Festival “Tulipani di Seta Nera” – ROMA, 8 – 9 – 10 Febbraio 2014

DiegoRighini-JacopoSiparidiPescasseroli-AndreaRoncato-SaraIannone metisDiMeo

Martedì 4 febbraio, alla Casa del Cinema di Roma si è tenuta la conferenza stampa di presentazione della settima edizione del festival: “Tulipani di seta nera: un sorriso diverso”.
Erano presenti il produttore Diego Righini, che ha condotto la presentazione, il presidente del Festival Andrea Roncato, i presentatori Christian Floris e Metis Di Meo, il presidente della giuria tecnica Sara Iannone, il vicepresidente di giuria e rappresentante per Rai Cinema Carlo Brancaleoni e il maestro d’orchestra Jacopo Sipari di Pescasseroli.
I conduttori Christian Floris e Metis Di Meo hanno descritto sinteticamente i contenuti dell’edizione di quest’anno. Christian, che è anche coautore della manifestazione insieme a Paola Tassone e  all’associazione Università Cerca Lavoro, ha affermato che il Festival, nonostante il periodo di crisi in cui versa il cinema italiano, è invece una realtà che sta crescendo esponenzialmente ogni anno di più, e ciò è dimostrato dal fatto che le adesioni di giovani autori provenienti da tutto il mondo sono sempre più numerose. La giuria tecnica, presieduta da Sara Iannone, nella scelta dei 12 corti finalisti, si è focalizzata sulla capacità degli autori di esprimere le varie sfaccettature che può assumere la diversità. Le tematiche affrontate sono svariate, dall’omosessualità all’integrazione razziale, dalla povertà alla precarietà derivante dalla crisi, e tutte contribuiscono a farsi specchio della realtà odierna nei suoi vari aspetti. “La qualità dei corti che partecipano al Festival – ha dichiarato il presidente Iannone – sta crescendo ogni anno di più, sia dal punto di vista della realizzazione tecnica, sia nella scelta delle tematiche e nella capacità di affrontarle e rappresentarle con sempre maggiore maturità e sensibilità; ciascuna delle opere in concorso si è dimostrata una fotografia puntuale e illuminante della realtà che tratta, un prezioso contributo per comprendere le reali condizioni di chi vive una ‘diversità’.”:
Durante la manifestazione, verrà proiettato e riceverà un premio speciale il corto “Insieme” di Anna Maria Liguori, che affronta la difficile tematica del sostegno a donne affette da tumori. Altri premi speciali verranno poi assegnati alla trasmissione tv “Linea Verde”, per l’impegno profuso negli anni a sostegno della diversità; alla fiction “Braccialetti rossi”, in onda in questi giorni su Rai Uno, che tratta con ironia e dolcezza il tema della malattia infantile, al film “Indovina chi viene a Natale” di Fausto Brizzi, che tratta con acume e leggerezza la tematica dell’handicap fisico. L’attrice Valeria Fabrizi verrà infine insignita del Premio Speciale “Sorriso Diverso”.
Le proiezioni dei corti si terranno sabato 8 febbraio dalle ore 9.30 alle ore 13.30, e domenica 9 dalle ore 15.00 alle ore 20.00, presso la Casa del Cinema.
La premiazione si terrà il 10 febbraio alle ore 20.00 presso il teatro Olimpico di Roma.
La serata verrà introdotta dal giornalista Bruno Vespa, che si collegherà dalla redazione di Porta a Porta e farà i nomi di cinque personaggi illustri che meritano un riconoscimento per l’attenzione riservata alla diversità. I primi due sono Papa Francesco e il Sindaco di Rosarno Elisabetta Tripodi; gli altri tre verranno svelati dallo stesso Vespa che darà anche una spiegazione della scelta.
Saranno presenti alla premiazione due giovani attori, Flavio Parenti, padrino della manifestazione, e Giulia Electra Gorietti, madrina.
La serata si concluderà con il concerto dell’orchestra Marco Dall’Aquila diretta dal maestro Jacopo Sipari di Pescasseroli, che proporrà una selezione delle colonne sonore più rappresentative della storia del cinema.

You may also like...