Cristian Basile 15 opere a sostegno di Fondazione Umberto Veronesi ETS

street monkey baby

Il pop autentico, originale, italiano di Cristian Basile colora il mondo per sostenere la ricerca scientifica di Fondazione Veronesi con unicità espressiva e gratitudine.

L’artista che sta dimostrando la spontaneità della forza creativa con 250 opere vendute in un anno e mezzo, porterà in omaggio a Fondazione Veronesi 10-15 delle sue scimmie antropomorfe, create con un mix materico-cromatico che contempla plastica ABS riciclata e vernici.

L’evento si terrà il 13 giugno, in collaborazione con Art Luxury Gallery, e rappresenta un tributo personale di Cristian Basile alla ricerca scientifica. L’artista è stato un paziente oncologico in età infantile, quando gli venne diagnosticato una forma di tumore benigno a cui seguirono anni di terapia.

Inizialmente la malattia si presentò con un dolore molto forte al polpaccio e dopo vari tentativi diagnostici e molto dolore finalmente la diagnosi. Si trattava di un tumore benigno al femore sinistro. Così sono iniziati i cicli di chemioterapia.

La mia immensa gratitudine alla ricerca scientifica che mi porta oggi a donare alcune delle mie opere a Fondazione Veronesi: mi sento in dovere di fare qualcosa, di dare il mio contributo, soprattutto in un momento in cui la vita e la mia arte mi stanno dando grande soddisfazione”.

La riconoscenza fa parte della vocazione spontanea di questo artista scelto per acclamazione dal mercato senza alcun artificio o strategia di marketing pregressa. Per scelta di Cristian Basile, il ricavato delle Opere D’Arte sarà a sostegno all’oncologia pediatrica sostenuta da Fondazione Veronesi.

L’iconografia animale e l’assemblaggio post industriale sono il lessico con cui Cristian Basile si esprime naturalmente.

Un polimero riciclato, la plastica ABS, è il suo lessico; le vernici – anche biologiche e vegane – sono la sintassi, frutto di una sperimentazione costante.

Resine, colori fluorescenti e metal, wrap, si fondono in un insieme tridimensionale che trova nell’artigianalità il suo totem.

Dal 2022 a oggi le opere prodotte sono oltre 250, con un’asseverazione naturale da parte del mercato e una serie di gallerie fra Milano, Parigi –a St Paul de Van-, Pietrasanta, Vienna.

In programma, l’apertura ai mercati internazionali, in particolare gli USA e Dubai.

Iaphet Elli

Iaphet Elli, blogger, ho partecipato come editor a ExpoMilano2015.
Collaboro con diversi uffici stampa di città Italiane ,Stati Europei e Mondiali.