Festa della Ghironda 2014 – Pragelato – 8-9-10 agosto 2014

Lou Seriol

32° Festa della Ghironda

Pragelato 8-9-10 agosto 2014

La Festa della Ghironda giunge quest’anno alla sua 32° edizione: a capo della festa l’inossidabile Associazione Lou

Magnaut e i suoi collaboratorii (oltre 40 persone impegnate per l’organizzazione dell’evento, tutte rigorosamente

volontarie). All’Associazione Lou Maganut fanno da corollario, con il loro prezioso contributo e patrocinio il Comune

di Pragelato, la Provincia di Torino e la Regione Piemonte assieme alla Fondazione Guiot Bourg e la Nuova Pro Loco

Pragelato: assieme a quest’ultima è stato possibile noleggiare una grande tensostruttura che farà da contenitore dei

momenti più importanti dell’estate pragelatese. Quest’anno poi la Festa della Ghironda sarà un’edizione speciale:

ricorre infatti il 40° anniversario del gemellaggio con i paesi tedeschi di Rohrbach, Wembach e Hann (ora riuniti sotto

la città di Ober-Ramstadt) dove è presente una forte componente di emigrati pragelatesi fin dal tempo delle persecuzioni

religiose di fine 1600. Gli appuntamenti clou saranno come sempre le serate dedicate ai concerti e ai balli che vedranno

protagoniste le ghironde e gli altri strumenti della tradizione occitana.

– Venerdì 8 agosto dalle ore 19.30 presso Tensostruttura Casa Pragelato:

Gran Ballo d’apertura

Il Gran Ballo d’apertura è da sempre il momento iniziale della Festa per dare inizio a quel connubio di divertimento e

cultura che da sempre la Festa della Ghironda ha portato in grembo. Dalle ore 19.30 la cena sarà servita a base di gofri,

il tradizionale piatto tipico dell’Alta Val Chisone, farciti dolci o salati con gustose varianti alla “tedesca” (wurstel e

crauti) in onore dei cugini tedeschi. Dalle ore 21.30 poi il Gran Ballo d’apertura, una serata dedicata alla ghironda ma

anche ai danzatori che da sempre affollano la platea della Festa e sono parte integrante della stessa. Quest’anno il palco

vedrà presenti Ij Bogianen , un interessante e giovane contaminazione della musica tradizionale delle ghironde con le

sonorità Dub e Garage, Li Musikant, dalle valli di Lanzo una formazione ridotta dei Barmenk – presenti con grande

successo lo scorso anno – per una musica fortemente ritmata – da ballare assolutamente, e per finire i Folkswagen,

una formazione emergente nell’ambito della nuova musica trad sull’onda delle esperienze di gruppi quali Stygens,

Abnoba e Folkestra. L’ingresso sarà ovviamente gratuito.

– Sabato 9 agosto dalle ore 19.30 presso Tensostruttura Casa Pragelato:

Lou Seriol

I Lou Seriol nascono del 1992 sull’onda della riscoperta della musica trad occitana e sulla valorizzazione della stessa.

Accanto agli strumenti della tradizione inseriscono fin da subito le sonorità di strumenti moderni (chitarra, basso e

batteria) aprendo gli orizzonti della musica occitana ad un pubblico variegato e ritrovando negli anni quello che ormai è

definito dalla critica come il Sound dei Lou Seriol, permeato di Ska e Rap ma anche di atmosfere e suoni più

introspettivi e delicati. Con al loro attivo numerose produzione discografiche (rigorosamente autoprodotte), a Pragelato

presenteranno il loro ultimo lavoro discografico Maquina Enfernala: con questo spettacolo hanno aperto i concerti, tra

gli altri, di Zebda, Manu Chao e Massilia Sound System.

La serata sarà preceduta dai giochi di una volta per i bimbi (dalle ore 15.00), dal corso di ballo in collaborazione con

l’Associazione Jhon O’Leary (dalle 17.00 alle 19.00) e ovviamente dalla cena a base di carne alla griglia e al “Piatto del

gemellaggio”, una gustosa sorpresa per gli amanti della tradizione culinaria della Val Chisone.

Alla fine del concerto spettacolo dei Lou Seriol, come da consolidata tradizione, il ballo folk con i musicisti della festa

fino a notte fonda.

– Domenica 10 agosto dalle ore 15.30 presso Tensostruttura Casa Pragelato

Gran Ballo di chiusura

La mattinata della domenica sarà caratterizzata ancora dal corso di ballo, dalle ore 10.00 alle ore 12.00.

La domenica pomeriggio, a partire dalle ore 15.30, accompagnato dagli immancabili gofri, il gran ballo di chiusura con

i musicisti superstiti dalla notte oltre a nuovi rinforzi provenienti dalla vicine vallate. Il divertimento finale è assicurato.

Per info: infoloumagnaut@loumagnaut.com – www.loumagnaut.com

Ma che cos’è la ghironda?

La ghironda è uno strumento musicale a corde di origini antichissime tuttora usato in molti paesi europei per

l’esecuzione di musiche delle tradizioni popolari.

Le corde sono poste in vibrazione dallo sfregamento del bordo di una ruota azionata per mezzo di una manovella, il

bordo della ruota deve essere cosparso di pece, le corde invece sono fasciate con una minima quantità di cotone che

migliora il suono ed evita allo stesso tempo di consumare eccessivamente le parti in sfregamento.

