VERDI E MILANO Ultimo appuntamento di stagione dedicato da laVerdi al compositore per il bicentenario della nascita – giovedì 6, venerdì 7, domenica 9 febbraio Auditorium di Milano, largo Mahler

laVerdi, orchestra e coro

Stagione Sinfonica 2013/14 “del Ventennale”

VERDI E MILANO
Ultimo appuntamento di stagione dedicato da laVerdi al compositore per il bicentenario della nascita

giovedì 6, venerdì 7, domenica 9 febbraio
Auditorium di MILANO, largo Mahler

Orchestra Sinfonica di MILANO Giuseppe Verdi
Coro Sinfonico di MILANO Giuseppe Verdi

Direttore Zhang Xian
Maestro del Coro Erina Gambarini

Il direttore musicale de laVerdi Zhang Xian, reduce dai successi appena conseguiti in Olanda, torna alla guida dell’Orchestra Sinfonica di MILANO Giuseppe Verdi per chiudere in bellezza la lunga collana di “perle” dedicata da laVerdi al compositore eponimo, in occasione delle celebrazioni per il bicentenario della nascita del Maestro.
Appuntamento dunque con un “trittico” spumeggiante giovedì 6 (ore 20.30), venerdì 7 (ore 20.00) e domenica 9 febbraio (ore 16.00), all’Auditorium di MILANO in largo Mahler, dal sapore squisitamente lirico ma non solo. Un programma che – come in un circolo perfetto – ci conduce lungo un percorso carico di emozioni attraverso lo straordinario “viaggio” milanese di Verdi: dai primi successi che lo consacrarono presso il grande pubblico ai trionfi della produzione più tarda. Un viaggio nella vita di un uomo eccezionale, legato a filo doppio a una Città che lo porta orgogliosamente nel mondo come propria, originale, inconfondibile icona.
Sul palco di largo Mahler, naturalmente, anche il Coro Sinfonico de laVerdi, diretto da Erina Gambarini.
(Info e prenotazioni: Auditorium di MILANO fondazione Cariplo, orari apertura: mar – dom, ore 14.30 – 19.00. Tel. 02.83389401/2/3, www.laVerdi.org, biglietti euro 40,00/13,00).

Giovedì 6 febbraio (Auditorium, Foyer del bar, ore 18.00, ingresso libero) si terrà la conferenza di introduzione all’ascolto del concerto dal titolo: Verdi milanese e cittadino del mondo.
Inserito nella società colta della città, Verdi ne è anche sostenuto; la rottura con la Scala; l’assenza ventennale dopo il 1848; la riconciliazione; l’incontro con Manzoni e la Messa da requiem; l’intesa con Arrigo Boito in una nuova stagione creativa (Otello, Falstaff).
Relatori: Marta Boneschi e Laura Nicora

Programma
Sappiamo bene che l’arte di Verdi non è soltanto fatta di arie e duetti, di melodie per soprani e tenori che solitari incantano dal centro del palcoscenico. Sappiamo anzi che il nerbo dell’azione drammatica è spesso il coro, disposto in punti cardinali, talvolta per narrare e talaltra per commentare, alla maniera della tragedia greca. E che c’è un’orchestra robusta che sostiene; che, anzi, di regola anticipa i conflitti elementari che divamperanno sulla scena, prima che si alzi il sipario e avrà i nomi familiari di preludio e di sinfonia.
L’impaginazione del concerto vuole appunto concentrare l’attenzione sulla simbiosi fra coro e orchestra nel teatro musicale di Verdi. Con una seconda parte incentrata sull’opera corale per definizione, quel Nabucco che, grazie appunto al canto struggente degli schiavi ebrei, lancia il giovane compositore nell’empireo dal quale non scenderà mai più.
Enzo Beacco

Giuseppe Verdi
Giovanna d’Arco, Sinfonia
Macbeth, “Patria Oppressa”
La Traviata Preludio Atto primo
Macbeth Ballabili 
I Lombardi alla prima crociata  “O Signore dal tetto natio”
***
Giuseppe Verdi
da Nabucco:
Sinfonia
“Gli arredi festivi…”
“Ma chi s’avanza?…”
“Va’ pensiero…”
Parte Quarta

Cast (Nabucco)
Nabucco, Lucio Gallo, baritono
Abigaille, Elena Lo Forte, soprano
Ismaele, Salvo Guastella, tenore
Zaccaria, Hong Shin Kil, basso
Fenena, Erika Fonzar, mezzosoprano
Il Gran Sacerdote, Massimiliano Catellani, basso
Abdallo, Francesco Frasca, tenore
Anna, Federica Vitali, soprano

