Mario Romano Quartieri Jazz in Ricostruiamo la storia… con la musica nella Chiesa di Sant’Aniello a Caponapoli. In collaborazione con Marotta&Cafiero Editori e Legambiente Campania

 Domenica 28
dicembre 2014 ore 20,30

locandina Ricostruiamo la storia._. con la musica

MOMENTO DI
CONDIVISIONE MUSICALE

RICOSTRUIAMO
LA STORIA… CON LA MUSICA

con Mario
Romano Quartieri Jazz

A seguire è
prevista una visita guidata alla Chiesa partenopea di Sant’Aniello a Caponapoli
(Largo Sant’Aniello)

L’evento è
organizzato in collaborazione con Marotta&Cafiero editori e Legambiente
Campania.

 

Napoli – Mario Romano
Quartieri Jazz
torna a suonare nei luoghi simbolo di cultura ed arte, emblema dell’anima di
Napoli.

Questa volta l’ensemble
arriva nelle suggestive atmosfere della Chiesa di Sant’Aniello a Caponapoli
a Largo Sant’Aniello (bene monumentale recentemente ristrutturato) con il suo “Ricostruiamo
la storia… con la musica”.

L’appuntamento è per
domenica 28 dicembre alle re 20.30.

L’evento è organizzato
dalla Marotta e Cafiero Editori
in collaborazione con Legambiente Campania,  nell’ambito della collaborazione offerta al Rettore
della Chiesa di Sant’Aniello a Caponapoli
, d’intesa con il Vicario della
Cultura della Curia Arcivescovile di Napoli,
per la maggiore fruizione e
valorizzazione del prestigioso bene monumentale e la promozione della cultura a
Napoli.

Un obiettivo che la
Curia Arcivescovile di Napoli vuole perseguire attraverso la messa in comune di
energie e la collaborazione con associazioni ed enti che operano per le
medesime finalità.

Sulla scia di una profonda sinergia, Legambiente
Campania, d’intesa con il Rettore della Chiesa, 
ha accolto la proposta di collaborazione della Marotta&Cafiero
editori per promuovere a Napoli la conoscenza e la sensibilizzazione della
cultura letteraria, musicale e teatrale.

La Marotta&Cafiero editoriha origine dalla famosa casa editrice napoletana
“Alberto Marotta Editore”, che negli anni
’60 balzò agli onori della cronaca editoriale con pubblicazioni di altissimo
livello. Negli anni ’80 le redini editoriali passano da Alberto Marotta a suo
figlio, Tommaso Marotta, che guiderà l’impresa familiare sotto il nome di
“Tommaso Marotta Editore” fino al 2000, anno in cui entra in società
Anna Cafiero, il cui cognome dà la dicitura all’attuale Marotta&Cafiero
editori. Nel 2010, dopo 50 anni sotto la guida della famiglia Marotta,
l’impresa viene rilevata da Rosario Esposito La Rossa e Maddalena Stornaiuolo,
dell’associazione Vo.di.Sca. (Voci di Scampia) che trasportano la storica sede
di Posillipo nel quartiere di periferia di Scampia, trasformandola in una
realtà indipendente attenta alla diffusione e alla valorizzazione del panorama
letterario e musicale campano, con particolare riferimento al sociale e alla
partecipazione attiva alla vita della città di Napoli. La Marotta&Cafiero
editori vuole essere un’impresa culturale-politica, che si occupa dei problemi
del suo tempo, che utilizza la carta stampata e la musica come strumento di
cambiamento delle coscienze e della società.

La prima tappa di questo viaggio di
valorizzazione ed amore per il territorio è costituita proprio dal momento di
condivisione musicale (e successiva visita al bene monumentale) “Ricostruiamo la storia… con la musica”
in compagnia di Mario Romano Quartieri Jazz,
in programma per domenica 28
dicembre alle ore 20.30 L’ensemble è composta da Mario Romano alle chitarre,
Luigi Esposito al piano, Ciro Imperato al basso ed Emiliano Barrella alla
batteria.

Il viaggio che vede nella musica strumento
di consapevolezza delle proprie radici e di valorizzazione territoriale  si snoderà attraverso alcuni brani tratti dal
lavoro discografico ‘E strade che
portano a mare”
, da Rum e Speranzella a Cerca ‘e me capì passando per
Valzer alla Madonna e Mambo Italiano.

Ed ancora tre brani tratti dal nuovo disco “Le Quattro giornate di Napoli”

Si tratta del pezzo che
dà il titolo all’album, seguito dalla dolcezza di Cammen e dalla forza esplosiva di Vesuvia.

