Dal T-Bone Station al Fooxia L’appassionante avventura di uno chef-manager della buona cucina italiana

Erano appena gli anni Ottanta quando Fabio Massimo Bongianni, classe 1961, decise che gli studi di giurisprudenza erano di troppe strette vedute per quelle che erano le sue reali ambizioni: traghettare la tradizione della più autentica cucina italiana nei palati più raffinati. Fu così che, dopo una gavetta vissuta in alcuni dei più rinomati ristoranti di Roma – tra cui il “Dolce Vita” Sans Souci – e la frequentazione di specifici corsi di cucina specializzata – come quello della Ritz Escoffier Cooking School a Parigi, decise di creare ed inventarsi una propria attività nella ristorazione, dando il via, nel 1991 ad una delle steak-house di maggior fama della Capitale, la celeberrima T-Bone Station.
La formula del successo della catena, che risiedeva nell’assoluto comfort del locale unito ad un accattivante e moderno design di interni e ad un menu stile USA che tuttavia strizzava l’occhio alla migliore carne toscana (con proposte diversificate di chianina, fiorentina e la caratteristica T-Bone steak), è stata successivamente implementata da un percorso eno-gastronomico presente in locali come “Crash”, “Clock”, “T&T”, il ristorante “Sensus” nel roof dell’hotel Exedra e, ultimo arrivato, “That’s Amore”, che dal 2004 attira clienti romani ed internazionali con un menu dedicato alla più semplice e genuina cucina regionale e divertenti corsi di pizza e derivati.
Da qualche anno però Fabio ha voluto espandere la sua idea ai Cinque Continenti, esportando la sua idea di far conoscere ai turisti una delle massime espressioni della cultura italiana: l’enogastronomia. Il concept da lui proposto è quello di far interagire il cliente con lo chef, eliminando ogni barriera da tour operator per imbastire, con amicizia e curiosità, un itinerario che va dall’esplorazione dei quartieri storici della città alla spesa – decisa di comune accordo a seconda del desiderio personale dell’ospite – nei mercati romani, fino al momento del cucinare insieme e condividere con simpatia e goliardia un pasto completo. Si tratta di uno scambio di culture e tradizioni che avviene – a seconda del numero dei convenuti – nello splendido appartamento con vista di via del Tritone, nella pittoresca casa di campagna di Mazzano romano o nel nuovissimo locale – ex bisca nel cuore del Ghetto romano – Fooxia.
Curioso della cucina internazionale e incline alla socializzazione internazionale, Fabio Bongianni, acclamatissimo dai blogger e dai conviviali “amici” delle sue cooking classes, può essere non a torto considerato un fabbricatore di esperienze del gusto e un restauratore dei buoni sentimenti che ci fanno apprezzare qualitativamente, con semplicità ed empatia, i sapori della tradizione e dello stare bene insieme a tavola.

Uncategorized

La vera storia di Peron @Raistoria #Raistoria

Durante tutta la vita, Perón dovette occultare le sue vere origini e la sua identità personale per difendersi dagli attacchi degli avversari politici. Ne parla il documentario biografico dal titolo “The Perón Identity” – in onda sabato sabato primo ottobre alle 21.10 su Rai Storia – basato su una recente ricerca storica effettuata da Liliana […]

Read More
Uncategorized

BIANCONERI. JUVENTUS STORY AL CINEMA DAL 10 A 12 OTTOBRE‏ #JuventusStory #JuveStory #Hi5tory

Eastern Canal, Nexo Digital e Good Films sono liete di presentare BIANCONERI  JUVENTUS STORY AL CINEMA  Uscirà il 10, 11 e 12 ottobre nelle sale italiane l’atteso docu-film di Marco e Mauro La Villa sulla Juventus e sul legame con la famiglia Agnelli Con interviste a Gianluigi Buffon, Alessandro del Piero, Andrea Pirlo, Giorgio Chiellini, […]

Read More
Uncategorized

Il mestiere del Teatro – Teatro Strehler/Scatola Magica – Dal 19 ottobre al 4 dicembre 2016 @TeatroStrehler

Dal 19 ottobre al 4 dicembre 2016 al Teatro Strehler/Scatola Magica Benvenuti al Piccolo1_Gasparro,Gelosa_fotoMarasco Il mestiere del Teatro – Benvenuti al Piccolo a cura di Stefano Guizzi con Davide Gasparro e Federica Gelosa Chi costruisce le scene, chi cuce i costumi, chi cerca tutti gli oggetti che si trovano in scena? E cosa succede quando […]

Read More