omaggio a OTAR IOSSELIANI_dal 3 al 18 marzo 2015_MIC Museo Interattivo del Cinema#cinema@milano@expo2015

MIC – MUSEO
INTERATTIVO DEL CINEMA

Viale
Fulvio Testi 121, Milano

OTAR
IOSSELIANI

Dal
3 al 18 marzo 2015

caccia alle farfalle

Dal 3 al 18 marzo 2015presso
il MIC – Museo Interattivo del Cinema, Fondazione Cineteca Italiana presenta un
omaggio a OTAR IOSSELIANI, una rassegna
che propone sette film del grande regista, sceneggiatore e montatore georgiano
che ha ricevuto il Pardo d’Oro alla Carriera al 66° Festival di Locarno (2013).

I film di Otar Iosseliani sono stati più
volte vietati nell’URSS a causa della censura. Questo lo spinse, nel 1982, ad
emigrare in Francia. La sua cinematografia è caratterizzata da un acuto senso
dell’umorismo, una lieve malinconia e dialoghi ridotti all’osso.

In programma i suoi film più
significativi, tutti vincitori di premi a festival internazionali. Tre di
questi hanno infatti vinto il Gran Premio della Giuria alla Mostra
Internazionale d’Arte cinematografica di Venezia: Un incendio visto da lontano
(1989), un’opera fatta di una scrittura fredda e rigorosa, ravvivata da invenzioni
di garbato umorismo e ironia; I favoriti della luna (1984) che non
presenta un vero e proprio soggetto, nè un intrigo e neppure autentici
personaggi, piuttosto caratteri e figurine che si incontrano, si sfiorano, si
lasciano e ritrovano in un carosello incessante e Briganti, briganti
(1996), ambientato in Georgia, terra di origine del regista, una commedia amara
e sarcastica sull’uso distorto e violento del potere nel corso della storia. In
calendario, poi, la pellicola vincitrice dell’Orso d’Argento alla regia al Festival
di Berlino nel 2002, Lunedì mattina, una storia semplice
senza esibizionismi né voglia di stupire, ma ricca di poesia, humour e pacato
pessimismo, popolata di personaggi incantevoli e indimenticabili; Caccia
alle farfalle
che sebbene non abbia vinto alcun premio, è un film
stupendo che sta a metà strada fra lo stile di Jacques Tati e quello di Luis Buñuel,
una storia poetica con un tocco di ironia che vanta le bellissime
interpretazioni delle due attrici protagoniste; C’era una volta un merlo canterino,
storia di un musicista simpatico ma disadattato, particolarmente attratto dalle
belle ragazze e sempre in ritardo nell’esecuzione delle partiture
sconclusionato, fantasioso e creativo e infine il documentario Un
piccolo monastero in Toscana
, che ruota intorno alla vita di cinque
monaci agostiniani del monastero di Castelnuovo dell’Abate, a Montalcino,
un’opera in grado di trasmettere allo spettatore il senso antropologico e
sociologico dell’ambiente umano raccontato dal film.

SCHEDE DEI FILM E CALENDARIO

Martedì 3 marzo

h 15.00 C’era una volta un merlo canterino (Otar Ioseliani, 1973, URSS,
b/n, 77’)

Anche l’orchestra sinfonica di Tbilisi, la
capitale georgiana, ha il suo bravo timpanista: nella fattispecie si tratta di
Guja, un giovanotto che ha la caratteristica di arrivare sempre all’ultimo
momento utile per eseguire le (limitate) parti che le partiture prevedono per
il suo strumento. Per il resto, la sua vita si dipana in un girovagare perenne:
un autentico “irregolare”, svagato e inaffidabile come pochi.

h 17.00 Briganti (Otar Iosseliani, Francia/Russia/Italia/Svizzera, 1996,
121’)

Un viaggio nel tempo attraverso quattro
epoche storiche dove i più deboli devono sempre confrontarsi con l’oppressione:
la Parigi contemporanea in un ambiente di malviventi; il Rinascimento in
Georgia con i combattimenti contro i musulmani; la Russia imperiale e la Russia
rivoluzionaria.

Mercoledì 4 marzo

h 17.00 I favoriti della luna (Otar Iosseliani, Francia, 1984, 111’)

Un affresco di figure che s’intrecciano
legate da un filo conduttore composto da due oggetti: il quadro di una bella
donna, dipinto nell’800, ed un lussuoso servizio di Sèvres, più volte rubato,
passato di mano in mano da ladri a ricettatori: oggetti di incerto possesso e
destino.