Un
assaggio delle tappe delle tappe della “ricostruzione della stiria attraverso
la musica”

https://www.facebook.com/video.php?v=10202968236342736&fref=nf (Le quattro giornate di Napoli)

https://www.youtube.com/watch?v=Ka4-zCjSW6U&feature=youtu.be (Cammen)

https://www.youtube.com/watch?v=rgLZqan66ek&feature=youtu.be (Vesuvia)

Ufficio Stampa di
Mario Quartieri Jazz: Dr.ssa Tania Sabatino,

Mobile: 3205741842, e-mail:ufficiostampaquartierijazz@gmail.com,

Scampoli di arte e
tenacia per un progetto musicale in crescita

Il valente
chitarrista e compositore napoletano Mario Romano ha dato vita al progetto
Quartieri Jazz giunto nel Gennaio 2013 (ed. GRAF) al felice esordio
discografico intitolato “E strade cà portano a mare”. Una
produzione e un progetto in cui si fondono e incontrano in maniera originale il
jazz manouche e la tradizione napoletana nel suo ricco retaggio classico e
contemporaneo. Un’intensa attività concertistico contraddistingue negli ultimi
anni il percorso di questo progetto, che nell’album d’esordio appena citato si
arricchisce di illustri ospiti e noti esponenti della scena musicale partenopea
quali Joe Amoruso (storico pianista di Pino Daniele), Daniele Sepe, Antonio
Onorato e Marco Zurzolo. Il progetto si sviluppa in varie formazioni con
talenti che come Mario Romano provengono dai “Quartieri Popolari” di
Napoli e che nel loro sound frizzante e sanguigno hanno saputo riprodurre
colori e umori di quella magica e vivace realtà.

A seguire è prevista la
visita guidata alla Chiesa di Sant’ Aniello a Caponapoli.

La Chiesa di
Sant’Aniello a Caponapoli

In una zona ricca di
reperti archeologici, dal tempio del dio Sole, a quello di Apollo e Demetra,
elementi di indiscutibile pregio solo ora in fase di valorizzazione, arroccata
sulla collina dove sorgeva l’Acropoli (a nord est di Neapolis), dove si dice si
respirasse l’aria più salubre di Napoli, sorge la chiesa di Sant’Aniello a
Caponapoli.

Così la descrive così il
Canonico Carlo Celano “vedesi una
bellissima piazza detta S. Aniello che serve da delizia in estate per i
Napoletani poiché oltre delle aure fresche che in essa si godono, le nostre
amene colline formano alla vista un teatro molto dilettoso, e la sera in questo
luogo si vedono adunanze di uomini eruditi e letterati”.

Per partecipare all’iniziativa è richiesto un
contributo di 10 euro offerto per il restauro (ulteriori interventi), la
fruizione e valorizzazione della Chiesa e per premiare l’impegno degli artisti.

Per
informazioni ed adesioni all’iniziativa è possibile rivolgersi ai seguenti
recapiti telefonici e indirizzi mail:

339
258 80 60 (Valerio V. Bruner, responsabile discografico Marotta&Cafiero),recorder@marottaecafiero.it  /campania@legambiente.campania.it

Uncategorized

WOYTEK Habemus Papam. Il gallo è morto – 1 – 16 ottobre 2016

In occasione del Giubileo della Misericordia, l’installazione dell’artista di origini polacche da anni attivo in Germania Woytek “Habemus Papam. Il gallo è morto”, ospitata nella suggestiva struttura di archeologia industriale dell’Ex Cartiera Latina dal 1° al 16 ottobre 2016, è costituita da una scultura in bronzo di cm. 250 raffigurante un Vescovo con in mano […]

Read More
Uncategorized

BILL FRISELL When You Wish Upon A Star – Cinema Teatro di Chiasso – Martedì 25 ottobre 2016, ore 21.00 – #Billfrisell

Martedì 25 ottobre 2016, ore 21.00 BILL FRISELL When You Wish Upon A Star chitarra Bill Frisell voce Petra Haden contrabbasso Thomas Morgan batteria Rudy Royston Dopo la sonorizzazione dei film muti di Buster Keaton e dopo il meraviglioso lavoro di elaborazione armonica in presa diretta a contatto con le immagini del documentario “The great […]

Read More
Uncategorized

Mauro Rostagno, il giornalista vestito di bianco #Maurorostagno

  Quando è stato ucciso, il 26 settembre 1988, aveva quarantasei anni e molte vite alle spalle. L’ultima, la più intensa, Mauro Rostagno la vive a Trapani. Lo racconta il documentario “Mauro Rostagno, il giornalista vestito di bianco” realizzato da Antonio Carbone per il ciclo “Diario Civile”, in onda mercoledì 28 settembre alle 22.10 su […]

Read More