Vinitaly 2018 - Il nuovo vino 142-4 Nobile di Montepulciano DOCG-Selezione

The Best Italian Articles

Milan Design Week 2018-Patrizia Pepe Showroom 17-22 aprile 2018 - domenica 25 marzo 2018, 12:46Milan Design Week 2018
RAW - LESS

Ceramica d’autore

11 progetti

17 - 22 aprile 2018

Patrizia Pepe Showroom

Palazzo Aporti, via Ferrante Aporti 8, Milano

Undici oggetti/sculture in ceramica realizzate da Alessio Sarri su progetti di: Giampaolo Babetto - Sergio Maria Calatroni - Nathalie Du Pasquier - Anna Gili - Johanna Grawunder - Massimo Mariani - Alessandro Mendini - Andrea Ponsi - Franco Raggi - Marta Sansoni - George Sowden.


Raw-less è un progetto di art-design sulla ceramica d’autore, nato da un’idea di Marta Sansoni e Alessio Sarri, che vede il coinvolgimento di undici firme del design italiano: Giampaolo Babetto - Sergio Maria Calatroni - Nathalie Du Pasquier - Anna Gili - Johanna Grawunder - Massimo Mariani - Alessandro Mendini - Andrea Ponsi - Franco Raggi - Marta Sansoni - George Sowden. La ceramica è il denominatore comune e la realizzazione degli oggetti è stata affidata al ceramista Alessio Sarri.

In occasione della Milano Design Week 2018 Raw-less verrà presentato al pubblico presso la showroom di Patrizia Pepe, in Via Ferrante Aporti 8, nell’area della stazione centrale, cuore di uno dei distretti emergenti del fuorisalone milanese.

Raw-less è un neologismo che riflette le molte anime del progetto: raw-less come la pesantezza e la crudezza di una materia - l’argilla - che viene meno grazie alle abili mani di un artigiano straordinario; raw-less come la purezza di un sentimento ancestrale che è trasfigurato e reinterpretato dalla soggettività dei designer coinvolti. Il risultato è una “popolazione” sorprendente ed eterogenea, formata da undici sculture totemiche e nella maggior parte dei casi anche “autobiografiche”.

Ad ogni designer è stato chiesto di lavorare sulla grande dimensione - ogni manufatto ha un'altezza intorno a 60 cm e una larghezza di circa 40 cm - per creare degli oggetti che rispecchiassero in qualche modo la loro soggettività e la loro formazione culturale, ma che allo stesso tempo avessero una funzione non puramente decorativa, ma anche aggiunta, pratica in senso lato.

Si è composta così una teoria di oggetti unici e dalla personalità singolare, da un vaso per fiori a un centrotavola per la frutta fino a un altarino porta oggetti, realizzati in ceramica, porcellana e gres ceramico e con una tiratura di 7+2 edizioni per ciascun pezzo, seguendo le regole della ceramica “opera unica”.

Marta Sansoni, ideatrice e curatrice del progetto, ha coinvolto fin da subito il ceramista toscano Alessio Sarri, un vero e proprio demiurgo della ceramica che applica la capacità predittiva dell’artista alla sapienza del narratore di storie ogni volta nuove e affascinanti, collaborando da più di 30 anni con i più grandi designer italiani e internazionali, un esempio su tutti Ettore Sottsass.

“Sono lieta che i nostri spazi possano vivere di espressioni estetiche alternative alla moda”, commenta Patrizia Bambi, direttore creativo di Patrizia Pepe. “Il mio stile si nutre del dialogo costante con gli altri mondi creativi ed è per questo che abbraccio con interesse e curiosità tutto ciò che rappresenta gli ideali di armonia e bellezza. Il design è una forma d’arte, una visione di cultura, ricerca e sperimentazione senza limiti, capace di immaginare forme sempre più audaci e originali, che diventano fonte di grande energia e ispirazione”.

Un altro partner importante del progetto è la Galleria Antonella Villanova di Firenze che curerà la diffusione, distribuzione e vendita delle opere attraverso esposizioni, mostre, fiere, la prima in ordine di tempo Art Basel a giugno 2018.