Giovedì 5 marzo

h 15.00 Un incendio visto da lontano (Otar Iosseliani, Francia/Germania,
1989, 106’)

In un villaggio di capanne nel Senegal la
vita scorre tranquilla nel rispetto delle leggi ambientali e dei riti tribali.
Il crollo di questo mondo primitivo arriverà con i primi camion dei bianchi che
abbattono alberi e incendiano il villaggio, per i turisti il rogo delle
abitazioni sarà solo un “incendo visto da lontano”.

h 17.00 Lunedì mattina (Otar Iosseliani, Francia, 2002, 120’)

Come per la maggioranza dei suoi simili,
per Vincent – operaio in una fabbrica di prodotti chimici – la mattina del
lunedì corrisponde all’inizio della medesima routine. Al ritorno dal lavoro le
cose non cambiano poi granché, perché deve prendersi cura della moglie e
dell’anziana madre. In paese le facce sono sempre le stesse. Allora, seguendo
il consiglio di suo padre, Vincent molla tutto e scappa a Venezia.

Martedì 10 marzo

h 17.00 Caccia alle farfalle (Otar Iosselliani, Francia, 1992, 115’)

Due simpatiche vecchiette abitano in un
grande castello di una piccola città di provincia francese e conducono una vita
ritirata. Vengono a sapere dei terribili avvenimenti del mondo solo
indirettamente e, tramite i loro mobili e i loro oggetti preziosi, hanno un
ricordo del passato. Quando le due cugine muoiono, il castello viene venduto a
degli speculatori immobiliari giapponesi che ne deturperanno la bellezza.

Mercoledì 11 marzo 

h 15.00 
Un piccolo monastero in Toscana (Otar
Ioseliani, Francia, 1988, 53’)

Realizzato per la televisione francese,
questo mediometraggio ha come protagonisti cinque monaci agostiniani ritiratisi
nel monastero di Castelnuovo dell’Abate, nei pressi di Montalcino. Il film li
sorprende in preghiera, ancor prima dei titoli di testa, e i loro riti
scandiscono la giornata ideale del racconto.

Giovedì 12 marzo

h 17.00 Lunedì mattina (Otar Iosseliani, Francia, 2002, 120’) Replica

Martedì 17 marzo

h 15.00 Caccia alle farfalle (Otar Iosselliani, Francia, 1992, 115’)
Replica

Mercoledì 18 marzo

h 17.30 Briganti  (Otar Iosseliani,
Francia/Russia/Italia/Svizzera, 1996, 121’) Replica

INFO

info@cinetecamilano.it

www.cinetecamilano.it

T 02 87242114

 Cineteca Milano
@cinetecamilano

MODALITÀ D’INGRESSO ALLE PROIEZIONI

Biglietto d’ingresso intero: € 5,50

Biglietto d’ingresso ridotto: € 4,00 

Biglietto d’ingresso adulto + bambino: €
6,00

Uncategorized

HENRI CARTIER-BRESSON FOTOGRAFO Villa Reale di Monza Secondo Piano Nobile 20 ottobre 2016 – 26 febbraio 2017 @Villarealemonza @HENRICARTIERBRESSON

140 scatti di Henri Cartier Bresson, in mostra alla Villa Reale di Monza dal 20 ottobre, dedicati al grande maestro, per immergerci nel suo mondo,  per scoprire il carico di ricchezza di ogni sua immagine, testimonianza di un uomo consapevole, dal lucido pensiero, verso la realtà storica e sociologica.     Prostitute. Calle Cuauhtemoctzin, Città del […]

Read More
Uncategorized

La storia ed il futuro di Crespi d’Adda #cameradeideputati @Crespidadda

L’esperienza di Crespi d’Adda sarà uno degli argomenti del convegno “Il Patrimonio industriale in Italia. Da spazi vuoti a risorsa per il territorio”, che si svolgerà il prossimo 7 ottobre 2016, a Roma, presso la Camera dei Deputati a Palazzo Montecitorio. L’evento, promosso dalla Senatrice Michela Montevecchi, e organizzato da Simona Politini, sarà un’occasione unica […]

Read More
Uncategorized

EVENTI CULTURALI E STREET-ART, PASSA DA QUI IL RILANCIO DEL MERCATO COPERTO DI LORENTEGGIO #eventiculturalimilanesi

COMMERCIO. EVENTI CULTURALI E STREET-ART, PASSA DA QUI IL RILANCIO DEL MERCATO COPERTO DI LORENTEGGIO Tajani: ”Il percorso fatto di commistione tra vendita, socializzazione, arte e cultura rappresenta un modello di riferimento per il futuro di molte strutture simili, contribuendo a riportare i mercati coperti al centro della vita dei quartieri” Milano, 7 ottobre 2016 […]

Read More