANS
INDOSSA LA MAGLIA ROSA – RISULTATI FLASH

PHOTO CREDIT: ANSA / DAL ZENNARO – ZENNARO – PERI

Sanremo,
9 maggio 2015 – In una splendida cornice di pubblico, l’Orica Greenedge ha vinto
la prima tappa del Giro d’Italia 2015, una
Cronometro a Squadre di 17,6km da San Lorenzo al Mare a Sanremo. Il corridore
australiano Simon Gerrans ha indossato la prima Maglia Rosa di leader
della classifica generale. Seguiranno le interviste della conferenza
stampa.

RISULTATO FINALE
1 – ORICA
GREENEDGE in 19’26” media 54,339 km/h
2 – TINKOFF
SAXO a 7″
3 – ASTANA PRO TEAM a 13″

MAGLIE
MAGLIA ROSA – BALOCCO – Simon Gerrans (ORICA
GREENEDGE)
MAGLIA ROSSA – ALGIDA – Non ancora assegnata
MAGLIA AZZURRA –
BANCA MEDIOLANUM – Non ancora assegnata
MAGLIA BIANCA –
EUROSPIN – Michael Matthews (ORICA GREENEDGE

 

La
Maglia Rosa Simon Gerrans ha
dichiarato: “Credo che tecnicamente possiamo essere molto felici. Abbiamo fatto
un tempo eccezionale e abbiamo dato davvero tutto. Era previsto che io passassi
per primo il traguardo. È un enorme onore indossare la Maglia Rosa, anche se il
mio risultato personale è dovuto alla squadra. Questa squadra ha una reputazione
eccezionale nelle Cronometro a Squadre e abbiamo dei veri e propri specialisti,
quindi questo risultato è un merito loro.
Speriamo che questo sia l’inizio
della mia stagione. È stato molto difficile finora [ed. a seguito di una
clavicola e un gomito rotti prima della stagione), ma spero che da ora in poi
succedano solo belle cose.”

LA TAPPA DI DOMANI

Tappa
n. 2 – ALBENGA – GENOVA – 177km
Percorso
Prima tappa in linea
prevalentemente pianeggiante, ma caratterizzata dalla prima parte mossa e
tecnica con la salita del Testico dopo qualche decina di chilometri dalla
partenza e i continui saliscendi e “Capi” della statale Aurelia lungo la costa
della Riviera di Ponente. Il primo GPM del Giro 2015 è posto sulla salita di
Prato Zanino (4a cat.) dopo Cogoleto. Giunti a Genova il percorso si immette nel
circuito cittadino di 9,5km da ripetere due volte.
Ultimi
km

Circuito interamente cittadino di 9,5km da percorre due volte. Linea
di arrivo in via XX Settembre e passaggio in Piazza de Ferrari (da segnalare un
breve tratto in lastricato), quindi discesa fino a Piazza Brignole dove la
strada inizia lentamente a salire fino Piazza Verdi dove si affronta circa 1km
al 4% per portarsi ad Albaro. Segue un falsopiano e la discesa verso Boccadasse
dove si ritrova il lungomare. Percorso pianeggiante fino all’ultimo km
(interamente rettilineo) dove la strada sale costantemente con pendenze che
sfiorano il 2%. Rettilineo di arrivo in asfalto (larghezza 8m).

 

Uncategorized

HENRI CARTIER-BRESSON FOTOGRAFO Villa Reale di Monza Secondo Piano Nobile 20 ottobre 2016 – 26 febbraio 2017 @Villarealemonza @HENRICARTIERBRESSON

140 scatti di Henri Cartier Bresson, in mostra alla Villa Reale di Monza dal 20 ottobre, dedicati al grande maestro, per immergerci nel suo mondo,  per scoprire il carico di ricchezza di ogni sua immagine, testimonianza di un uomo consapevole, dal lucido pensiero, verso la realtà storica e sociologica.     Prostitute. Calle Cuauhtemoctzin, Città del […]

Read More
Uncategorized

La storia ed il futuro di Crespi d’Adda #cameradeideputati @Crespidadda

L’esperienza di Crespi d’Adda sarà uno degli argomenti del convegno “Il Patrimonio industriale in Italia. Da spazi vuoti a risorsa per il territorio”, che si svolgerà il prossimo 7 ottobre 2016, a Roma, presso la Camera dei Deputati a Palazzo Montecitorio. L’evento, promosso dalla Senatrice Michela Montevecchi, e organizzato da Simona Politini, sarà un’occasione unica […]

Read More
Uncategorized

EVENTI CULTURALI E STREET-ART, PASSA DA QUI IL RILANCIO DEL MERCATO COPERTO DI LORENTEGGIO #eventiculturalimilanesi

COMMERCIO. EVENTI CULTURALI E STREET-ART, PASSA DA QUI IL RILANCIO DEL MERCATO COPERTO DI LORENTEGGIO Tajani: ”Il percorso fatto di commistione tra vendita, socializzazione, arte e cultura rappresenta un modello di riferimento per il futuro di molte strutture simili, contribuendo a riportare i mercati coperti al centro della vita dei quartieri” Milano, 7 ottobre 2016 […]

Read More