I migliori Ristoranti del Tirolo: ecco cosa c’è da sapere

Ebbs, Unterwirt -® Tirol Werbung_Hafele Nicolas_Ebbs
Le sorelle Steindl del ristorante Unterwirtinnen ® Tirol Werbung, Nicolas Hafele

Dalla zuppa di gnocchi di pancetta agli Schlutzkrapfen fino al tradizionale dolce Kaiserschmarren: i classici della cucina tirolese sono parte integrante del menu e si possono trovare in tutta la regione su pascoli alpini e rifugi, in locande e in molti ristoranti gourmet. Ma questi piatti della tradizione sono tutt’altro che obsoleti: i giovani chef hanno saputo rivisitarli in chiave contemporanea e i risultati sono un piacere non solo per il palato ma anche per gli occhi.

In Tirolo, chi lavora nella ristorazione, che si tratti di tipici rifugi in montagna o sofisticati ristoranti stellati, si affida alla qualità garantita dai prodotti regionali e alla loro sostenibilità. L’attenzione e la curiosità verso la cucina vegetariana e vegana si sono tradotte in impegno a portare in tavola piatti saporiti nonostante l’assenza di quegli ingredienti che notoriamente conferiscono sapore alla ricetta: carne, pesce e latticini in generale.
Ecco alcuni esempi selezionati che dimostrano come la tradizione della cucina tirolese sia riuscita a percorrere la strada giusta verso il futuro della ristorazione, interpretando in chiave contemporanea la classicità tirolese.

Wilderin – Divertimento stagionale dalla regione alpina
Regionale, stagionale, sostenibile – nel ristorante Wilderin, nel centro storico di Innsbruck, si mangia solo ciò che è disponibile al momento ovvero la frutta e la verdura che gli orti intorno a Innsbruck regalano nella rispettiva stagione – o meglio settimana, oppure ciò che è stato direttamente conservato con processi naturali. E poiché la carne viene sempre acquistata come “bestia intera” dagli agricoltori della regione, può accadere che il popolare filetto sia terminato e che le guance gustose spicchino nel menu. E l’occasione di provarle è imperdibile.
Ciò che ispira il team intorno a Claudia Kogler e ai due chef Christoph Zingerle e Sören Schonard viene così spiegato: “L’indescrivibile gioia per il gusto delle Alpi, la dedizione ai prodotti dei nostri partner agricoli e di ciò che producono, nonché l’entusiasmo per l’ospitalità appassionata”. Grazie alla sua filosofia sostenibile e coerente, Wilderin ha ottenuto un cappello dalla prestigiosa guida “Gault & Millau”.

L’Unterwirtinnen – Slow Food pluripremiato nello storico edificio
Dal 1490, l’Unterwirt nella piccola comunità di Ebbs nel Kufsteinerland è censito sulle mappe. La tradizione e la storia dell’azienda di famiglia, che Sabrina, Maria e Katrin Steindl hanno rilevato dai loro genitori come “Die Unterwirtinnen” è esemplare: le sorelle hanno trasformato la locanda Unterwirt in un hotel gourmet a conduzione familiare, con un ristorante Slow Food, premiato con ben due cappelli “Gault & Millau”. Slow Food significa l’utilizzo di prodotti regionali e naturalmente biologici che vengono trasformati in interpretazioni contemporanee seguendo la classicità tradizionale della cucina tirolese e austriaca. Naturalmente, una Wiener Schnitzel non può mancare nel menu: “La Wiener Schnitzel è ancora un piatto d’autore della nostra casa e questa è una buona cosa”.
Nonostante la chiara visione futuristica, le sorelle Steindl non dimenticano le loro origini: “La direzione che i nostri genitori hanno preso molto tempo fa è assolutamente giusta. Hanno stabilito questo standard di qualità, che ora continuiamo a sostenere. Dobbiamo solo adattare la filosofia per noi stesse e per il futuro e andare al passo coi tempi”.

Sigillo di qualità per il commercio e la gastronomia
Al fine di rendere la qualità dei prodotti tirolesi riconoscibile ai consumatori a colpo d’occhio, due sigilli di qualità contribuiscono all’orientamento. Ad esempio, il marchio di qualità “Qualität Tirol”, garantisce che il cibo sia regionale, sia prodotto in modo sostenibile e sia di altissima qualità, prodotto e confezionato al 100% in Tirolo. In gastronomia, il marchio “Bewusst Tirol” testimonia una qualità particolarmente elevata. L’iniziativa della regione del Tirolo ha un occhio di riguardo per le aziende di ristorazione che si affidano sempre più ai prodotti regionali. Più di 220 aziende sono partner dell’iniziativa, che rafforza e promuove in modo sostenibile l’interazione tra l’economia tirolese e l’agricoltura.

Ulteriori informazioni sulle delizie culinarie in Tirolo, sui piatti tipici tirolesi e sui ristoranti tradizionali e innovativi sono disponibili su www.tirolo.com/gastronomia.

Iaphet Elli

Iaphet Elli, blogger, ho partecipato come editor a ExpoMilano2015.
Collaboro con diversi uffici stampa di città Italiane ,Stati Europei e Mondiali.