È così che dai progetti immaginifici di un gruppo di designer che non hanno perso la capacità di sognare, uniti al saper fare di Alesio Sarri che ha reso la ceramica protagonista di tante storie diverse, è nato Raw-less. Patrizia Pepe, che già da molto tempo promuove artisti e designer attraverso mostre ed eventi, ha deciso di aprire al design la sua showroom di Via Ferrante Aporti 8, un attico open space di 900 mq nella sede storica di Palazzo Aporti che, per la prima volta, ospiterà un evento della Milano Design Week.
Lorella Cuccarini e Giampiero Ingrassia c/o TEATRO MANZONI-Dal 5 AL 22 aprile 2018
domenica 25 marzo 2018, 12:40

Dal 5 AL 22 aprile 2018

Milleluci Entertainment

Lorella Cuccarini    Giampiero Ingrassia
NON MI HAI PIÙ DETTO TI AMO
scritto e diretto da
Gabriele Pignotta

con
Raffaella Camarda, Francesco Maria Conti e Fabrizio Corucci

Musiche Giovanni Caccamo
Scene Alessandro Chiti
Costumi Silvia Frattolillo
Light designer Umile Vainieri
Sound designer Luca Finotti


Dopo 20 anni, LORELLA CUCCARINI e GIAMPIERO INGRASSIA, la straordinaria coppia di Grease, torna a lavorare insieme per la prima volta in una commedia inedita, scritta e diretta da Gabriele Pignotta.
Uno spettacolo ironico, intelligente, appassionante, cucito addosso a due protagonisti perfetti: istrionici e straordinariamente affiatati.
La famiglia è il motore principale dello spettacolo e si mostra con le sue fragilità e con la sua forza. L’amore tra uomo e donna e tra genitori e figli è visto con leggerezza ma anche con passione, sbirciando attraverso la quotidianità: risate, lacrime, sospetti, cambiamenti e tante altre piccole e grandi situazioni condiscono la commedia interpretata da 5 bravissimi attori, in cui ognuno di noi può ritrovare uno spaccato della sua vita.
La produzione è ambiziosa e importante: un allestimento di altissimo livello saprà regalare allo spettatore momenti di assoluto divertimento e di grande emozione.


Note di regia
La famiglia è ancora il cardine della società e il nostro punto di riferimento assoluto? Come si stanno evolvendo le nostre famiglie alla luce delle trasformazioni sociali, politiche ed economiche in atto? È questo il tema attualissimo sul quale nasce e si sviluppa questa ironica e sorprendente pièce teatrale.  In sintesi si tratta della storia di una famiglia italiana contemporanea, costretta ad affrontare un  cambiamento traumatico improvviso che, alla fine di un percorso umano difficile ed intenso, si ritroverà completamente trasformata e  forse più preparata a sopravvivere.
Lorella Cuccarini, accetta la sfida di interpretare il ruolo di una madre, Serena, che trova la forza di mettersi in discussione in seguito ad un imprevedibile, ma forse “salvifico”, incidente di percorso. Questa super-mamma e moglie perfetta che porta sulle sue spalle tutta l'organizzazione e la responsabilità della famiglia, capisce che forse questo ruolo non è più funzionale alla sua felicità e, con grande coraggio, decide di recuperare sé stessa e il suo essere donna rimettendo completamente in gioco tutti gli equilibri.
Suo marito Giulio (un ineguagliabile Giampiero Ingrassia) inizialmente destabilizzato da questo repentino cambiamento, troverà la forza di reagire, riscoprendo finalmente il suo ruolo di marito e di genitore per troppo tempo delegato passivamente alla moglie.
Anche i due figli (Tiziana e Matteo), due ragazzi di vent'anni, andranno in crisi esattamente come i loro genitori, ma ognuno riuscirà a trovare delle risorse interiori inaspettate che porteranno ad un avvincente finale a sorpresa!
Il simpatico intruso Fabrizio Corucci, regalerà sorrisi e colpi di scena a questa meravigliosa e scombinata famiglia.
Un suggerimento, rivolto a tutti, è che forse oggi ancora di più che in passato, la famiglia per sopravvivere ai cambiamenti deve trovare anche lo spazio per il singolo, per l'individuo e non solo per il ruolo che ricopre (madre, padre, figlio).


ORARI: feriali ore 20,45 - domenica ore 15,30

BIGLIETTI:
Poltronissima Prestige € 35,00 - Poltronissima € 32,00 - Poltrona € 23,00
Poltronissima under 26 € 15,00

www.teatromanzoni.it/