63° raduno nazionale bersaglieri: giunto a Rimini il labaro nazionale dell’ANB

63° raduno nazionale
bersaglieri: giunto a Rimini il labaro nazionale
dell’ANB

labaro 09

E’ giunto a Rimini il labaro
nazionale dell’Associazione Nazionale Bersaglieri, consegnato questa mattina al
sindaco Gnassi che lo custodirà sino alla fine del raduno. Il labaro è
l’espressione del valore di chi ha donato la vita o si è reso meritevole di
medaglie al valor militare e custodisce le medaglie che sono state attribuite,
in questo caso, ai bersaglieri. Ad esso vengono resi gli onori da qualunque
altra insegna.

A Rimini erano presenti anche il
labaro regionale, vari provinciali e di sezione, nonché quelli di varie
associazioni d’arma oltre che, ovviamente, il Gonfalone della Città di Rimini
insignito di Medaglia d’Oro al Valor Civile.

Al suono della fanfara il labaro in
corteo i bersaglieri hanno attraversato la città sino alla Casa comunale dove è
avvenuta la consegna nelle mani del Sindaco.

Ma sarà un fine settimana all’insegna della musica delle
fanfare quello che si prepara a vivere Rimini grazie al 63esimo raduno dei
Bersaglieri che da mercoledì anima la città. Prevista nel pomeriggio di oggi
l’apertura del Villaggio del bersagliere in piazzale Fellini.

Domani pomeriggio, poi, si comincia in piazzale Kennedy,
dove pattuglie e staffette saranno protagoniste di una manifestazione sportiva.
Prevista anche una dimostrazione della Protezione Civile e non mancherà il
tradizionale carosello di fanfare.

Fanfare protagoniste anche sabato sera, quando dalle 21
suoneranno nelle principali piazze e vicoli del centro: appuntamento quindi in
piazza Cavour, piazza Ferrari, Arco d’Augusto, al Borgo San Giuliano (in via
degli Ortaggi), in piazza Tre Martiri, a Porta Montanara, Via Castelfidardo. Per
l’occasione i negozi del centro storico rimarranno aperti e in piazza Tre
Martiri il consorzio dei Vini e dei sapori proporrà dei chioschi per la
degustazione dei prodotti tipici dell’enogastronomia romagnola.

In contemporanea ci saranno fanfare che suoneranno anche
a Cattolica, Misano, Novafeltria, Riccione, San Leo, Mulazzano, Viserba,
Santarcangelo, Poggio Torriana.

Alle 22 invece tutte le settanta fanfare suoneranno il
silenzio, mentre in piazza Cavour per l’esecuzione dell’inno nazionale.

Domenica invece sarà il momento
dell’attesa sfilata, che partirà alle 9.30 da piazzale Malatesta, dopo la
cerimonia e gli onori di rito. La sfilata attraverserà il centro storico fino ad
arrivare al mare, passando per
Piazza Cavour, via Gambalunga, Piazzale Cesare
Battisti, via Graziani, via Rodi, Viale Principe Amedeo, Viale Beccadelli fino a
Lungomare Tintori e Lungomare Murri, con arrivo in Piazzale Kennedy. Tutte le
strade interessate del passaggio della sfilata saranno chiuse al traffico
dalle 6 del mattino, per essere poi riaperte dopo il passaggio dei
bersaglieri.

Al termine della sfilata dei fanti piumati e delle
settanta fanfare ci sarà il passaggio della stecca da Rimini e Palermo, prossima
sede del 64esimo Raduno nel 2016.

Modifiche alla
viabilità

Dalle 6 di sabato alle 12 di
martedì
  è disposta la seguente chiusura totale al traffico
veicolare dei Lungomari Murri e Tintori, dalla carreggiata lato Ravenna di
piazzale Kennedy a via I vitelloni.

Per la giornata di domenica invece, in
occasione della sfilata, fino alle 13 è disposta la chiusura totale
temporanea al traffico veicolare di piazza Malatesta e di tutte le strade
interessate al passaggio della sfilata (via Gambalunga, Piazzale Cesare
Battisti, via Graziani, via Rodi, Viale Principe Amedeo, Viale Beccadelli fino a
Lungomare Tintori e Lungomare Murri, con arrivo in Piazzale Kennedy).

Nella zona mare, sempre domenica, saranno chiuse al
traffico invece
fino alle 17 le seguenti strade:
Via Luci del Varietà (tratto dalla Via Saint-Maur Des Fosses alla Via
Beccadelli); Via Giulietta Masina (tratto dalla Via Saint-Maur Des Fosses alla
Via Beccadelli); Via Saint-Maur Des Fosses, Lungomare Tintori (dalla
rotonda Grand Hotel al P.le Kennedy); Via Beccadelli (dalle Vie Giulietta Masina
/Vespucci al L.re Tintori); Via Paolo e Francesca; Lungomare Murri; Lungomare
Di Vittorio
, dal P.le Gondar compreso al Lungomare Murri; Via I Vitelloni;
Via Lo Sceicco Bianco, P.le Kennedy.

Uncategorized

“SI NASCE NON SOLTANTO PER MORIRE MA PER CAMMINARE A LUNGO…

Ph by Marisa Daffara “SI NASCE NON SOLTANTO PER MORIRE MA PER CAMMINARE A LUNGO, CON PIEDI CHE NON CONOSCONO DIMORE E VANNO OLTRE OGNI MONTAGNA” Alda Merini In ricordo del pittore Giampiero Nebbia Tratto da https://www.facebook.com/marisa.daffara Ricorre a dicembre il decennale della morte del pittore piemontese Giampiero Nebbia. Ieri, 25 settembre 2016, ha avuto […]

Read More
Uncategorized

IL CLUB TENCO AL SUD: UNA DUE GIORNI CON ‘IL TENCO ASCOLTA’ A COSENZA 1 E 2 OTTOBRE 2016 #Clubtenco

Arriva al Sud “Il Tenco ascolta”, per una “due giorni” che sarà dedicata espressamente ad artisti meridionali, l’1 e 2 ottobre, a Cosenza. L’evento, che è organizzato in collaborazione con il Comune di Cosenza, l’Università della Calabria e la Fondazione Lilli Funaro, si svolgerà al Castello Svevo. “Il Tenco ascolta” è il format del Club […]

Read More
Uncategorized

Mete d’autunno – Al Museo Agricolo e del Vino Ricci Curbastro per scoprire il volto agricolo della Franciacorta‏ @Franciacorta #riccicurbastro

1 Museo del Vino Ricci Curbastro_Sala Enologia La storia agricola della Franciacorta racchiusa in un Museo, tutto da visitare e tutto da vivere. Un motivo in più per godersi la Franciacorta in autunno, stagione perfetta per l’enoturismo. Fondato nel 1986 da Gualberto Ricci Curbastro, accanto alla sede della sua cantina di Capriolo, ilMuseo Agricolo e del […]

Read More