11 – 13 aprile 2015 | Dai laboratori Pinksie the Whale al MIA FAIR. La balena rosa in fiera grazie a Caroline Gavazzi

Dai laboratori Pinksie the Whale al MIA
FAIR

La balena rosa in fiera grazie a Caroline
Gavazzi

2B) I am afraid of…people who shout to me

Cecile Gallet
Contemporary

Stand 7 Corridor
B

Milano,
marzo 2015

– Dall’11 al 13 aprile 2015 al MIA FAIR – la fiera internazionale d’arte
dedicata alla fotografia e all’immagine in movimento – la fotografa
franco-italiana Caroline Gavazzi sarà presente con Fear,
un’opera che l’artista che ha realizzato nel 2014 presso la De Beauvoir Primary
School di Hackney, in occasione di una delle tante iniziative promosse da
Pinksie the Whale, progetto educativo internazionale avviato a Londra nel
2012 con l’obiettivo di riportare l’arte nelle scuole come esperienza educativa,
celebrare il valore della diversità e rafforzare la sensibilità del bambino
nell’aiuto del prossimo.

Nel suo lavoro Caroline esplora le
paure più ricorrenti nei bambini con l’obiettivo di stimolare il dialogo e
attivare un processo di introspezione. L’artista invita lo spettatore a
interagire concretamente con l’immagine, a sollevare il panno di mussola e a
svelare quindi la paura che vi è sotto celata, andando al di là di una semplice
visione superficiale. Il risultato di tale smascheramento è estremamente
interessante, poiché alcuni spettatori provano un effetto quasi liberatorio,
mentre altri ne traggono conforto realizzando che tali paure sono spesso
condivise con altre persone. Questo panno ha un forte simbolismo per Caroline,
in quanto rappresenta il panno utilizzato dai lattanti per trarne conforto e
senso di protezione, mentre l’andare oltre le apparenze è un tema ricorrenti
nelle sue opere.

Pinksie
the Whale

è un progetto internazionale avviato a Londra nel 2012 con l’obiettivo di
insegnare ai bambini a essere fantasiosi, intellettualmente curiosi e
appassionati, aperti a realtà diverse e più consapevoli di sé e degli altri.
Un’idea nata dall’amicizia di 6 donne –  Matilde Battistini, Marcella
Caricasole, Katinka Donagemma, Elizabeth Oddono, Bea Tartarone e Maria Stella
Wirz – che credono che l’individualità e la creatività debbano essere insegnate
e coltivate fin da subito durante gli anni dell’apprendimento. Le attività di
Pinksie sono ispirate ai libri di Pinksie the Whale, una balena rosa che
affronta magiche avventure per vincere la sua paura della diversità. Ogni anno
Pinksie pubblica un nuovo libro della collana Pinksie the Whale, collabora con
scuole, artisti, gallerie, musei e organizza laboratori creativi, mostre,
letture ed eventi benefici per la raccolta di fondi a favore dei bambini.
Pinksie the Whale è un simbolo della celebrazione della diversità attraverso
l’arte e la creatività.

 Caroline
Gavazzi 
e’ una fotografa
franco-italiana residente a Londra. All’eta’ di 19 anni Caroline lascia Milano
per trasferirsi a Parigi dove studia alla Sorbona (tra ’91 ed il ‘94), si laurea
in Geografia e Urbanistica. Durante i suoi studi Caroline si iscrive all’
Istituto Fotografico Speos dove sperimenta le diverse tecniche fotografiche e la
stampa in B&N, e lavora come assistente allo studio fotografico Astre. Nel
1995 Caroline si trasferisce a Londra e ottiene un Master in “Professional
Photography Practice” al London College of Printing and Communication (LCC).
Contemporaneamente lavora ancora come assistente in studi fotografici e per
fotografi di moda ed interni come: Michael Thompson, Hiromasa, Jean-Jaque Castre
e Martyn Thompson. Nel 1996 Caroline affina le sue esperienze fotografiche
lavorando a tempo pieno come Picture Coordinator nel dipartimento artistico di
Vogue UK e nel 1997 come Picture Editor nella rivista di Harvey Nichols. Durante
questo periodo, nei ritagli di tempo, Caroline inizia a pubblicare le sue prime
foto in riviste inglesi e italiane. E’ a partire dal ’98 che Caroline si lancia
a tempo pieno nella carriera di fotografa freelance e si specializza in interni,
ritratti e natura morta. Le riviste con le quali collabora sono numerose, per
citarne alcune: Vogue UK, Vogue Spagna, House & Garden, Tatler, Conde’ Nast
Traveller, Elle, Country Living, ES Magazine, Sunday Times, D-La Repubblica
delle Donne. In parallelo alla sua carriera editoriale, Caroline ha sempre
avidamente perseguito una passione per la fotografia artistica, passione che
l’ha portata alla creazione di numerose serie fotografiche che ha esposto in
gallerie a Londra, Parigi e Milano. Il suo lavoro personale esplora spesso il
tema dell'”apparenza”, affrontandolo con molta delicatezza e
sensibilita’.

www.carolinegavazzi.com

carolinegavazzi@mac.com


 

Uncategorized

“SI NASCE NON SOLTANTO PER MORIRE MA PER CAMMINARE A LUNGO…

Ph by Marisa Daffara “SI NASCE NON SOLTANTO PER MORIRE MA PER CAMMINARE A LUNGO, CON PIEDI CHE NON CONOSCONO DIMORE E VANNO OLTRE OGNI MONTAGNA” Alda Merini In ricordo del pittore Giampiero Nebbia Tratto da https://www.facebook.com/marisa.daffara Ricorre a dicembre il decennale della morte del pittore piemontese Giampiero Nebbia. Ieri, 25 settembre 2016, ha avuto […]

Read More
Uncategorized

IL CLUB TENCO AL SUD: UNA DUE GIORNI CON ‘IL TENCO ASCOLTA’ A COSENZA 1 E 2 OTTOBRE 2016 #Clubtenco

Arriva al Sud “Il Tenco ascolta”, per una “due giorni” che sarà dedicata espressamente ad artisti meridionali, l’1 e 2 ottobre, a Cosenza. L’evento, che è organizzato in collaborazione con il Comune di Cosenza, l’Università della Calabria e la Fondazione Lilli Funaro, si svolgerà al Castello Svevo. “Il Tenco ascolta” è il format del Club […]

Read More
Uncategorized

Mete d’autunno – Al Museo Agricolo e del Vino Ricci Curbastro per scoprire il volto agricolo della Franciacorta‏ @Franciacorta #riccicurbastro

1 Museo del Vino Ricci Curbastro_Sala Enologia La storia agricola della Franciacorta racchiusa in un Museo, tutto da visitare e tutto da vivere. Un motivo in più per godersi la Franciacorta in autunno, stagione perfetta per l’enoturismo. Fondato nel 1986 da Gualberto Ricci Curbastro, accanto alla sede della sua cantina di Capriolo, ilMuseo Agricolo e del […]

Read More