Biografie
Nella Stagione 2013/2014 per la quinta volta Zhang Xian sarà Direttore Musicale de laVerdi (Orchestra Sinfonica di MILANO Giuseppe Verdi), carica recentemente confermata fino alla Stagione 2014/2015. Zhang Xian è inoltre Direttore Artistico della NJO/Dutch Orchestra e dell’Ensemble
Academy con cui ha tenuto il suo primo corso , deve molto a  nell’agosto 2011. Prima di tale incarico, è stata Direttore Associato della New York Philharmonic (prima titolare della Arturo Toscanini Chair) per tre anni, dopo esserne stata Direttore Assistente. Essendo sempre più richiesta come direttore ospite in Europa, tra i suoi futuri impegni ricordiamo le esibizioni con i Wiener Symphoniker, Orchestre Philharmonique de Radio France, Orchestre National de Bordeaux Aquitaine e Residentie Orkest, così come la London Symphony, Oslo Philharmonic, Netherlands Radio Philharmonic, Royal Stockholm Philharmonic, BBC Scottish Symphony e Gothenburg Symphony Orchestra. Inoltre tornerà a dirigere la Royal Concertgebouw Orchestra nel 2013/2014. I debutti della passata stagione includono esibizioni con Tonhalle-Orchester Zürich, NDR Sinfonieorchester, Radio-Symphonieorchester Wien, Danish National e Swedish Radio Symphony Orchestra e il ritorno con la SWR Sinfonieorchester Stuttgart. Nonostante ora abiti di base a MILANO, mantiene rapporti continui e continuativi con il Nord America e gli impegni della scorsa stagione hanno incluso la National Symphony Orchestra di Washington e la Chicago Symphony Orchestra. Gli appuntamenti della presente e della futura stagione includono le orchestre sinfoniche di New Jersey, Cincinnati, Pittsburgh, Seattle, Atlanta e Indianapolis. Mantiene un forte legame con l’Orchestra della Juilliard School e di recente ha presentato la prima mondiale di un nuovo lavoro di Augusta Read Thomas al Lincoln Center. Come direttore d’opera Zhang Xian ha fatto un sensazionale debutto con La Bohème per la English National Opera nella primavera 2007, dove ritornerà nella Stagione 2013/2014. Ha diretto Turandot a Beijing nel maggio 2009 e nell’estate 2012 allo Schleswig Holstein Festival. Ha debuttato con la De Nederlandse Opera nel gennaio 2012 in una rappresentazione con due opere e la regia di Robert Lepage: Renard e Le Rossignol di Stravinskij. Impegni futuri includono il suo debutto al Teatro alla Scala nella Stagione 2013/14. Ha promosso compositori cinesi, in particolare le opere di Chen Yi (tra cui Momentum). Nel maggio 2008 ha completato un grande tour della Cina con sei concerti con l’Orchestra della Juilliard School, tour durante il quale Ge Xu di Chen Yi è stato rappresentato a Shanghai, Beijing e Suzhou. Ha anche diretto Fanfare di Huang Ruo con la New York Philharmonic. Ha fatto ritorno in Cina nell’aprile 2012 per dirigere la China Philharmonic e la Guanghzhou Symphony. Nata a Dandong in Cina, ha debuttato professionalmente a vent’anni con Le nozze di Figaro alla Central Opera House di Beijing. Si è formata al Conservatorio Centrale di Beijing, ottenendo sia la Laurea sia il Master of Music; in seguito, ha insegnato Direzione d’orchestra, prima di trasferirsi negli Stati Uniti nel 1998. La vittoria al Maazel/Vilar Conducting Competition nel 2002 ha definitivamente lanciato la sua carriera internazionale. Ha debuttato il 27 giugno 2012 (con la Nona di Beethoven) dirigendo la Philadelphia Orchestra in un concerto al Mann Center. Il 7 luglio 2012 ha debuttato con la Sächsische Staatsoter Dresden all’Automobilmanufaktur Dresden con il Concerto per violino dei Butterfly’s Lovers, Capriccio spagnolo di Rimskji-Korsakov, il Concerto per pianoforte n. 3 di Rachmaninov. Il 9 settembre 2012 ha aperto la nuova Stagione de laVerdi dirigendo alla Scala l’Ouverture 1812 di Čaikovskij e Ivan il Terribile di Prokof’ev. Il 7 dicembre è stata insignita dell’Ambrogino d’Oro del Comune di MILANO.
Il 5 settembre 2013 ha diretto laVerdi in un concerto tutto esaurito alla Royal Albert Hall di Londra, nell’ambito dei prestigiosi BBC Proms, per la celebrazione del bicentenario verdiano.
Il 15 settembre ha aperto la Stagione del Ventennale de laVerdi, dirigendo l’Orchestra Sinfonica di MILANO Giuseppe Verdi in un concerto straordinario al Teatro alla Scala (musiche di Čaikovskij, Rimskij-Korsakov e Stravinskij).