Le corde vengono azionate da una tastiera i cui tasti scorrono in un’apposita struttura applicata al piano armonico e sono

disposti su due file con i colori generalmente invertiti rispetto alla tastiera del pianoforte.

L’aspetto più difficoltoso dello strumento è dato dall’azionamento della “trompette”, ovvero di una corda non tastata che

provoca il tipico ronzio ritmico a seconda del tempo e dalla velocità del brano eseguito e che costringe il suonatore a

sincronizzare le due mani con movimenti poco naturali e non riscontrabili nell’uso di nessun altro strumento musicale.

La ghironda si tiene normalmente poggiata sulle gambe del suonatore, ma si può suonare anche in piedi.

A seconda della postura adottata una o più cinghie fissano lo strumento al corpo.

Per quanto riguarda l’origine dello strumento, la sua storia iniziò accompagnando il canto gregoriano per divenire poi un

tipico attrezzo di lavoro per menestrelli e mendicanti girovaghi fino a raggiungere il massimo della sua evoluzione

quando venne utilizzata nelle corti francesi del XVIII secolo.

Chiaramente l’ingresso a corte di strumenti popolari richiese un adattamento estetico e funzionale consono alla nuova

collocazione.

Attorno alla metà degli anni ’70 del 1900 la ghironda è stata riscoperta, in Italia, come strumento simbolo del folk

revival ed utilizzata nella riproposta della musica tradizionale, soprattutto occitana. Più recentemente essa è stata

utilizzata anche in generi musicali diversi, dal jazz al rock, dalla musica etnica alla nuova musica elettronica

sperimentale.

La costruzione della ghironda è una operazione di elevata complessità che richiede molto tempo e l’impiego di

numerose macchine utensili; difficilmente si impiegano meno di 100 ore di lavoro a causa delle operazioni di

incollaggio, essicazione e verniciatura delle moltissime parti in legno comprese. Per questo motivo lo strumento è

piuttosto costoso, la media si aggira sui 3/4000 Euro per un buon esemplare.

VENERDI’ 8 AGOSTO

– Dalle ore 19.30 Tensostruttura Fr. Rivet – Gofri salati e dolci e “Gofri del Gemellaggio” con

Wurstel e Crauti

– Ore 21.30 Tensostruttura Fr. Rivet – Concerto e ballo con:

IJ BOGIANEN – MUSIKANT – FOLKSWAGEN

Ingresso gratuito

SABATO 9 AGOSTO

– Tutto il giorno in Piazza Pragelatesi nel mondo – Fr. Rivet – Mercatino dell’Antiquariato a cura della

Nuova Pro Loco Pragelato

– Dalle ore 15.00 “Giochi di una volta” per bambini

– Dalle ore 17 alle ore 19 – Stage di ballo in collaborazione con l’Ass. John O’Leary

– Dalle ore 19.30 Tensostruttura Fr. Rivet – Cena con carne alla griglia e “Piatto del Gemellaggio”

Prenotazioni: 3483635123 (Stefania) – 3391006439 (Michela) e presso Ufficio Turistico P.za

Lantelme – Fr. La Ruà

– Ore 21.30 Concerto con:

LOU SERIOL

– A seguire: Bal Folk con i musicisti della Festa

Ingresso gratuito

DOMENICA 10 AGOSTO

– Dalle ore 10.00 alle ore 12.00 – Stage di ballo in collaborazione con l’Ass. John O’Leary

– Dalle ore 15.30 Tensostruttura Fr. Rivet – Gran ballo di chiusura con i musicisti della Festa e GOFRI

a volontà per tutti

– Per informazioni, news e altro:

infoloumagnaut@loumagnaut.comwww.loumagnaut.com

Uncategorized

La storia ed il futuro di Crespi d’Adda #cameradeideputati @Crespidadda

L’esperienza di Crespi d’Adda sarà uno degli argomenti del convegno “Il Patrimonio industriale in Italia. Da spazi vuoti a risorsa per il territorio”, che si svolgerà il prossimo 7 ottobre 2016, a Roma, presso la Camera dei Deputati a Palazzo Montecitorio. L’evento, promosso dalla Senatrice Michela Montevecchi, e organizzato da Simona Politini, sarà un’occasione unica […]

Read More
Uncategorized

EVENTI CULTURALI E STREET-ART, PASSA DA QUI IL RILANCIO DEL MERCATO COPERTO DI LORENTEGGIO #eventiculturalimilanesi

COMMERCIO. EVENTI CULTURALI E STREET-ART, PASSA DA QUI IL RILANCIO DEL MERCATO COPERTO DI LORENTEGGIO Tajani: ”Il percorso fatto di commistione tra vendita, socializzazione, arte e cultura rappresenta un modello di riferimento per il futuro di molte strutture simili, contribuendo a riportare i mercati coperti al centro della vita dei quartieri” Milano, 7 ottobre 2016 […]

Read More
Uncategorized

Museo Van Gogh @ MuseoVanGogh

Vincent van Gogh (1853-1890), nato nel Brabante, è attualmente uno degli artisti più famosi di tutti i tempi. Se desideri ammirare i capolavori di Van Gogh, una visita al Museo di Van Gogh di Amsterdam è d’obbligo. Ma per gli ammiratori del pittore, i posti da visitare non finiscono certo qui. Situato nel meraviglioso Parco […]

Read More