Erina Gambarini, Direttore del Coro. Figlia d’arte, ha iniziato la sua attività artistica a 13 anni al Teatro alla Scala di MILANO, come voce bianca, protagonista nell’opera di Britten Il giro di vite.
Dopo alcuni anni di intensa attività solistica, ha proseguito lo studio del pianoforte con il padre, lo studio del canto, come soprano, con Teresa Stich Randall a Vienna, direzione interpretazione corale e musica da camera con Marcel Couraud, tecnica vocale e interpretazione con Schmidt-Gaden. Ha collaborato con la RSI, la RAI, la Fenice di Venezia, Teatro Sociale di Como, Teatro Olimpico e Valle di Roma, Teatro Carignano di Torino, Verdi di Trieste, La Pergola di Firenze, Teatro Grande di Brescia. Ha inciso numerosi CD per Nuova Era, Carrara e Ricordi. Nel 1989 fonda il gruppo corale Canticum Novum, che in pochi anni si distingue per la qualificata e ricca attività artistica e parallelamente dirige vari gruppi strumentali. Nel 1996 inizia la sua collaborazione con il Maestro Romano Gandolfi, che nel 1998 la chiama come sua assistente e maestro del coro in occasione della costituzione del Coro Sinfonico di MILANO Giuseppe Verdi, incarico che ricopre tuttora. Ha collaborato con molti direttori d’orchestra, tra i quali Riccardo Chailly, Claudio Abbado, Gianandrea Gavazzeni, Aldo Ceccato, Ettore Gracis, Oleg Caetani, Claus Peter Flor, Christopher Hogwood, Rudolf Barshai, Vladimir Jurowski, Helmuth Rilling, Leonard Slatkin, Nevil Marriner, Roger Norrington, Vladimir Fedoseyev, Robert King.
Dal 1997 è membro dell’Ateneo di Scienze, Lettere ed Arti di Bergamo per i suoi meriti artistici.

Uncategorized

HENRI CARTIER-BRESSON FOTOGRAFO Villa Reale di Monza Secondo Piano Nobile 20 ottobre 2016 – 26 febbraio 2017 @Villarealemonza @HENRICARTIERBRESSON

140 scatti di Henri Cartier Bresson, in mostra alla Villa Reale di Monza dal 20 ottobre, dedicati al grande maestro, per immergerci nel suo mondo,  per scoprire il carico di ricchezza di ogni sua immagine, testimonianza di un uomo consapevole, dal lucido pensiero, verso la realtà storica e sociologica.     Prostitute. Calle Cuauhtemoctzin, Città del […]

Read More
Uncategorized

La storia ed il futuro di Crespi d’Adda #cameradeideputati @Crespidadda

L’esperienza di Crespi d’Adda sarà uno degli argomenti del convegno “Il Patrimonio industriale in Italia. Da spazi vuoti a risorsa per il territorio”, che si svolgerà il prossimo 7 ottobre 2016, a Roma, presso la Camera dei Deputati a Palazzo Montecitorio. L’evento, promosso dalla Senatrice Michela Montevecchi, e organizzato da Simona Politini, sarà un’occasione unica […]

Read More
Uncategorized

EVENTI CULTURALI E STREET-ART, PASSA DA QUI IL RILANCIO DEL MERCATO COPERTO DI LORENTEGGIO #eventiculturalimilanesi

COMMERCIO. EVENTI CULTURALI E STREET-ART, PASSA DA QUI IL RILANCIO DEL MERCATO COPERTO DI LORENTEGGIO Tajani: ”Il percorso fatto di commistione tra vendita, socializzazione, arte e cultura rappresenta un modello di riferimento per il futuro di molte strutture simili, contribuendo a riportare i mercati coperti al centro della vita dei quartieri” Milano, 7 ottobre 2016 […]

Read More